Tom Clancy’s The Division: un multiplayer “significativo”

Il game director di Tom Clancy’s The Division, Ryan Bernard, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul titolo Ubisoft, riferendosi in modo particolare a come sarà concepito il comparto multiplayer del game. Leggiamo le sue parole:

“Vogliamo che il multiplayer sia significativo: si svolge in un mondo che sta andando a pezzi, perciò anche facendo parte della Division è un posto che mette paura. Credo che una parte importante di un buon PvP sia il non sapere da dove il pericolo scaturirà, così come in cosa consisterà di preciso. Vogliamo proprio giocare su questo per accrescere l’esperienza”.

Il gioco, il cui lancio è previsto per la prossima generazione e quindi nel 2014 su PS4 e Xbox-One si basa anche su “dati” reali. Infatti pare che gli sviluppatori, per apprendere meglio il sentimento da attribuire al game, si siano sottoposti a delle sessioni di sopravvivenza così da rendere più realistiche esperienze “in game” e risvolti emotivi.

Articolo precedentePubblicato un nuovo trailer di Call of Duty: Ghosts
Prossimo articoloXbox da l’addio ai Microsoft Points
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.