Namco – Bandai e la rivincita degli anime

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm su Ps3 ha dimostrato come i tie in , se ben sviluppati e strutturati a dovere, possono diventare veri e propri titoli impedibili; e non parliamo solo degli appassionati del mitico Naruto ma anche dei cultori dei titoli action in salsa anime a base di botte facili. Un concetto che non è certo sfuggito a Namco-Bandai che ha colto l’occasione per annunciare e presentare Naruto Shippuden: Kizuna Drive , nuovo capitolo della serie pensato appositamente per le meccaniche Psp , in dirittura d’arrivo anche in Europa.

Scopriamo insieme quali sono le novità che ci attendono e come gli sviluppatori hanno implementato le meccaniche delle serie sulla piccola ma potente portatile di casa Sony .

Chi ha rapito i ninja?

I guai non possono certo stare lontani dal simpatico combattente dalla chioma bionda, che questa volta dovrà far luce su misteriosi avvenimenti. Sembra infatti che alcuni ninja del Villaggio della Foglia siano scomparsi senza lasciare traccia. Non ci vorrà molto a capire che i malcapitati sono stati rapiti da una minaccia invisibile. Nella ricerca della verità, il nostro Naruto si imbatterà in personaggi inediti mai visti prima e che hanno in serbo per il protagonista alcune sorprese non proprio piacevoli. Sarà in grado il nostro eroe di sventare questa ennesima minaccia?

Naruto è uno di quegli anime cosi amati dai fan che un passo falso nella sceneggiatura farebbe storcere il naso a milioni di seguaci: ci auguriamo quindi che il team di sviluppo sia consapevole di questo e che riesca a creare una trama solida, ricca di humor e di quella atmosfera tanto amata che tutti ben conosciamo, soprattutto nelle battaglie e nei dialoghi. I buoni propositi per confezionare tutto al meglio non dovrebbero mancare all’appello: lo studio Pierrot (lo stesso che ha realizzato la serie anime) ad esempio ha realizzato una cutscene che si aprirà durante la schermata dei menù, con tanto di colonna sonora originale cantata da Junko Takeunchi (doppiatore di Naruto). Speriamo anche in personaggi secondari e nemici degni della serie, che rendano questa esclusiva accattivante e originale.

 

Tradizione senza innovazione

Tecnicamente, da quanto visto attraverso le varie dimostrazioni, non ci troviamo purtroppo davanti a miracoli tecnologici. Graficamente Kizuna Drive non sfrutta al massimo Psp, offendo semplicemente scenari sufficientemente dettagliati e infestati saltuariamente da cali di frame rate . Per fortuna, il design dei livelli rimane fedele alla serie: aspettatevi di conseguenza villaggi , campi di addestramento, foreste, radure e sentieri in mezzo ai monti. Il fascino orientale della serie trasuda in tutte le ambientazioni proposte. Peccato per la realizzazione dei modelli poligonali del protagonista e dei nemici, realizzati un po’ alla buona ma dalle animazioni convincenti e realistiche. Degno di nota l’uso accattivante dei colori sulle vesti dei protagonisti e dei nemici. Buoni gli effetti speciali.

Per quanto concerne il comparto sonoro ci auguriamo solo il meglio; e per meglio intendiamo motivi e colonne sonore originali prese in prestito dalla serie e naturalmente pezzi inediti pensati appositamente per questa produzione. Stesso discorso vale per gli effetti sonori e per il doppiaggio originale, imprescindibili in titoli di questa portata.

Questo non è un semplice picchiaduro

Nonostante l’attaccamento e la fedeltà alla serie Naruto, Namco-Bandai vuole realizzare qualcosa di nuovo con Kizuna Drive: se la trama inedita e i personaggi esclusivi non fossero sufficienti, sappiate che un’ altra novità è rappresentata proprio dal gameplay, che rende questo titolo qualcosa di più che un semplice picchiaduro. Anzitutto il titolo dispone di ben due modalità di gioco: la story mode e la free mode. Nella prima modalità controllerete solo Naruto e il vostro clan sarà naturalmente guidato dalla IA. Nella free mode le cose cambino radicalmente, in quanto i personaggi potranno essere guidati dai vostri amici (fino a un massimo di 4) grazie alla modalità ad hoc Wi-Fi di Psp. Comporrete cosi il vostro ” Ninja Dream Team”.  La forte componente tattico-strategica di questa seconda modalità implicherà un saggio uso della vostra squadra per superare gli scontri con gli agguerriti nemici che vi attaccheranno. Per creare un team ottimale ad esempio saranno necessari Sakura per guarire le ferite dei compagni in difficoltà e Sasuke e Shikmaru per abbattere più nemici senza troppe difficoltà. Diverse ma bene amalgamate saranno le abilità del vostro team e maggiori saranno le probabilità di successo, grazie anche alla possibilità di concatenare combo devastanti.

La modalità storia si dovrebbe completare in una dozzina di ore, ma quella libera potrebbe arrotondare la longevità grazie al coinvolgimento degli amici. Chiudono il cerchio le missioni secondarie e le pergamene e gli oggetti segreti da trovare per potenziare le abilità di Naruto e del team.

Conclusioni

Naruto Shippuden: Kizuna Drive sembra avere tutte le carte in regola per stuzzicare l’attenzione degli appassionati della serie anime : una trama e personaggi inediti, due modalità di gioco, sia per chi ama le missioni in solitario che per chi predilige la cooperativa e diversi extra da sbloccare. Non ci resta che attendere il 24 Marzo, data in cui il titolo verrà rilasciato anche in Europa.

Articolo precedenteDead Space si rigenera su iPad 2
Prossimo articoloMass Effect 2: l’ultimo DLC in una foto?
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.