Il mondo dei tower defense non solo si espande sempre più in quantità, ma inizia ad esordire con titoli davvero originali e particolari. L’esempio più appropriato di cui vi abbiamo già dato notizia con apposita recensione è sicuramente quello di Plants Vs Zombie . Ma l’ AppStore di Apple si arricchisce di un nuovo titolo davvero interessante e sempre appartenente al genere: Battle of Puppets. Le meccaniche, in genere facenti parte del tower defense, possono essere accostate al su citato Plants Vs Zombie, anche se lo stile grafico e la cornice nella quale si inserisce la lotta sono del tutto particolari ed originali. Procediamo con ordine e descriviamo il gameplay di questo titolo. Siamo all’interno di un teatro, ai poli del palco sono posizionati due castelli: quello del nostro esercito e quello avversario. Il nostro compito è molto semplice, cercare di avere la meglio in combattimento. Nella modalità “conquista” occorrerà arrivare all’altro lato del palcoscenico ed abbattere completamente la roccaforte nemica; in quella “assedio”, invece, occorrerà resistere per un determinato periodo di tempo agli attacchi, davvero persistenti, degli avversari. Il nostro castello sarà in grado, disponendo delle dovute risorse, di generare cavalieri. Si parte dai soldati base, fino ad arrivare alle armi pesanti, quali cannoni e catapulte, passando anche per la fanteria o arcieri. Prima di iniziare il nostro cammino per le 22 tappe previste sulla mappa di gioco, occorrerà scegliere un esercito e, a seconda della scelta, cambieranno le classi dei soldati che potremo generare.

L’azione, come detto, si svolgerà in orizzontale, e una barra in basso sullo schermo permetterà di scorrere l’intero stage, in modo da visualizzare velocemente i punti di nostro interesse. Ad aiutare i nostri burattini soldato ci penseranno, poi, le magie. Queste si accumuleranno con l’avanzare dell’avventura e permetteranno al nostro esercito di procedere più velocemente, di bloccare gli avversari o diventare più forti per un determinato numero di secondi. Nel complesso, la varietà del combattimento è sufficiente. Le unità che potremo generare in uno scontro non sono poi tante: due soldati base, uno più evoluto e una catapulta. Queste, unite alle magie sopra descritte, riescono comunque a divertire e variare l’azione.

Quello che fa di questo Battle of Puppets un piccolo capolavoro di originalità è la scelta grafica. A parte la grande paletta di colori utilizzata nel disegno dei soldati e delle scenografie, si notano delle scelte grafiche davvero apprezzabili. Ogni scenario è composto da elementi dinamici, con l’alternanza del ciclo giorno/notte. Lo sfondo si muove e si alterna proprio come se ci fosse un burattinaio a muovere i fili della scenografia. Anche i combattenti hanno delle movenze particolari, e la loro morte sul campo viene evidenziata da una cordicella che li tira su facendoli sparire del tutto. I vestiti delle marionette cambiano, poi, a seconda dell’esercito scelto inizialmente, potendo vantare un vestiario ben diversificato a seconda che si scelga l’esercito dell’Aida di Giuseppe Verdi o il Salomè di Strauss (non quello dei Jeans eh!)

Conclusioni

0,79 centesimi per portare sul vostro iPhone (o iPod touch) il meglio del teatro delle marionette. Un tower defense originale con scelte stilistiche del tutto particolari. Il gioco non sarà molto longevo, ma vale davvero quello che, al momento, costa. Se siete amanti del genere non fatevi sfuggire l’offerta, perché quasi sicuramente il titolo subirà un’impennata di prezzo, potendo tranquillamente collocarsi nella fascia 1,59/2,39 ‘

CI PIACE

Prezzo modico
Originale
Silisticamente pregevole

NON CI PIACE

Poco Longevo
Ripetitivo

8.5Cyberludus.com
Articolo precedentePlayStation 3 dice addio a Linux
Prossimo articoloIn arrivo una demo di Skate 3
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.