Tiriamo fuori i nostri strumenti: è di nuovo tempo di rock!

A solo un mese di distanza dall’uscita del capitolo dedicato ai Metallica, è arrivato adesso sugli scaffali Guitar Hero: Greatest Hits, l’ultima release della popolare serie musicale di Activision, che torna per proporci i pezzi più gettonati di tutte le uscite precedenti, racchiusi in un’unica raccolta.

Se è abitudine delle case discografiche pubblicare i Greatest Hits degli album dei cantanti che godono di una certa popolarità, Activision non si poteva di certo lasciata sfuggire quest’occasione. Del resto, si dice sempre: “batti il ferro finché è caldo” e non c’è da stupirsi se il publisher voglia sfruttare il più possibile il suo brand dal successo stellare.

Lo sviluppo di GH: Greatest Hits passa stavolta a Beenox, team canadese nato nel 2000 e affiliato ad Activision da qualche anno. Supervisionato da Neversoft, che si è finora occupato dello sviluppo degli altri titoli del brand, Guitar Hero Greatest Hits, conosciuto nel suolo americano come Smash Hits, contiene ben quarantotto brani tratti dai titoli precedentemente usciti, tutti rivisti e predisposti per essere giocati con chitarra, basso, batteria e microfono. Le canzoni della tracklist, per chi lo ricorda e chi vi ha partecipato, furono scelte tempo fa in un modo alquanto insolito, ovvero con una sorta di sondaggio nel quale gli appassionati della serie furono invitati a selezionare, tra gli elenchi del passato, i migliori brani da includere nel “nuovo disco”, giocabili come sempre nei cinque classici livelli di difficoltà.

Tracklist:

  • Guitar Hero
  • Blue Öyster Cult – Godzilla
  • Boston – More Than A Feeling
  • Deep Purple – Smoke On The Water
  • Franz Ferdinand – Take Me Out
  • Helmet – Unsung (Live)
  • Incubus – Stellar
  • Joan Jett & The Blackhearts – I Love Rock N’ Roll
  • Ozzy Osbourne – Bark At The Moon
  • Pantera – Cowboys From Hell (Live)
  • Queen – Killer Queen
  • Queens Of The Stone Age – No One Knows
  • The Donnas – Take It Off
  • The Exies – Hey You
  • White Zombie – Thunder Kiss ’65

Guitar Hero II

  • Alice In Chains – Them Bones
  • Avenged Sevenfold – Beast And The Harlot
  • Danzig – Mother
  • Foo Fighters – Monkey Wrench
  • Iron Maiden – The Trooper
  • Jane’s Addiction – Stop!
  • Kansas – Carry On Wayward Son
  • Lamb Of God – Laid To Rest
  • Lynyrd Skynyrd – Free Bird
  • Mötley Crüe – Shout At The Devil
  • Nirvana – Heart-Shaped Box
  • Rage Against The Machine – Killing In The Name
  • Reverend Horton Heat – Psychobilly Freakout
  • Rush – YYZ
  • Stone Temple Pilots – Trippin’ On A Hole In A Paper Heart
  • The Police – Message In A Bottle
  • The Sword – Freya
  • Warrant – Cherry Pie
  • Wolfmother – Woman

Guitar Hero: Rocks the 80s

  • Anthrax – Caught In A Mosh
  • Extreme – Play With Me?
  • Judas Priest – Electric Eye
  • Poison – Nothin’ But A Good Time
  • Ratt – Round and Round
  • Twisted Sister – I Wanna Rock

Guitar Hero III: Legends of Rock

    • AFI – Miss Murder
    • DragonForce – Through The Fire And Flames
    • Heart – Barracuda
    • Kiss – Rock And Roll All Nite
    • Living Colour – Cult Of Personality?
    • Pat Benatar – Hit Me With Your Best Shot
    • Priestess – Lay Down
    • Slayer – Raining Blood

Guitar Hero: Aerosmith

  • Aerosmith – Back In The Saddle

Come possiamo notare, non è purtroppo presente alcun titolo di Guitar Hero World Tour. Activision ha affermato che non avrebbe avuto senso introdurre brani di un gioco uscito da solamente un anno e, soprattutto, sarebbe risultato piuttosto illogico inserire in una raccolta di pezzi riproposti per essere suonati in modalità full band, delle tracce già nativamente disponibili nella medesima modalità. A nostro parere si tratta comunque di una buona raccolta, contenente alcuni storici capisaldi del rock, anche se si sarebbe potuto fare di meglio.

ghsh_-_killer_queen_by_queen

 

Grafica, sonoro, giocabilità

Da un punto di vista di pura giocabilità, le novità introdotte in questo nuovo e fiammeggiante capitolo non sono molte, anzi. Le meccaniche di gioco di base sono esattamente quelle di Guitar Hero World Tour: per un eventuale approfondimento é possibile leggere la nostra recensione, disponibile qui. Tuttavia è presente qualche novità; a differenza dei precedenti titoli della serie, l’intera tracklist è sbloccata sin dall’inizio e, inoltre, al di là della compatibilità con l’intero pack di strumenti di cui vi abbiamo parlato prima, troviamo qui la possibilità di utilizzare il doppio pedale, che aumenterà in modo vertiginoso il livello di sfida. Per il resto, l’esperienza di gioco rimane praticamente invariata dagli ultimi episodi.

Guitar Hero Greatest Hits aggiunge poco dal punto di vista tecnico rispetto a World Tour, Metallica e Aerosmith. Le novità dell’interfaccia grafica riguardano principalmente il rockometro ed il nuovo indicatore di stelle. Il rockometro ora non è più solamente un indicatore unico per tutta la band, ma sul lato sinistro della barra delle note del singolo giocatore se ne troverà un altro che andrà a misurare solo la prestazione personale. Il nuovo indicatore di stelle, invece, conta in tempo reale quante stelle vi saranno assegnate alla fine della canzone, con tanto di barra percentuale che vi dirà quanto manca a quella successiva.

Il sonoro, ovviamente, si attesta su livelli eccellenti. La resa audio è notevole, le canzoni riproposte sono fedeli a quelle originali, e ogni qualvolta andrete a errare una nota avrete davvero la sensazione di sbagliare dal vivo; esperienza davvero coinvolgente e raggelante per chiunque si immedesimi totalmente nella prestazione.

La risposta dei controlli è eccellente anche nei frangenti più concitati, e la modalità multiplayer appare molto più rifinita ed efficiente, indicando una chiara direzione futura per il prodotto.

La nota dolente sta nel fatto che non è stata inserita la compatibilità con i contenuti scaricabili di Guitar Hero: World Tour, il che impedisce a chi si avvicina per la prima volta alla serie di espandere la propria esperienza oltre la tracklist presente, sottraendo così valore al gioco nel suo complesso.

ghsh_-_killer_queen_by_queen_3

Conclusioni

Guitar Hero: Greatest Hits è una raccolta delle vecchie glorie presenti nei capitoli precedenti della serie, da rivivere, stavolta, con la nuova tecnologia del franchise di GH, ovvero l’intero pack degli strumenti. Essendo per l’appunto un best of, consigliamo di acquistarlo solamente a chi non ha acquistato i precedenti capitoli, dato che non include la compatibilità con i contenuti di World Tour, scaricabili dello store. Sono comunque presenti molte tracce che hanno fatto la storia del rock, e la tracklist non è per niente male. Certo, si sarebbe potuto (e dvouto) fare di meglio, ma chi si accontenta…

Floriana “Plooo” Giambarresi

CI PIACE
  • Il meglio dei capitoli precedenti, giocabile con tutti gli strumenti
  • Grafica di buon livello
  • Possibilità di utilizzare il doppio pedale
NON CI PIACE
  • Tecnicamente non all?altezza
  • Prezzo alto
  • Nessuna innovazione
6.5Cyberludus.com
Articolo precedenteLa Playstation 3 vede i titoli Ps2?
Prossimo articoloRabbids Go Home invade le console portatili di Nintendo?
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.