Speciale E3 2010 – Nintendo Press Conference

Ogni tanto capita di pensare che qualcuno, a lunghissima distanza da te, possa sentire e capire quello che senti, pensi e provi. Dopo la conferenza E3 del 2009, però, l’urlo di disappunto dei fan Nintendo era stato talmente brutale che là, alla grande N, nessuno a quanto pare è riuscito a ignorarlo. Quest’anno Nintendo è tornata all’E3 con una linfa vitale tutta nuova, pronta a meravigliarci con titoli che molti attendevano ed emozioni incredibili! Cerchiamo di recuperare, passo o passo, tutti gli avvenimenti di questa grandiosa festa del divertimento!

Il popolo chiama, Miyamoto risponde: “The Legend Of Zelda – Skyward Sword”

Dopo una brevissima presentazione del presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aime, il quale ha ribadito la volontà di Nintendo di voler creare dei videogiochi che possano definirsi come vere e proprie esperienze, è apparso sullo schermo gigante nientemeno che Shigeru Miyamoto, il game designer che ha partorito Mario e tanti altri personaggi Nintendo. Il suo compito è quello di spiegare tutto il possibile sulla sua ultima creazione, una creazione che tutti volevano ammirare: “The Legend Of Zelda – Skyward Sword”! Dopo un breve excursus su come sono fiorite nella sua geniale mente tutte le idee per applicare la tecnologia MotionPlus a un gioco di avventura, Miyamoto lascia spazio a Bill, il tester dei giochi Nintendo già dalla conferenza precedente… Dopo una sua prestazione fallimentare e piuttosto esilarante, Miyamoto si materializza come per magia sul palco, giocando lui alla sua creazione e sostituendo il suo poco capace assistente! Purtroppo le cose a Miyamoto non vanno meglio: a causa di un’interferenza il WiiMote non si comporta come dovrebbe e purtroppo anche la sua dimostrazione non va per il meglio, ma viene mostrato quanto basta per farci conoscere meglio il titolo che ci è appena stato presentato. Link ora può muoversi più agilmente grazie a una corsa veloce, la quale lo aiuterà a raggiungere luoghi altrimenti inesplorabili; la spada e lo scudo reagiscono perfettamente a WiiMote e Nunchuck e i due controller possono essere utilizzati in maniera molto funzionale per gestire l’inventario e le armi secondarie, controllandole in ogni minimo movimento: si potranno lanciare e far rotolare bombe, usare l’arco come nei recenti giochi sportivi, far volare un piccolo scarafaggio di ricognizione e molto, molto altro! Dopo aver mostrato il gioco Miyamoto annuncia che il titolo sarà disponibile per l’inizio dell’anno prossimo, dando ai fan che lo attendono un primo, essenziale punto di riferimento. – Nota: il sito Screwattack.com ha confermato che quello sul palco è stato davvero un malfunzionamento. Il gioco, testato dal suo staff nelle sezioni di prova Nintendo della fiera, funziona alla grande e tutto quello che Miyamoto ha detto corrisponde al vero, nonostante le difficoltà riscontrate durante la conferenza! –

Le tante facce dello sport, del ballo e delle feste!

Reggie Fils-Aime torna sul palco a presentare altri titoli: l’emozione di “TLOZ – Skyward Sword” non si è ancora sopita ma a quanto pare quest’anno non si vuole perdere tempo! Il presidente annuncia in rapida successione una piccola serie di titoli sportivi, i quali saranno tutti disponibili per Wii: vengono presentati molti titoli tra i quali spiccano il nuovo Madden, titolo sportivo di football americano, e il nuovo NBA2K10, simulazione di basket. Ma anche il basket può avere più volti, siano essi più o meno tecnici: come esclusiva Wii fa la sua comparsa il remake di “NBA Jam”, titolo Arcade amatissimo dai giocatori di tutto il mondo che unisce l’adrenalina del basket 2 contro 2 ad alcune mosse spettacolari e decisamente surreali! Ma anche Mario non è da meno, e da bravo tuttofare può tranquillamente inserirsi anche nel mondo dello sport: “Mario Sports Mix” è un titolo che presenterà alcune tra le più divertenti attività sportive (pallavolo, dodgeball, basket ecc. ecc.) nelle quali competere in compagnia dell’idraulico e della sua divertente combriccola! Con minore impatto ma con la stessa spinta sono stati presentati due nuovi titoli da festa: “Just Dance 2”, sequel del giocatissimo simulatore di ballo, e “Wii Party”, una sorta di “Mario Party” con compatibilità ondine che sarà in grado di ospitare i Mii come personaggi giocanti, offrendo un divertimento accattivante per tutta la famiglia!

La coppia d’oro Nintendo: l’eco di due voci dal passato!

“L’anno scorso vi avevamo parlato di un nuovo titolo per Nintendo DS della serie ‘Golden Sun’ e da quel giorno poco si è saputo: oggi noi siamo qui anche per recuperare questa mancanza!”. Reggie Fils-Aime ha ragione: molte cose dalla vecchia conferenza 2009 sono sparite nel nulla e questo “Golden Sun” era solo un esempio su tanti! Ora questo gioco ha un nome, “Golden Sun: Dark Dawn”: un’alba oscura è pronta a travolgere i doppi schermi degli utenti DS… Riusciranno i giocatori a sconfiggere di nuovo le forze del male? Dopo aver presentato il gioco, Reggie continua: “Ma per qualcuno, invece, la parola ‘Golden’ può richiamare ben altre memorie…”. Sullo schermo appare la copertina di un FPS che, ai tempi del Nintendo 64, colpì i giocatori di tutto il mondo per la sua fluidità, il suo gameplay impeccabile e la sua infinita longevità in multiplayer: “007 – GoldenEye”. Un remake di questo titolo è in lavorazione per Wii e la sala ammutolisce di fronte al trailer per poi esplodere in uno scrosciante , gioioso applauso: un titolo storico sta per fare il suo ritorno e nessuno se lo aspettava!

Parola chiave: “Epico!”

Una volta terminata la presentazione del nuovo “007 – GoldenEye”, la parola è passata a due programmatori di Disney Interactive. Da molto tempo si era parlato di un titolo in esclusiva per Wii con protagonista un personaggio mediatico che può contrastare in notorietà anche le mascotte videoludiche più famose: Topolino. I due programmatori, senza celare il loro orgoglio, presentano alcuni tratti del loro “Disney’s Epic Mickey”, un platform 2D-3D davvero singolare: Topolino potrà interagire all’interno di un mondo chiamato Wasteland, un mondo dove tutte le idee che non sono riuscite ad emergere vengono relegate; a Wasteland Topolino incontrerà moltissimi personaggi Disney che lo aiuteranno con consigli e strategie e potrà attraversare molti livelli ispirati a vecchi cartoni animati Disney, come accadde in passato nel noto “Mickey Mania”, titolo per le console a 16-Bit come Super Nintendo e SEGA MegaDrive. Topolino, durante la sua avventura, avrà a disposizione un pennello grazie al quale potrà modificare a suo piacimento lo scenario, eliminando e aggiungendo degli elementi per poter proseguire nel gioco più agevolmente. “Con questo pennello noi vogliamo che ogni giocatore possa costruire la propria, personalissima esperienza di gioco e vogliamo che possano sentire davvero questa sensazione dentro di loro.” Dopo questa interessante spiegazione la parola torna a Reggie Fils-Aime. “Satoru Iwata, il nostro attuale Presidente, ha lavorato, nel 1992, con un giovane designer di nome Sakurai… Questo giovane, nel tempo, è cresciuto e ha creato dei franchise importanti come ‘Super Smash Bros.’ E ‘Kirby’. E’ da sette anni che Kirby non ha un gioco tutto suo, ma la cosa sta per cambiare.” Dopo questa breve introduzione, Reggie Fils-Aime presenta il primo trailer di “Kirby’s Epic Yarn”: questo nuovo platform bidimensionale pone il paffuto palloncino rosa all’interno di un mondo costruito con materiali realistici, tutti manipolabili grazie alle abilità del piccolo eroe! Va ammesso, con una certa franchezza, che una simile idea ricorda, nell’aspetto, “Little Big Planet”, uno dei titoli di punta della libreria PlayStation 3: nonostante la somiglianza, però, il gameplay differente sembra voler garantire un approccio diverso, pacioccoso e tenero come solo Kirby sa essere. Non è finita qui: Nintendo sembra avere ancora tantissime carte da giocare e tutte di qualità eccellentissima! “Dragon Quest IX” per Nintendo DS è il prossimo, rapido protagonista: il titolo sembra aver riscosso un successo incredibile in Giappone e tutti sono molto curiosi di conoscere quale sarà il suo impatto una volta toccato il suolo occidentale. Dopo questa piccola presentazione fa la sua comparsa un volto che, l’anno scorso, aveva generato in tutti un meritatissimo palpito: Samus Aran è quasi pronta a sorprenderci con il suo “Metroid Other M”! Va ammesso, però, che il trailer, nel suo mostrare solo fasi esplorative, si è dimostrato piuttosto fiacco… D’improvviso parte una musica: il suono dei bonghi riempie la sala e sembra di essere circondati dalle verdi fronde di una giungla incontaminata! Questo è il sipario che introduce “Donkey Kong Country Returns”, ‘sequel’ del famoso titolo per Super Nintendo: questo nuovo, coloratissimo platform è stato sviluppato dal team Retro Studios, ora ‘orfano’ della serie ‘Metroid Prime’, e promette davvero di far tornare le nostre menti ai cari vecchi fasti dell’era dove i bit si davano battaglia nella spietata lotta Nintendo contro SEGA…

“Nulla tra te e l’esperienza di gioco!”** **Arriva il Nintendo 3DS!

Satoru Iwata, il Presidente globale di Nintendo, prende le redini della conferenza e sale sul palco… Nel 2009 questa presenza fu sinonimo di un lungo dibattito sulla filosofia Nintendo e sull’idea di giocatore dalla quale loro partivano per ogni loro creazione… Quest’anno è stato tutto diverso: l’intervento è stato brutale fin dalle sue prime parole. “Nintendo è stata la prima a creare una piattaforma di gioco tridimensionale, quindici anni fa… Oggi, questo è il Nintendo 3DS!”. Iwata ha iniziato ad elencare tutte le prodezze che questa nuova console portatile sarà in grado di compiere: il suo schermo superiore, più largo del touch screen inferiore, sarà capace di una tecnologia di visualizzazione 3D regolabile e completamente fruibile senza l’utilizzo di scomodi occhiali per la visione tridimensionale. In aggiunta, il 3DS ospita un nuovo metodo di controllo: uno slider analogico posto sopra la croce direzionale! La console sarà completamente compatibile con la tecnologia Wi-Fi e resterà connessa alla rete, scaricando contenuti e restando in contatto con altre console, anche senza un’aperta richiesta dei giocatori; la presenza di due lenti fotografiche frontali, inoltre, permetterà di scattare fotografie tridimensionali che potranno a loro volta essere condivise. Come se non bastasse sarà anche possibile vedere alcuni film in 3D su Nintendo DS, tra cui diversi film Disney, Warner e Dreamworks! Questo nuovo Nintendo 3DS sembra davvero rappresentare un glorioso passo avanti nell’evoluzione delle console portatili… Ma i giochi? Iwata prosegue: “Per il 3DS avevamo preparato a un progetto il quale, in codice, aveva nome ‘Project Sora’… Per questo progetto volevamo un personaggio che potessero amare soprattutto i giocatori di vecchia data, uno che meritasse di esordire su questa console!”… La sala si oscura e parte un trailer insolito, con una risoluzione e un dettaglio grafico molto vicino alle console casalinghe, molto vicino alla Wii… Uno sconto tra divinità della luce e delle tenebre… Un solo angelo per riportare la pace… “Sorry to keep you waiting!”! Il cielo si tinge di blu e due ali luminescenti sfrecciano nel cielo… Un personaggio guarda verso il pubblico e si scusa per essersi fatto attendere per così tanti anni… E’ Pit! L’angelo si libra roteando nel cielo: è arrivato “Kid Icarus Uprising”! Accompagnate dalle festanti note del tema principale di Kid Icarus, le immagini del gioco si susseguono una dopo l’altra, in un tripudio di azione che riesce difficile pensare e concretizzare su una console portatile di adesso! La gente non crede ai suoi occhi e da quei volti sbigottiti si alza un applauso potente, soddisfatto, grato. Questa volta Nintendo aveva fatto centro, su tutti i fronti! Come se non bastasse, moltissimi produttori di terze parti sono affascinati dal 3DS… Ci aspetta una libreria di titoli incredibile e di indiscusso fascino (a partire da nomi come “Metal Gear Solid” e “Resident Evil”)!

Conclusioni

Quest’anno Nintendo ha dato davvero il meglio si sé dopo la discutibile conferenza dell’anno scorso: tanti giochi, tutti ispirati a franchise importanti e significativi, tutti pronti per essere ammirati, attesi… Amati… Grazie Nintendo, i videogiocatori, questa volta, non possono che esserti riconoscenti: e mentre tutti questi eventi si consumano in quella chiassosa fiera di Los Angeles noi continuiamo a saltellare sui pianeti di “Super Mario Galaxy 2”, consci del fatto di essere davanti a un prodotto di persone che hanno deciso di muovere i loro passi ascoltando la nostra voce, apprezzando i nostri sforzi, amando il loro pubblico. Grazie. Di cuore.

Articolo precedenteCastlevania: Lords of Shadow mostrato in trailer
Prossimo articoloIl trailer di Silent Hill 8
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.