Da Wii a Ps3 il passo è breve

L’arrivo di Playstation Move sugli scaffali, ha ipnotizzato la moltitudine dei videogiocatori amanti dei titoli sportivi tipici del Wii . Non a caso, Sport Champions e Start The Party! offrono un gameplay e un divertimento non certo estraneo alla console nipponica. Racket Sports , che nasce proprio sulla console di Supermario e Zelda, è da poco approdata nella line-up di lancio di Move, per la gioia di tutti gli appassionati del tennis e di sport simili.

Inserito il blu ray nella console ed effettuato il test per la Ps Eye, vi accorgerete che il titolo sportivo prodotto da Ubisoft offre cinque discipline: Tennis, Ping Pong, Squash, Racchettoni e Badminton.

Come vuole la tradizione, dovrete scegliere e personalizzare il vostro avatar ; progredendo nel gioco, sbloccherete tantissimi extra per accessoriare al meglio il vostro alter ego virtuale e quello dei vostri amici.

Comparto tecnico

Graficamente, Racket Sports vanta scenari brillanti e ricchi di diversi colori: il design cartoonesco di ogni singola schermata è abbastanza variegato. Campi da tennis sulla spiaggia al chiaro di luna che illumina la città in lontananza, palestre ghermite di gente che assiste alle partite di ping pong e tante altre scelte visive abbastanza gradevoli. Buoni i modelli poligonali dei giocatori e degli avversari, dettagliati da capo e piedi e dotati di una più che sufficiente fluidità nei movimenti. Un po’ fiacco invece il comparto sonoro, caratterizzato da motivi di sottofondo piacevoli, ma alla lunga decisamente ripetitivi e monotoni.

Gameplay

Iniziata una nuova partita, vi accorgerete sin da subito che non potrete muovere a vostro piacimento l’avatar nell’area di gioco. Sara infatti l’IA che guiderà autonomamente i movimenti dei personaggi su schermo. I giocatori potranno solo calibrare i colpi e dare il via ad una semplice guerra di racchettate fino alla vittoria di una o dell’altra squadra. Le categorie del Tennis, del Ping Pong e dei Racchettoni seguono il classico stile di gioco, mentre nel caso dello Squash i giocatori sono posizionati uno accanto all’altro di fronte al muro e la palla và presa di rimando prima che compia due rimbalzi. Il badminton è caratterizzato da un pallina molto leggera (che ha uno strascico che ne rallenta la velocità in aria): i giocatori sono disposti in una sorta di mini campo da pallavolo e devono spedire la palla dall’altra parte senza mai farla cadere a terra. In tutti e cinque i mini giochi, Playstation Move vanta una precisione millimetrica; tuttavia l’utilizzo della nuova periferica nel gioco è talmente scarso da chiedersi se il prodotto sia stato confezionato e distribuito più per l’occasione del lancio di Move che per il pieno sfruttamento delle potenzialità del neonato controller. A complicare la situazione, tutte e cinque le discipline si assomigliano troppo tra di loro: dopo qualche ora, non farete altro che premere esclusivamente il tasto T e quello Move, seguendo il giusto tempismo per avere la meglio durante la partita contro gli avversari. A far dimenticare momentaneamente l’amaro in bocca ci pensano le corpose modalità extra: oltre ai vari tornei, alle esibizioni e al campionato, fa la sua degna figura la modalità Party. In questa sfida si potranno affrontare le discipline entro un determinato tempo, scambiando i propri compagni di squadra con quelli dell’IA o di un altro giocatore. Vince chi ottiene più vittorie. Esclusiva della versione Ps3 è invece la modalità on line, con la quale si potranno sfidare i giocatori di tutta la rete.

Conclusioni

Racket Sports si trasferisce da Nintendo Wii a Ps3 in occasione dell’avvento di Move; ma della suddetta nuova periferica sfrutta il minimo indispensabile, facendo storcere il naso a chi si aspettava un divertimento a 360 gradi all’insegna dello sport, del realismo e della precisione del nuovo controller Sony. Tuttavia, le numerose modalità di gioco (comprese quelle multigiocatore e on line) e un comparto tecnico di degna fattura, potrebbero avvicinare gli amanti del tennis e degli sport dotati di racchetta. Per tutti gli altri c’è Sport Champions.

CI PIACE

Grafica pregevole e coloratissima
Tante modalità da sfruttare da soli o in compagnia

NON CI PIACE

Potenzialità del Move poco sfruttate
Intelligenza Artificiale non all’altezza
Gameplay troppo simile in tutte e cinque le discipline

5.5Cyberludus.com
Articolo precedenteTiger Woods PGA Tour 11
Prossimo articoloSucker Punch: Infamous 3? Perchè no!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.