Tre topi alla guida di tre mostri a due ruote? Geniale!

Eh si, Biker Mice From Mars, titolo che si spiega da solo, è esattamente questo. La storia di 3 topi antropomorfi, terribilmente tamarri, provenienti da Marte, che possiedono dei motorini tali che gli Harley Davidson sembrano delle Grinta della Peg Perego. Accidenti, vorrei poter raccontare di più della trama, ma ero molto piccolo quando andavano in onda su Solletico, e sfortunatamente era sempre orario di studio… Nonostante tutto, pur non conoscendo il cartone animato, tempo fa mi sono imbattuto nel titolo per Super Nintendo, noleggiato anni e anni fa da BlockBuster, e ne sono rimasto estremamente soddisfato! E per il solo fatto che si tratta di un gioco su licenza non è cosa da poco! Konami non sbaglia mai…

 

“Anche i vincitori devono soddisfare la loro fame!”

La prima cosa che salta all’occhio una volta inserita la cartridge di questo titolo e acceso il Super NES è lo sponsor… Tutto il gioco è sponsorizzato da Snickers, uno dei tanti, pesantissimi snack al cioccolato e caramello che circolano nei bar da tempi immemori. Visto il titolo del gioco, io avrei cercato uno sponsor diverso… E non bisognava cambiare nemmeno genere, il Mars sarebbe stata una scelta simile e (per assurdo) più coerente! Nonostante questo strano sponsor, il titolo in questione resta un godibilissimo gioco di corse con visuale isometrica a volo d’uccello. Con tutte le classiche modalità da gioco da corse e la possibilità di scegliere (solo) 6 personaggi (i 3 topi e i 3 loro nemici), di divertimento, nonostante tutto, ce n’è anche per chi ha provato giochi di corse più famosi. Lo stile di questo “Biker Mice” è parente dell’ottima struttura di Super Mario Kart: ogni personaggio ha una sua arma e ogni giro si guadagna un bonus speciale da utilizzare durante la corsa. Una volta terminata la corsa, si stila la classifica generale e si guadagna denaro da spendere in officina (ne parlerò poi). Dopo un tot di piste ci sarà il verdetto, e solo i primi 3 giocatori supereranno la prova per proseguire all’atto successivo.

Il caramello può farlo!

La parte più interessante del gioco sta forse nell’officina: scegliendo la modalità Storia, ad ogni gara completata sarà possibile entrare nell’officina, che fornisce un discreto armamentario di potenziamenti per la propria vettura. Motori nuovi per aumentare la velocità massima, ruote migliori per non slittare, missili per aumentare i colpi della vostra arma e… Snickers. Già… Nell’officina potrete montare sulla vostra moto (vi giuro, non sto scherzando) degli Snickers… Così facendo, avrei a disposizione un Hit Point in più per incassare i colpi dei vostri nemici. Vorrei che qualcuno venisse qui a spiegarmi come una barretta di cioccolato e caramello MONTATA DENTRO UNA MOTO possa aiutarmi a non farla esplodere, ma credo di andare troppo oltre con questa richiesta, alla fin fine è meglio non saperlo… Tolta questa follia, l’officina, nella sua semplicità, aggiunge quel qualcosa in più alle gare, fornendo una “customizzazione” di base per aumentare la rigiocabilità del titolo, scegliendo sempre vie di potenziamento differenti.

Let’s Rock And Ride!

Noleggiare “Biker Mice From Mars” quando ero piccolo mi ha fatto scoprire un titolo di nicchia ma non per questo deludente. Per quanto sia molto simile a Mario Kart, i topi centauri sanno fare egregiamente il loro lavoro, intrattenendo il giocatore con un ritmo acceso, un track design eccellente e una musica metal da favola. E per quanto la presenza di gustose barrette ancora mi disturbi, questa sicuramente non mina il divertimento che questo titolo dona a chi ha voglia di provare qualcosa di diverso, anche se non troppo originale.

Conclusioni

I topi centauri sanno fare egregiamente il loro lavoro, intrattenendo il giocatore con un ritmo acceso, un track design eccellente e una musica metal da favola. E per quanto la presenza di gustose barrette ancora mi disturbi, questa sicuramente non mina il divertimento che questo titolo dona a chi ha voglia di provare qualcosa di diverso, anche se non troppo originale.

7.5Cyberludus.com
Articolo precedenteFlashback – Retro recensione
Prossimo articoloThe Secret Of Monkey Island – Retro recensione
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!