Free Radical: non c’è più spazio per altri FPS

Il co-fondatore di Free Radical , Steve Ellis , ha parlato oggi della sua visione del mercato videoludico moderno: ” nessuno compra FPS a meno che non si chiamino Call of Duty o Battlefield. Tolti questi due, nel mercato non c’è spazio per un terzo shooter che possa tenergli testa. In più, quelli con un successo medio, come Crysis 2, non si avvicinano neanche a recuperare i costi di sviluppo .”

Ellis ha anche parlato di Timesplitters 4 , di cui è stato recentemente smentito lo sviluppo: ” ho passato l’intero 2008 a cercare un publisher per lavorare su Timesplitters 4. Semplicemente non c’è abbastanza interesse nell’industria verso chi propone un qualcosa che vada oltre alle barriere che ci sono adesso nel genere. Dopotutto, molti vedono questo come un rischio da evitare per non perdere troppi soldi.

Articolo precedenteAlien: un nuovo titolo da Creative Assembly
Prossimo articoloValve: niente nuovi annunci all’E3
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.