Oozi: Earth Adventure – Recensione

I platform a scorrimento hanno caratterizzato il mondo dei videogiochi fin dagli albori, e difficilmente scompariranno dal mercato nonostante il target di sviluppo sia cambiato sotto tutti i punti di vista. Tra lotte a suon di pixel, effetti e cinematiche, c’è sempre tempo per un po’ di divertimento vecchio stile, con l’intramontabile Super Mario o qualche clone più o meno riuscito. Tra questi, quello più recente è Oozi: Earth Adventure, ultimo titolo sviluppato dal team polacco Awesome Games Studio, specializzato in giochini a basso prezzo e poche pretese, anche per iOS. Dopo due prodotti dedicati al mondo degli zombie – ma sempre con tanta ironia – i due founders, Marcin Draszczuk e Andrzej Pasinski, si concentrano su un platform tanto semplice quanto intuitivo.

A classic game

![][lwall1_livello]Oozi: Earth Adventure è disponibile a circa 10 dollari su Steam ed Xbox 360, e ci mette nei panni di un simpatico alieno che ha bisogno di ricomporre la sua nave spaziale per lasciare la Terra. Inutile dire che la storyline, raccontata attraverso pochi fumetti tra un livello e l’altro, non cattura mai l’attenzione del giocatore e si rivela come un semplice pretesto per staccare i capitoli. Per la sua nuova avventura, Awesome ha previsto un buon numero di livelli principali, 44 sfide e 20 sezioni arcade. I livelli principali presentano lo stesso concept di fondo, che vede il videogiocatore percorrere il percorso previsto dal punto A al punto B, con pochissime deviazione rispetto al path principale. Ovviamente, durante il cammino capiterà di scendere e salire, accedere a zone poco in vista e vedersela con una buona varietà di nemici. Inizialmente, Oozi non avrà bisogno altro che di saltare su piattaforme e tartarughe per progredire nella sua ricerca, ma ben presto l’alieno sarà costretto a giocare duro, maneggiando bombe e sconfiggendo con l’astuzia mini-boss sapientemente collocati nei livelli. A scandire il percorso ci saranno gli immancabili checkpoint, previsti a pochi metri l’uno dall’altro. La difficoltà dei livelli è crescente e gli sviluppatori hanno previsto il setting delle vite a disposizione, che consente ai giocatori meno abili di ricominciare con più di una vita dall’ultimo punto di salvataggio. Fortunatamente, i livelli non sono mai ripetitivi, in quanto Awesome ha cercato di mettere insieme più elementi di gameplay tipici del genere, come piattaforme rotanti, lava, acqua, pericoli inaspettati e nemici che non è possibile affrontare direttamente.

Dal punto di vista tecnico, Awesome ha confermato di non volersi allontanare per niente dai canoni del genere, proponendo elementi e level design già visti e stra-visti nei platform. Lo stile grafico utilizzato per Oozi: Earth Adventure è il solito cartoonesco ricco di colori, con animaletti bizzarri e simpatici a tenere compagnia il videogiocatore. Lo stesso Oozi è un alieno piuttosto strambo con sorriso stampato sul faccione e qualche chiletto di troppo. Come detto, lo storytelling sfrutta fumetti tra una sezione e l’altra – disponibili solo in inglese – evitando l’esigenza di andare alla ricerca di nuovi fondi per doppiare il gioco. Ad accompagnare l’utente nei numerosi livelli ci pensano una musichetta di sottofondo a tema, non molto originale, e qualche effetto di gameplay. Nonostante Oozi: Earth Adventure faccia della sua forza maggiore la semplicità del concept di gioco, il problema maggiore risiede proprio nei controlli: in particolare, capiterà spesso e volentieri di andare incontro ai nemici per via di un leggero slittamento incontrollato del personaggio dopo un salto, il che nuoce all’esperienza di gioco fin dai primi capitoli. Segnaliamo, infine, che il team di sviluppo ha previsto la presenza dei Ghost, ovvero fantasmini di Oozi che possiamo incontrare durante i livelli: stando alla descrizione, i Ghost sono personaggi controllati in real time da altri videogiocatori – un po’ come capita in Journey; in realtà, abbiamo visto che questi fantasmini si presentano più o meno negli stessi punti, procedono per binari prestabiliti e si ripetono ciclicamente quando il videogiocatore torna indietro. Un’altra stranezza è rappresentata dal fatto che i Ghost escano quando i path si dividono per raggiungere stelle extra, percorrendo il percorso principale come una sorta di guida per l’utente.

Commento finale

Oozi: Earth Adventure non è altro che un simpatico platform a prezzo super accessibile che punta a divertire tanto i più piccoli quanto chi ama rilassarsi con giochi di questo genere. Ci piacerebbe vedere il titolo su mobile nel prossimo futuro, seguendo un po’ le orme di Rayman Jungle Run.

CI PIACE

– Gameplay semplice e classico\n- Tanti livelli…

NON CI PIACE

– Leggero e fastidioso slittamento del personaggio a seguito di un salto\n- Poca varietà

Conclusioni

I platform non muoiono mai…nemmeno simpatici alieni che si schiantano sulla terra. E così, siamo costretti a passare in rassegna almeno una cinquantina di livelli per aiutarlo a tornare a casa.

6.5Cyberludus.com
Articolo precedenteZoo Tycoon – Recensione
Prossimo articoloBatman: Arkham Origins ? Initiation Challenge Map Add-On disponibile
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.