Due detective non proprio all’altezza della situazione

Tra i pochissimi titoli disponibili nella line up Playstation Move , non fa certo la sua bella figura Kung Fu Rider , una sorta di gioco di guida arcade sviluppato niente meno che dal team di Japan Studio . Che sia stato proprio uno studio interno di mamma Sony a curare questo pessimo prodotto compatibile con la nuova periferica esclusiva Playstation 3 , non è certo un bella cosa, ma andiamo con ordine. Ambientato in Giappone, il titolo vede protagonisti un poco convincente detective e la sua assistente, impegnati in una missione segreta, che li vedrà andare a zonzo per le strade della metropoli tentando di evitare incidenti stradali e attacchi da parte di clan della Yakuza. L’aspetto potenzialmente divertente dell’ avventura della strampalata coppia, sta nel fatto che, una volta selezionato uno dei due personaggi, lui o lei si sposteranno lungo i livelli comodamente seduto/a su una seggiola da ufficio, o sopra uno sgabello, o addirittura su un carrello della spesa. L’unico scopo del gioco è superare tutti gli ostacoli entro il tempo limite, tentando di accumulare bonus Turbo, per aumentare temporaneamente la velocità e punti extra, per sbloccare simpatici oggetti ed accessori per i protagonisti.

Cartoline Sbiadite

Tecnicamente, Kung Fu Rider è semplicemente imbarazzante. Gli scenari che fanno da sfondo all’azione, sembrano usciti da una primitiva produzione per Playstation 2, caratterizzati da fondali poveri di dettaglio, texture poco definite e cali di frame rate frequentissimi. Gli stessi movimenti dei modelli poligonali dei protagonisti, dei nemici e degli oggetti mobili dello scenario, sono alquanto approssimativi e legnosi. Stessa sorte tocca al comparto audio, che trasmette monotonia a causa dell’assidua ripetitività dei banali motivetti di accompagnamento. Anche il doppiaggio a tratti rasenta il ridicolo.

Compatibilità con che?

Passiamo dunque al gameplay, che dovrebbe rappresentare il cuore pulsante della produzione, concepita per la nuova periferica Sony. Quello che in teoria poteva essere un divertente ed esilarante gioco di guida arcade, si trasforma, nella pratica, in un totale disastro. Il giocatore deve superare vari e lineari percorsi stabiliti, ricchi di ostacoli come casse da distruggere, transenne sotto cui passare, dossi da saltare e nemici da prendere a calci comodamente seduti. L’utilizzo del Move si basa sull’inclinazione del controller, che farà virare leggermente la traiettoria della sedia a sinistra o a destra. Con un colpo secco in avanti si farà scattare il mezzo di trasporto per recuperare velocità. Durante la corsa, saranno disponibili alcune azioni, come ad esempio saltare scuotendo velocemente Move o abbassarsi premendo il tasto T. Queste semplici ed elementari azioni, diventano a volte impossibili a  causa di una calibrazione dei movimenti inefficiente. Il precisissimo Move, in questa produzione, regala il peggio di se, con risposte ai comandi troppo lente, che faranno cadere il protagonista dalle sedia ben più di una volta, nonostante il perfetto tempismo del giocatore.

Di certo il titolo Japan Studio non recupera in longevità, che si attesta sotto la media; l’unico plus a soccorso della rigiocabilità è dato dallo sblocco di costumi e oggetti extra, che non invogliano certo a ripescare il titolo dalla collezione del giocatore.

Conclusioni

Kung Fu Rider è probabilmente il titolo da evitare come la peste se si cerca un buon prodotto per testare Playstation Move. Il comparto tecnico mediocre , la ripetitività di fondo, ma soprattutto la scarsa precisione del controller, fanno passare il divertimento promosso da quello che potenzialmente poteva essere un titolo  piacevole, per via degli originali mezzi di trasporto dei protagonisti. In conclusione ci troviamo davanti ad un titolo che ha inaugurato nel peggiore dei modi l’era del controller di movimento in casa Sony.

CI PIACE

L’idea delle sedie e dei carrelli come mezzi di trasporto non è male

NON CI PIACE

Comparto tecnico mediocre
Gameplay impreciso e banale
Non invoglia a rigiocarlo

4Cyberludus.com
Articolo precedenteNaruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 2 entra in fase Gold?
Prossimo articoloProject MyWorld trova un acquirente
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.