Fifa 15 - Guida carriera e calciomercato

Iniziamo: le novità

La carriera in Fifa 15 è praticamente identica a quella della versione 2014: stessa interfaccia, stesse meccaniche di gioco e, per quanto possano cambiare le variabili in un anno calcistico, stessi giocatori rilevanti. Non c’è nulla di nuovo da spiegare nell’interfaccia, pertanto chi è alla prima esperienza con la carriera EA potrebbe trovare utile leggere la guida dell’edizione Fifa 14.

Tuttavia, Fifa 15 non è esente da novità, anche se riguardano il gioco in sé piuttosto che la carriera nello specifico. Tra i cambiamenti dobbiamo citare la presenza di poche macro categorie dei moduli, eliminando alcuni schemi importanti: uno di questi è il 4-2-3-1, finito tra le varianti del 4-5-1. Tuttavia, gli sviluppatori hanno introdotto la possibilità di aggiungere più schemi squadra, permettendo al giocatore di poter selezionare velocemente modulo, tattiche e giocatori da utilizzare nella partita. Come si può vedere nell’immagine a fine articolo, ho creato due schemi per la mia carriera: quello a sinistra è la squadra titolare, mentre quello a destra rappresenta gli 11 più panchina per il turnover. Nulla vieta di utilizzare moduli e tattiche differenti.

Infine, chi ha già giocato la carriera in Fifa 14 potrà selezionare alcuni bonus di partenza, come il disporre del 60% in più del budget trasferimenti iniziale e una rete di osservatori di primo livello.

Rinfondiamo la squadra

Chi mi conosce per le guide passate (Fifa 14, Fifa 13) sa che uno dei miei crucci è ringiovanire la squadra ed adattare gli elementi al mio modello di gioco, il 4-2-3-1. Per abbassare l’età media della squadra sfrutto molto gli scambi, investendo poco denaro per ciascun giocatore. Quando possibile, cerco di fare scambi nello stesso ruolo. Di seguito, le mie trattative della prima finestra di mercato, immediatamente ad inizio stagione.

Barzagli -> Hummels

Questo è, di fatto, lo scambio perfetto: Barzagli (33 anni) per Hummels (25) il tutto a costo zero. È stata la prima trattativa, che mi ha fatto pensare “ok, non è cambiato niente?”; in realtà, da qui in avanti gli scambi si sono complicati.

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: difensore insuperabile, robusto, forte di testa

Tevez -> Cavani

Dopo diverse settimane di trattative e ricerche (tra i quali Lewandowski, Balotelli e Benteke), ho deciso di acquistare Cavani (27 anni) scambiandolo con Tevez (30). La scelta finale è presto spiegata: Lewa e Balo non si muovono in quanto nuovi acquisti, mentre Benteke, per quanto cresca bene in Fifa 14, rimane un’incognita in questa edizione. Dal canto suo, Cavani è già pronto, ha almeno 2 anni di sopravvivenza nella mia squadra, e lo si può acquistare con pochi cash (12mln nel mio caso).

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: attaccante di riferimento, finalizzatore abile con i piedi e con la testa

Buffon -> De Gea

Il portierone bianconero non è più quello di una volta (almeno secondo i curatori del database EA). Per quanto mi riguarda, il maggior difetto risiede nell’età: 36 anni, con parametri a picco nel breve periodo. Pertanto, ho deciso di scambiarlo con un portiere all’altezza e almeno 10 anni più giovane. Dopo aver incassato diversi no (su tutti Lloris, Sirigu e Courtois) ho optato per De Gea, che difetta nel piazzamento e nella presa, ma è molto affidabile. L’età (23 anni) suggerisce potenziali scambi in futuro, oltre che una crescita assicurata dei parametri.

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: portiere già affermato, dal sicuro avvenire

Llorente -> Eriksen

Perso Tevez, che nel mio 4-2-3-1 avrebbe dovuto giocare alle spalle della punta, mi sono ritrovato con due attaccanti di riferimento: Cavani e Llorente. Inutile dire che lo spagnolo era già stato messo come contropartita in altri scambi (29 anni) e così l’ho scambiato per un trequartista. La scelta è ricaduta sul solito Eriksen (22) che prendo ormai da diversi anni: mezzapunta centrale dotato di ottima visione e controllo della palla, nonché spiccato senso dell’assist e molto resistente (caratteristica importante in quanto fa da legame tra la linea mediana ed il reparto avanzato).

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: trequartista eclettico, di classe e dotato di ottima resistenza atletica

Giovinco -> Ricardo Rodriguez

Con Evra (33) cedibile solo su offerte volontarie, in quanto nuovo acquisto, ho dovuto cercare un altro calciatore per arrivare ad un terzino sinistro più giovane del francese ma altrettanto affidabile. Qui le scelte non sono tantissime e, visto il fresco trasferimento di Luke Shaw al Manchester, ho optato per Ricardo Rodriguez (22). La contropartita più vantaggiosa per l’affare è stata Giovinco (27), che vi spiegherò nella trattativa seguente.

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: terzino sinistro propositivo, abile in fase di attacco e difesa

Pirlo -> Sterling

Immaginando la squadra di riserva, mi sono accorto di non poter fare totale affidamento su Coman e Pepe, così ho deciso di investire qualcosa per un trequartista dalle abilità simili a quelle di Giovinco. Pirlo (35) è il terzo giocatore della Juventus in ordine di abilità totale, ma con il 4-2-3-1 in mediana è chiuso da Vidal, Pogba (titolari), Marchisio e Pereyra, (ottimo rincalzo che vale la pena far giocare per vedere come cresce). Pertanto, ho cercando utilizzare Pirlo in varie trattative, fino a trovargli due possibili destinazioni: Wolfsburg, per arrivare a Rodriguez, e Liverpool, per Sterling. Questi due scambi sono avvenuti nella stessa settimana e vale la pena sottolineare che le contropartite più sono quelle al contrario: Giovinco per Sterling (due ali) e Pirlo per Rodriguez (regista per terzino, corrispondenza non perfetta ma sicuramente migliore dello scambio mezzapunta-terzino). Il tutto è stato deciso dal Liverpool, che accettava Pirlo ma non Giovinco, dirottando la formica atomica in Bundesliga.

Chiavi di ricerca dell’obiettivo: ala veloce, discreto finalizzatore e dal sicuro avvenire

Padoin -> Gabbiadini

Nella stagione 2014/15, la Juventus ha una sola punta di peso, ovvero Llorente (che io ho sostituito con Cavani). Per garantirmi un sostituto prima di chiudere il mercato, ho pensato di acquistare un potenziale fuoriclasse nostrano da una società che accettasse Padoin (30) come contropartita. Nel mirino sono finiti diversi centroavanti, ma la scelta finale è ricaduta a uno tra Zaza e Gabbiadini, tra l’altro due calciatori in comproprietà con la stessa Juventus. Purtroppo il Sassuolo non era interessato a Padoin, così ho preso il doriano che agirà alle spalle di Morata.

Cessioni e prestiti

Ho venduto Lichtsteiner (30) in quanto chiuso da Caceres (27, quindi più giovane e utilizzabile più facilmente come contropartita in futuro) ed ho ottenuto in prestito: Januzaj, Sule, Bakkali e Martial.

Obiettivi raggiunti

Da sottolineare l’assenza di Chiellini perchè infortunato.

  • Ringiovanimento della squadra titolare, età media: 28,54 -> 24,36
  • Potenziamento della squadra titolare, valore medio: 81,63 -> 82,54
  • Ringiovanimento della squadra riserve, età media: 26,63-> 24,27 *
  • Potenziamento della squadra riserve, valore medio: 76,90 -> 77,45 *
  • Adattamento al modulo con un rimpiazzo per ruolo (tranne per il TD, dove viene schierato Romulo)
  • Budget speso: 60,8 mln

con Januzaj in prestito

Articolo precedenteArmor A60 – Recensione
Prossimo articoloAfterfall: Reconquest – Early Review
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.