The Walking Dead Season 2 – Ep4: Amid The Ruins – Recensione

L’estate è da sempre il periodo più noioso per gli amanti delle serie tv, che finiscono quasi tutte a maggio e riprendono a settembre. Gli amanti delle avventure hanno trovato in TellTale una software house capace di intrattenere per sei mesi i telespettatori-giocatori con le proprie Game Series, ormai lanciatissime verso un futuro più che roseo, ma, prima o poi, i titoli di coda arrivano anche per questo surrogato videoludico dell’affascinante mondo dei telefilm. Mentre per The Wolf Among Us la season finale è già arrivata, chiudendo col botto Fable, la seconda stagione di The Walking Dead ha ancora altri due episodi da farci assaporare. E noi, con questo articolo, condividiamo le nostre impressioni sul penultimo: Amid The Ruins – Tra le rovine.

Una nuova vita

Piove sul bagnato, ancora. Dopo le sconvolgenti vicende dello scorso episodio, che ha visto Clementine, Kenny e compagnia lasciare le montagne prese d’assalto dai Walkers, ritroviamo il gruppo diviso e provato tanto nel fisico quanto a livello psicologicamente. Il terzo episodio si è chiuso con una difficile decisione da prendere su Sarita, la nuova compagna di Kenny, che avrà ripercussioni sulla prima parte di questa nuova avventura. Kenny è confuso, arrabbiato con il mondo per un altro déjà vu di cui avrebbe fatto volentieri a meno dopo le precedenti esperienti che hanno segnato la sua vita; dall’altra parte, Clem è ancora alle prese con la difficile situazione di Rebecca, in procinto di partorire, mentre Sarah, Luke e Nick (se ancora vivo) sono dispersi chissà dove a seguito della recente fuga.

L’intero episodio si focalizza proprio sulla situazione di Rebecca, il vero filo conduttore dell’intera stagione, che ha fatto emergere dissapori, tradimenti e verità nascoste, mettendo a repentaglio l’incolumità dell’intero gruppo. Col pretesto di aiutare la donna al fine di trovarle un posto sicuro in cui mettere al mondo il proprio pargolo, TellTale ci permette finalmente di approfondire la conoscenza di Jane, la ragazza scontrosa e solitaria che ha aiutato il gruppo a fuggire dalle grinfie di Carver: scopriamo che Jane ha un passato difficile alle spalle e che non crede nelle capacità di sopravvivenza di un gruppo, capace solo di portare guai a chi riesce a cavarsela da solo. Mentre scopriamo cosa passa nella testa della ragazza, non abbiamo idea delle condizioni di Kenny, alle prese con la Sarita, e della scossa emotiva subita da Sarah sul finire del terzo episodio.

La quiete prima e dopo la tempesta

Senza andare troppo nello specifico e fermandoci qui con i dettagli, possiamo affermare che Amid the ruins è uno degli episodi più tranquilli della seconda stagione, partita un po’ troppo forte con i botti ed i colpi di scena senza dare al videogiocatore le giuste motivazioni per legarsi ad un personaggio in particolare. Perso il forte legame con Lee, Clementine sembra essere un’ape che vola di fiore in fiore, senza alcuno scopo in particolare, e lo stesso vale l’utente, che difficilmente sarà riuscito a legarsi ad una new entry della seconda stagione. L’impressione è che TellTale abbia esagerato un po’ col set di personaggi e sotto-trame, ma rimane un ultimo episodio per dare una precisa identità al titolo e ai singoli protagonisti.

Per quanto riguarda il lato tecnico e di gameplay, Amid the ruins conferma il nuovo corso delle Game Series del team: ancora più dialoghi, ancora meno interazione. In questo quarto episodio, gli sviluppatori ci lasciano relativamente liberi di esplorare la zona appena due volte, ma solo per pochi click, per lasciare spazio a una nuova scena interattiva. L’ambientazione, stavolta, resta completamente anonima: è ancora il bosco a farla da padrone e giusto due zone supplementari poco approfondite, che fanno da sfondo alla vicenda e servono solo come pretesto per consumare le circa 2 ore necessarie a completare la storia.

Commento finale

Amid the ruins è l’episodio più anonimo della stagione, che si prende un attimo di pausa prima del gran finale. Forse è un caso che TellTale stecchi la penultima uscita – è successo anche con The Wolf Among Us secondo il nostro Alessandro – ma la seconda stagione di The Walking Dead non è stata così esaltante fin qui, se non per la progressiva evoluzione di Clementine che il videogiocatore sta assaporando episodio dopo episodio. Ora non ci resta che aspettare la season finale, attesa per la seconda metà di settembre.

CI PIACE

– Non si lasciano le serie a metà

NON CI PIACE

– Anonimo, sottotono

Conclusioni

Penultimo sussulto per Clementine e i fan: la seconda stagione di The Walking Dead volge al termine tra alti e bassi

6Cyberludus.com
Articolo precedenteLogitech G402 Hyperion Fury – Recensione
Prossimo articoloGiochi in uscita e sorprese STEAM – Agosto
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.