Prologo

Questa è la prima missione del gioco, si tratta di un tutorial per imparare a combattere, gestire l’inventario ed utilizzare le pedine,ovvero alleati che si affiancheranno a voi durante la missione; perciò non sarà molto complessa, BENE INIZIAMO!

Equipaggiamo la lanterna dall’inventario, proseguiamo lungo il tunnel e dopo una scena con il drago affronteremo una truppa di goblin davvero debole, proseguiamo e tocchiamo la pietra luminescente per guadagnare l’aiuto di due nuovi alleati o pedine.

Andando avanti un gruppo di arpie ci assalirà, quest’ultime ci daranno noia in quanto volano e possono addormentarci. Una volta eliminati ci troveremo di fronte al primo boss del gioco, una chimera: la bestia è composta da tre diversi animali (leone, capra e serpente) e dovrà essere quindi affrontata in tre fasi, ovvero prima il serpente attaccando da dietro, poi la capra attaccando di lato e infine il leone.

Una volta conclusa la battaglia partirà un filmato e a seguire ci ritroveremo su una spiaggia a combattere una battaglia già persa in partenza, una volta sconfitti inizierà un secondo filmato che infine ci codurrà alla schermata di selezione/personalizzazione del personaggio.

Cassardis

Questo è il villaggio nel quale ci troveremo una volta risvegliati dopo l’attacco del drago, all’interno vi sono moltissime sub-quest che possiamo trovare nella parte sud della città (parlando con la gente che ha un punto interrogativo verde sulla testa,oppure cercandole sulla bacheca che si trova all’interno della taverna),ma per poter proseguire con la storia possiamo semplicemente arrivare alla porta della città dove ci sarà una “pedina” ad attenderci, pronta a farci da guida per l’accampamento; quindi gambe in spalla e andiamo con quest’ultima fino all’accampamento..

Accampamento

Una volta arrivati all’accampamento rechiamoci nella parte più alta e parliamo con i vari NPC all’interno della tenda, i quali ci permetteranno di imparare abilità e creare la nostra pedina personale, che ci seguirà per tutto il gioco salendo di livello, aiutandoci per il resto della nostra avventura.

Dopo aver creato la pedina parliamo con la pietra che si trova all’interno della tenda per accedere in una zona nella quale possiamo scegliere altre 2 pedine da affiancarci, ovviamente ricordiamo sempre di prendere qualche mago nel nostro party che possa curarci.

Successivamente andiamo verso la parte EST dell’accampamento per accedere alla zona di addestramento. Se abbiamo scelto le pedine adeguate sarà uno scherzo arrivare alla fine dell’addestramento, altrimenti conviene tornare indietro e cambiarle.

Adesso, dopo aver finito il nostro addestramento possiamo andare a riposare nella tenda principale(quella dove si trova la pietra), e facciamo ciò parlando con l’NPC appena fuori dalla tenda.

Al nostro risveglio dovremmo affrontare un’ idra, quindi fare attenzione ai suoi colpi e mirare al collo di una delle teste per vincere la battaglia.

In viaggio per Gran Soren

Dal menù settiamola come quest principale per capire il luogo dove dovremmo recarci per iniziare questa missione di scorta e una volta giuntì lì rimaniamo vicino alla carovana che si muoverà lentamente verso la città in questione. Dobbiamo proteggerla…non sarà impegnativo, stiamole vicino e prestiamo attenzione ai lupi e e alle arpie che ci arrivano contro. Una volta arrivati a Gran Soleil inizierà la vera avventura.

Gran Soren

La prima cosa che faremo arrivati in città sarà arrivare alla taverna per poter cambiare classe, e accedere a classi avanzate o combinate.

Avviamoci verso la gilda delle pedine e parliamo con il tipo con il punto interrogativo blu sulla testa per accedere alla missione principale.

In questa missione dovremmo scendere nelle catacombe sotto GranSoren per scoprire i segreti della gilda delle pedine, quindi avventuriamoci e iniziamo la nostro discesa.

Sotterranei gilda delle pedine

una missione semplice quanto lineare, vi basterà scendere al piano più basso e attivare il fulcro delle rovine. Durante la discesa incontreremo vari nemici, tra cui non morti (vulnerabilissimi al fuoco) e un ciclope che vi consigliamo di uccidere così non causerà problemi durante la risalita che sarà movimentata; infatti, dopo aver attivato il fulcro dei tentacoli, inizieranno a darvi la caccia e l’unica cosa da fare sarà fuggire (poichè anche se li sterminate ricompariranno all’infinito).

Una volta tornati in cima parlate con il relativo NPC e avrete completato la prima quest.

Preparativi Forte dell’ombra

Fatto ciò dirigiamoci al castello per prendere la missione principale, che ci porterà in viaggio verso il Forte dell’ombra. da Ser Maximilian.

Ovviamente nulla ci vieta di fare le tantissime missione secondarie ed arrivare al Forte Dell’ombra successivamente, quindi prendiamoci il tempo che ci serve e poi iniziamo il nostro cammino verso il forte dell’ombra.

Per raggiungerlo agilmente è consigliabile uscire dalla porta vicino ai campi (nella zona dove si trova la gilda delle pedine per intenderci) ed arrivare alla zona della vecchia cava (è segnata sulla mappa..usata spesso eviterà di farci perdere); entrati in quest’ultima cerchiamo di arrivare all’uscita senza intoppi (ci sono 2-3 ciclopi dentro che possono essere saltati senza problemi.).

Dopo esser riusciti ad uscire dalla cava costeggiamo il muro verso EST facendo attenzione ai nemici (nel caso si affrontino dei sauri la coda è il loro punto debole!) fino ad arrivare a forte dell’ombra per continuare con la quest principale

Forte dell’ombra

Durante questa missione dovremo riconquistare il forte caduto in mano ai goblin, passate per il buco

indicatovi dalle guardie per trovarvi dentro una delle due torri del forte assediato, uccidete i vari nemici e salite in cima facendovi largo tra i goblin.

Una volta pulita la prima torre saltiamo sulla seconda uccidendo i goblin e prendendo possesso della balista, la quale ci servirà per distruggere le 2 baliste presenti sul lato opposto del forte e che non si faranno scrupoli a spararci contro frecce esplosive.(per distruggerle basterà sparare uno o due colpi esplosivi verso la loro posizione).

Dopo aver liberato la zona dalle pericolosissime baliste scendiamo e iniziamo a uccidere goblin e ciclopi vari, infine infiliamoci in un altro buco che ci farà accedere ad una delle costruzioni del forte portandoci nelle prigioni dove ci sarà una scrigno contenente una leva che andrà fissata sulla prima torre (la prima torre dalla quale veniamo su uno dei muri vi è una specie di insenatura.) e che una volta attivata farà entrare nel forte le guardie del castello per darvi una mano.

Dopo aver pulito per un pò la zona aperta, un goblin aprirà la porta principale della base del forte dove risiede il loro capo, proseguiamo abbastanza linearmente in giro per la base fino ad arrivare alla sua stanza ed affrontarlo (un incontro davvero semplice che lo metterà in fuga dopo avergli levato i 2/3 della vita), una volta sconfitto fuggirà e dopo poco partirà un filmato. Adesso possiamo tornare a Gran Soren.

(niente paura si può utilizzare un oggetto chiamato pietra del trasporto che ci teletrasporterà direttamente lì, ed è acquistabile da un npc chiamato Fournival o dal falsario “il gatto nero” che si trova nei bassi fondi della città).

Gran Soren part. II

Una volta tornati in città potremo andare a parlare con il duca, ma ciò metterà fine a tutte le missioni precedenti quindi è consigliabile farle e poi andare dal duca, ciò ci consentirà di procedere nella storyline principale con delle missioni dateci da Aldous (il ciambellano di corte).

Caccia al grifone

La prima missione vi porterà a caccia di un grifone fuori le mura di gran Soren che verrà attratto con un “goblin” come esca (dovrete prenderlo, anche morto, e lanciarlo nel punto designato.).

Una volta sceso a terra cercate di fargli più danni possibili e se prova a scappare provate a colpirlo con le magie o con un eventuale arco (nel caso siate assassini, cacciatori, ladri), in modo da farlo cadere, in caso di fallimento dovremmo viaggiare fino alla torre della luna blu (basta seguire la mappa per arrivarci) e porre la fine del grifone sulla cima della torre.

L’anello del Re Dragone

Altra missione che ci viene data dal ciambellano del duca, che questa volta si incentrerà sul ritrovare l’anello che è stato rubato.

Inizialmente, interrogate un po’ di persone sul ladro: scoprirete che è Salomet, è che si è rifugiato alla Vecchia cava. Andateci, affrontatelo e guardatelo scappare; fatto ciò, tornate da Aldous, che vi dirà di dirigervi verso la torre della Luna Blu.

Lo scontro non sarà facile: dimenticatevi di attaccarlo da vicino (è consigliabile cambiare la classe in favore di mago, arciere o simili) e fate attenzione alle sue magie, in quanto (grazie all’anello), le può “sparare” molto velocemente. Quando sarete riusciti a sconfiggerlo, tornate da Aldous con l’anello.

Orgoglio prima della caduta

Parlate nuovamente con Aldous, che vi chiederà di aiutare Mercedes. Dovrete andare alla Torre del Vento (potete scegliere di scortarla o di incontrarvi direttamente lì); una volta giunti alla torre, decidete se unirvi allo scontro (e uccidere Julian), o se stare a guardare e lasciarlo scappare. In ognuno dei casi, Mercedes tornerà alla sua terra natale e voi dovrete tornare da Aldous per terminare la missione.

Onore e tradimento

Parlate con Aldous per ottenere la missione, e dirigetevi verso la Guarnigione Montana. Verrete raggiunti da un messaggero, e dovrete tornare a Gran Soren per affrontare un altro uccellaccio simile al Grifone, dotato del simpatico potere di pietrificare voi e le vostre pedine (ovviamente, la pietrificazione equivale a morte certa). Quando sarete riusciti nell’impresa di finirlo, parlate con Ser Camillius (vicino all’entrata dei quartieri nobili), che vi riporterà da Aldous.

Ricompense e responsabilità

Parlate con Aldous, che vi indirizzerà dal Duca in persona. Quest’ultimo vi porterà in una stanza piena di tesori, nella quale potrete RACCOGLIERE TUTTO e riempirvi tasche, borse e zaini di denari e oggetti niente male. Questa missione si conclude iniziando “Salvezza negata”.

Salvezza negata

Il Duca vi dirà di andare ad affrontare il leader della setta con cui avete già avuto a che fare, conosciuta come “Salvezza”.

Dirigetevi all’accampamento delle grandi mura, e fate passare la notte dormendo. Una volta usciti dall’accampamento, vedrete dei membri della Salvezza, che scapperanno al vostro arrivo, lasciandovi in compagnia di due Ciclopi. Dopo averli sistemati, inseguite i membri della setta: vi ritroverete ad affrontare numerosi nemici, tra cui ogni tipologia di scheletro possibile, ed una Chimera. Dopo averli affrontati tutti, giungete in cima per affrontare Elysion ed i suoi scagnozzi. La missione si concluderà con una scena d’intermezzo dai toni drammatici.

La battaglia finale

Una volta terminata la missione potrete accedere direttamente al momento che tutti si aspettano, la battaglia con il drago!

La missione verrà attivata entrando nel tempio attraverso le rovine dell’accampamento delle grandi mura, il paesaggio è molto simile a quello dove avete giocato il prologo con la differenza che i mostri sono molto più potenti, ma le tattiche rimangono le stesse.

Una volta arrivati dalla chimera oscura e sterminata posizionatevi sugli interruttori, uno alla volta per aprire la porta ed accedere alla tana del drago.

Inizialmente vi verrà data la scelta di sacrificare chi amate di più invece di affrontarlo. Se volete andare in questa direzione, vedrete un filmato ed i titoli di coda. Potete sempre farlo, sbloccare il relativo trofeo e tentare di affrontare il drago.

Una volta davanti alla bestia, l’unica scelta che avete è quella di scappare e sfuggire ai suoi attacchi. Quando ne avrete l’occasione, colpite il suo cuore (unico punto vulnerabile), per poi continuare a scappare. Cercate di essere il più veloce possibile, in quanto il Drago tenterà di distruggere le varie strutture che occuperete (torri, ponti, etc).

Una volta in cima alla seconda torre, usate le balestre da assedio per colpire il Drago; lui distruggerà la torre e vi ritroverete aggrappati al lucertolone, nel tentativo di infliggergli qualche danno. Quando sarete tornati a terra, potrete iniziare a fare sul serio: cercate di colpirlo sempre sul cuore e, se vola via, usate le balliste per atterrarlo nuovamente. Tenete conto che il colpo finale dev’essere inflitto dall’Arisen in persona sul cuore.

Un caloroso benvenuto.

Una volta ucciso il drago avremo accesso al “postgame” e ci verrà richiesto di tornare a Gran Soren per informare il duca della morte dal drago.

Una volta entrati nel castello il duca insisterà per affrontarvi, ma una volta sconfitto sarete accusati di tradimento. E’ giunto il momento di scappare e andare verso la taverna (ormai distrutta) e lanciarci nel baratro che si trova all’interno di Gran Soren, dando inizio all’ultima missione.

Profondità Abissali

Giunti nel baratro dell’eternità, parlate con la pedina (che noterete essere la stessa che accompagnava il vostro “antenato” nel prologo), che vi chiederà 20 cuori di drago. Trovarli sarà però abbastanza semplice: nel baratro, i cuori o i frammenti sono un drop facile da ottenere,quindi esploriamo il baratro e i vari gironi.

Una volta racimolati i cuori, dateli alla pedina, e poi gettatevi nel vortice creato da questi.

Giudizio Finale

Come prima cosa, affrontate la forma iniziale del Seneschal che non dovrebbe darvi particolari problemi. Se riuscite a farvi sconfiggere(si se riuscirete a morire) sbloccherete un trofeo/obiettivo e la possibilità di riprovare a sconfiggere l’ometto.

Per la seconda parte, dovrete semplicemente affrontare alcune delle persone incontrate durante il gioco. Se invece di affrontarle girate i tacchi e andate via, sbloccherete un altro trofeo. Finalmente, affrontate seriamente il Seneschal: sarete voi e la vostra pedina principale contro lui e la sua.

L’aspetto del Seneschal può variare: se siete Online, sarà quello di un altro giocatore con la sua pedina principale. Sconfiggetelo dandogli il colpo di grazia mentre la vostra pedina lo tiene fermo (va bene anche se vi invertite i ruoli). Se volete, prima di ucciderlo definitivamente potete fargli qualche domanda “esistenziale”.

Una volta ucciso, sarete diventati il nuovo Seneschal. Potete aggirarvi a cassardis e Gran Soren come una sorta di fantasma, ma sarà abbastanza noioso. Quando vi sarete stufati, prendete la lama sacrilega che vi ha “dato” il Drago e usatela, per terminare il gioco e sbloccare la modalità “Nuovo Gioco +”. Complimenti!

Articolo precedenteDeadpool – GamesCom 2012
Prossimo articoloCastle Crashers arriva su PC
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.