Come essere in un film: parte seconda

Gli sfegatati della tv e del cinema in particolare, non possono non dimenticare quel Yoostar di Blitz Games uscito su Pc qualche anno fa: un po’ simulatore un po’ party game, il titolo coinvolgeva il giocatore attraverso l’interpretazione personale delle pellicole più famose del cinema, scatenando divertimento e parecchie risate. Una produzione atipica ma che riscosse un discreto successo. A circa due anni di distanza, Namco-Bandai rilancia il brand attraverso il seguito, Yoostar 2In the Movies , pensato appositamente per la terza generazione grazie all’utilizzo di Playstation Move e Kinèct . Il titolo promette di elettrizzare il pubblico attraverso un ‘esperienza unica, basata sull’improvvisazione e la passione per i blockbuster più celebri. Pronti a tornare sul grande schermo? Rifatevi il trucco e ripassate le battute: si va in scena!

Consigli per attori promettenti

Una volta inserito il blu ray nella vostra Ps3 (la versione testata per questa recensione è quella Sony) e posizionata la Ps Eye di fronte a voi, sarà il momento di calibrare Ps Move. Una volta terminate queste preliminari quanto necessarie operazioni, si potrà dare inizio allo show. Come avrete probabilmente già intuito, lo scopo del gioco è quello di impersonare gli attori dei film scelti per voi dal team di sviluppo e recitare le battute, come se foste voi al centro della scena e dell’azione. Ma come? E’ tutto molto semplice: una volta selezionata una modalità (vi consigliamo di iniziare con Partita Veloce, giusto per impratichirvi un pochino prima di iniziare la vostra carriera di attori), potrete scegliere tra tantissimi film: Il Padrino, La Mummia, 300, American Pie e altri successi di ogni genere cinematografico. Una volta fatta la vostra scelta, la telecamera riprodurrà l’ambiente in cui giocherete. A questo punto apparirà una sagoma che voi dovrete riempire posizionandovi davanti a Ps Eye: facendo in questo modo, sarà la vostra persona a far parte delle scene degli attori originali. La vostra stanza diventerà il set della scena specifica e scorreranno di lato, come se foste davanti ad un karaoke, le battute da recitare con il giusto tempismo.

Capito il ritmo, non resta che iniziare la Modalità Carriera: qui le cose si fanno un pochino più impegnative perché dovremo dare il meglio di noi stessi e saremo premiati o con complimenti sonanti o con un punteggio piuttosto basso. Tutto dipende dalla tempistica nel pronunciare le battute, dall’accento e naturalmente dalla recitazione. Non mancano naturalmente scene in lingua originale.

Problemi tecnici** **

Abbiamo avuto modo di constatare qualche piccola ma evidente pecca nel comparto tecnico del gioco. Anzitutto sarà necessaria un’ottima illuminazione; pena la comparsa su schermo di variazioni di colore, apparizione di punti luminosi e diversi effetti di distorsione non proprio piacevoli da contemplare durante l’immersione nel titolo. Playstation Eye si trova inoltre in difficoltà in ambienti poco spaziosi o con troppi oggetti nelle vicinanze : spesso e volentieri vi verrà espressamente richiesto di allontanarvi dall’obiettivo per consentire al programma di caricare lo scenario del film. Può capitare che, anche cambiando proprio stanza, la telecamera si ostini a non riconoscere l’azione da voi effettuata, impedendo cosi il caricamento dello scenario e di conseguenza del prosieguo della vostra esperienza. Una cosa non molto elettrizzante per i giocatori meno pazienti. Altra lacuna la si può riscontrare nelle prestazioni di Move: non solo le azioni da svolgere sono le stesse che potrebbe compiere un comune controller, ma il ritardo nella risposta dei comandi e l’imprecisione si fanno sentire già nella schermata dei menù. Un periferica eccellente come quella Sony avrebbe meritato delle azioni più complesse e più congeniali alla sua natura di sensore di movimento.

Sufficiente la qualità dei video delle scene dei film riprodotti su schermo. Ottimo il comparto audio, compresa la qualità della riproduzione della nostra voce.

Meglio in compagnia

La longevità del titolo si attesta su buoni livelli: i 40 film e le diverse scene da interpretare attireranno la vostra attenzione per diverse serate da passare davanti alla vostra tv, senza contare che, attraverso il Ps Store, potrete scaricare contenuti esclusivi che verranno rilasciati dagli sviluppatori. La vera minaccia è la ripetitività ed il conseguente senso di noia che potrebbe nascere dopo qualche ora, non appena si raggiunge la consapevolezza che la solfa sarà sempre la stessa all’infinito. Il discorso cambia se deciderete di giocare in due grazie alla modalità multiplayer. Con un amico accanto si innesca la sana e sportiva competizione nella modalità carriera, senza dimenticare la libera interpretazione, che vi consentirà di recitare a vostro piacere le battute del film, creando vere e proprie sequenze alternative, fedeli o esilaranti che siano. Il tutto sarà inviato alle classifiche online e avrete la possibilità di immortalare i vostri successi nei social network come Twitter e Facebook , attraverso i quali potrete non solo ammirare voi stessi, i vostri amici e le loro performance, ma anche i lavori degli “attori” di tutto il mondo, in modo da confrontare il proprio talento o magari prendere ispirazione per interpretazioni originali e pittoresche.

Conclusioni** **

Yoostar -In the Movies miscela in maniera soddisfacente i pregi dei simulatori di cinema e delle sequenze in puro stile party game. Se questa produzione potrebbe allettare non poco gli appassionati dei maggiori successi del grande schermo e gli attori mancati sempre pronti ad esibirsi, risulterebbe invece un acquisto sprecato per tutti coloro che cercano qualcosa di più vario. Recitare è la sola cosa che si può fare in questo gioco, da soli ma anche e soprattutto in compagnia. Un ottimo modo per divertirsi sul palco immaginario del nostro salotto e soprattutto per prendere in giro gli amici e naturalmente noi stessi.

CI PIACE

Recitare le scene dei film famosi direttamente in casa nostra
Si può seguire il copione oppure creare sequenze alternative ed esilaranti
Con un amico il divertimento aumenta..

NON CI PIACE

..ma da soli ci si potrebbe annoiare dopo qualche ora
Problemi con la telecamera
Prestazioni basse di Ps Move

6.8Cyberludus.com
Articolo precedenteDeus Ex Human Revolution: ecco la Collector’s Edition
Prossimo articoloPortal 2 ora disponibile su Steam
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.