Portal 2: più complessità non significa più difficoltà

Chet Faliszek , programmatore presso Valve , ha spiegato come, dietro una maggiore complessità di Portal 2 , non si nasconda una maggiore difficoltà. Per Faliszek, infatti, l’obiettivo della software house era quello di dare ai nuovi giocatori nuovi sistemi per la risoluzione degli enigmi , e non un semplice copia-incolla dei livelli già sperimentati dai giocatori nel primo capitolo.

La maggiore libertà e possibilità di scelta porterà a più soluzioni, che potranno essere sperimentate anche nel multiplayer cooperativo , in cui ogni giocatore potrà condividere la sua visione della soluzione del livello con gli altri presenti.

Articolo precedenteTitoli HD di Ubisoft anche su 360, secondo l’ESRB
Prossimo articoloNeuse: ci sono troppi giochi indie
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.