Per Alex Neuse di Gaijin Games , gli sviluppatori dietro la serie Bit.Trip , la scena indie è completamente ” fuori controllo “. Per quanto possa sembrare un fatto positivo, ci sono alcuni contro, prontamente analizzati da Neuse: ” personalmente, sono un giocatore abituato a finire ogni gioco che riesce. Peccato che, dopo pochi giorni che ho iniziato un nuovo titolo, ne siano usciti già decine di nuovi “.

Un altro problema sollevato da Neuse è il fatto che molti titoli sono, seguendo i “cugini” non-indie, rilasciati incompleti : ” spesso vedo titoli non finiti, che vengono poi sistemati con patch et similia…. quando vengono sistemati. Se tutti si impegnassero fino in fondo sui propri progetti, si avrebbe un mercato molto più interessante “.

Articolo precedentePortal 2: più complessità non significa più difficoltà
Prossimo articoloMotion controller per Virtua Tennis: quale il migliore?
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.