Pronti a solcare nuove galassie?

Molti giocatori ricordano l’E3 dello scorso anno come una estrema delusione: pochi giochi realmente interessanti furono presentati, lasciando spazio, come già detto più volte, ad una conferenza molto più interessata a parlare della filosofia di Nintendo come azienda, una scelta che davvero pochi hanno avuto modo e voglia di apprezzare. All’interno di questo insieme di cose interessanti solo per i più attenti e smaliziati, però, hanno fatto capolino (e poco di più, è il caso di dirlo) due titoli inaspettati, molto attesi: “Metroid: Other M” e “Super Mario Galaxy 2”. A 14 giorni dal lancio di quest’ultimo e dopo averlo provato con mano al Far Game di Bologna, cercheremo qui di capire se l’alto livello raggiunto con il primo episodio di questa serie può essere effettivamente superato…

Costumi per ogni occasione

Dall’arrivo di “Super Mario Bros. 3” molti giochi della serie “Super Mario” sono stati caratterizzati dall’eccellentissima presenza di moltissimi costumi, bizzarri potenziamenti che rivestivano l’italico eroe donandogli nuovi poteri. “Super Mario Galaxy” fece lo stesso con il suo costume da ape, per esempio, ma in questo “Super Mario Galaxy 2” se ne trovano di nuovi, e tutti molto curiosi! Mario può, per esempio, vestirsi con il suo costume nuvola e creare tante nuvolette sulle quali fluttuare felice verso i suoi obiettivi oppure trasformarsi in una roccia e spazzare via i nemici sul suo cammino… Da citare, inoltre, la presenza di un nuovo strumento, la trivella, che permette a Mario di scavare i pianeti da parte a parte e arrivare a vette altrimenti impossibili da raggiungere! Questi costumi vanno ad incrementare le possibilità di un gameplay che già nel primo episodio sembrava perfetto, molto difficile da migliorare… I movimenti di Mario restano fluidi, facili da gestire e il tutto si fonde perfettamente con i meravigliosi e colorati scenari che, ancora una volta, rallegrano le atmosfere di questo già gioioso platform! La presenza del bistrattato fratello Luigi in qualcuno dei livelli, inoltre, non fa che rincarare la dose: l’idraulico in verde, infatti, si comporta in maniera leggermente diversa, con una differente altezza di salto e una frenata un po’ più imprecisa, come se in essa si esternasse la sua stessa insicurezza.

“Yoshi!”

A grande, grandissima richiesta, il piccolo dinosauro Yoshi torna a rivestire il ruolo di importante presenza all’interno di questo nuovo “Super Mario Galaxy 2”: le uova maculate del rettile, nascoste nei vari livelli, potranno essere distrutte per liberare il loro “potenziale vivente”, riportando la mente ai fasti di quel “Super Mario World” che su Super Nintendo, agli inizi degli anni ’90, rivoluzionò definitivamente l’esperienza dei platform bidimensionali. Quando Mario o Luigi sono in groppa a Yoshi il puntatore del WiiMote si trasforma in una piccola sfera rossa la quale evidenzierà, di volta in volta, i nemici e gli oggetti che possono essere mangiati, magari anche in gustosi effetti catena, per essere poi trasformati in astroschegge da lanciare contro gli avversari o da donare agli sfavillotti per ottenere vari bonus. Un secondo giocatore, inoltre, può entrare quando desidera in partita controllando un cursore di color arancio collegato a uno sfavillotto, aiutando così l’idraulico di turno a liberarsi di ostacoli e nemici in maniera decisamente più agevole.

Noi restiamo ad attendere, trepidanti…

E’ evidente che, nonostante il grandissimo successo del suo predecessore, anche questo “Super Mario Galaxy 2” continuerà a stupirci con le sue incredibili esperienze di gioco, intrise di quella speciale semplicità che contraddistingue Nintendo nella sua continua ricerca di un divertimento duro e puro, senza particolari fronzoli ma sempre estremamente efficace. I colori, la musica, la simpatia dei personaggi: tutto sembra voler di nuovo contribuire a rendere questo nuovo episodio di Mario la nuova gemma che non vede l’ora di risplendere sui nostri schermi, nelle nostre console Nintendo Wii. L’attesa ormai è quasi finita, ora non basta che aspettare l’11 Giugno per avere felice conferma di tutte queste meravigliose aspettative!

Articolo precedenteFar Game – Reportage
Prossimo articoloToy Story 3: Il Videogioco
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.