Sony continua la battaglia contro la pirateria facendo emettere un ordine restrittivo temporaneo contro George Hotz , hacker e creatore del sistema Jailbreak che consente di modificare il firmware PS3, il che permette di far funzionare software piratato sulla console.

L’ordine, che ha giurisdizione anche se emesso in uno Stato diverso, impedisce a George Hotz di creare, distribuire, offrire, vendere o rendere in qualsiasi modo disponibile ogni genere di software o sistema in grado di sorpassare i sistemi di protezione della PS3.

Articolo precedenteSony ha escluso il 3D da NGP
Prossimo articoloSony sbarca su Android
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.