Il successore di Nintendo Wii ha visto nelle ultime settimane un aumento esponenziale dei rumor circolanti, ma la casa giapponese si è sempre rifiutata di commentare tali speculazioni. Ad un paio di mesi dall’ E3 , il momento in cui si pensa possa essere ufficializzata l’esistenza, l’analista di EEDAR  Jessie Divnich ha rilasciato un’intervista in cui vengono toccati molteplici punti, rigorosamente non ancora confermati, della prossima console di Nintendo. « Il successore non avrà il nome Wii all’interno », dichiara Divnich, « questo a causa dell’ immagine creatasi nei confronti dei core gamer: se dovesse chiamarsi Wii 2, Nintendo si troverebbe costretta a cercare di recuperare la propria reputazione. Al momento, il prezzo è una delle molte incognite: molti componenti sono ancora sconosciuti, ma credo che potrebbe trovarsi in un range da 299$ a 349$ . »

Una delle poche informazioni conosciute al momento è il presunto nome in codice, ” Project Cafe “, mentre dalla parte dell’hardware sono circolante più feature: si parla di alta definizione , motion control rinvigorito, controller contenenti schermi LCD , drive Blu Ray e una potenza superiore a PS3 e Xbox 360 .

Articolo precedenteSMB Ultra Edition anche in Europa
Prossimo articoloMiyamoto: «Project Cafe? È normale»
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.