L’interessante Path to Exile, action Rpg indipendente in mano ad un pugno di talentuosi appassionati di videogiochi – i Grinding Gear Games – è costretto a farsi attendere ancora a un po’ da tutti i beta-tester interessati a provarlo.

Infatti, con un comunicato pubblicato sul loro forum, gli sviluppatori spiegano che a causa dei comprensibili impegni natalizi, la fase di “Closed Beta” avrebbe potuto soffrire di grandi disservizi a livello di supporto. Per evitare questo problema, dunque, l’ambizioso team ha preferito posticipare l’inizio della *prova su strada” al 23 gennaio 2013. Questo ritardo serve anche agli sviluppatori per poter correggere i bug più evidenti e fare arrivare sugli schermi dei fortunati un gioco un po’ più godibile di quello che è allo stato attuale (ribadiamo che è in fase Beta, ergo lontano dall’ideale perfezione prefissata).

Per chi non lo conoscesse, Path to Exile è un action rpg online che non nasconde le sue fonti di ispirazione: Diablo, Torchlight, Titan Quest. Proprio da quest’ultimo sembra attingere diverse license stilistiche, secondo chi vi scrive. Il titolo sarà completamente free-to-play, cioè gratis da giocare ed è ferma volontà degli sviluppatori scongiurare l’annoso problema del “pay-to-win”, cioè del premiare gli utenti che pagano per diventare più potenti. Un problema che affligge molti videogiochi gratuiti.

Fonte: VG247.com

Articolo precedenteGuardians of Middle-Earth – Trailer di lancio…
Prossimo articoloThe Last of Us – Nuovo teaser e possibile data
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.