Eccoci pronti ad analizzare un altro titolo Gameloft, software house assolutamente tra le più produttive per quanto concerne la realizzazione di titoli per cellulari e smarphone. L’obiettivo della casa transalpina è quello di cannibalizzare anche la piattaforma Apple, dopo l’indiscussa leadership nei giochi Java. Castle of Magic è disponibile per iphone ed ipod touch ed è arrivato in Apple Store alcuni mesi fa. In realtà non è un progetto realizzato ex-novo ma si tratta di un adattamento di una versione java uscita lo scorso anno. Chiaramente il passaggio su iPhone ha fatto guadagnare una veste grafica in un 3D “finto”, dove il nostro personaggio potrà muoversi soltanto nelle canoniche due dimensioni ma su scenari completamente tridimensionali. Questa scelta stilistica, derivata direttamente da produzioni similari come Pandemonium o Klonoa tanto per citare due esempi, restituisce una resa grafica accattivante senza andare ad inficiare sulla giocabilità che si attesta sugli stessi livelli di immediatezza dei platform old stile. Lanciato il gioco ci troveremo di fronte due semplici opzioni: gioca e opzioni (dove potremo regolare l’audio e la lingua impostata). Lo story-line è piuttosto semplice e narra le vicende del nostro protagonista intrappolato in un mondo magico in cui la compagna di giochi Jenny viene rapita dal malvagio mago di turno e intrappolata in un oscuro castello. Quest’ultimo è la location principale ed è diviso in cinque mondi; ognuno con una propria ambientazione e composto da 3 livelli, più un boss. Il gioco Gameloft, pur non essendo originalissimo, riesce a divertire con una formula consolidata ma mai noiosa. Il gameplay è molto solido, e la struttura dei livelli piuttosto costante in tutti i mondi che compongono l’avventura. Se questo per i maniaci dell’ innovazione potrebbe essere un difetto, per gli amanti dei vecchi platform può invece rappresentare un punto a favore. La lunghezza dei livelli si attesta su un valore medio e i boss che andremo ad affrontare risultano essere ben caratterizzati e altrettanto ben animati. Il nostro maghetto è dotato di bacchetta magica con la quale può sparare raggi per sbarazzarsi dei nemici; in alternativa per eliminarli è anche possibile saltarci sopra. Il piccolo protagonista può spiccare salti semplici – mediante la pressione singola del comando- oppure doppi – con un’altra pressione del tasto. Quando ci si trova sospesi in aria, utilizzando il mantello del nostro vestito, è anche possibile planare. Presenti numerosi power up che cambieranno l’aspetto del protagonista. Si passa da quello “Robin hood” che di fatto ci trasforma in un provetto arciere capace di sferrare frecce, a quello che ci permette di lanciare attacchi infuocati, al divertentissimo “golosone” (che si incontra nel mondo dei dolci) che ci dona le sembianze di un grassone capace di distruggere tutto quello che gli si para davanti. L’energia vitale del maghetto è rappresentata dalle gemme raccolte; un po’ come avveniva in sonic, una volta terminate le gemme (che potremo raccogliere anche dopo essere stati colpiti) perderemo una vita. I comandi di gioco sono chiaramente only-touch; nella parte sinistra è collocata la croce direzionale e in quella destra i due tasti di azione. La croce direzionale non è precisissima, e ci è capitato varie volte di sbagliare un salto più per imprecisione dell’imput di gioco che per demerito nostro. Sul lato tecnico il lavoro effettuato è davvero certosino. La palette dei colori scelta è molto accesa e restituisce un impatto grafico molto fumettoso. I modelli poligonali del personaggio principale e dei nemici (quest’ultimi poco vari) risultano ben realizzati e altrettanto ben animati. Tutti e cinque i mondi sono piacevoli e con uno stile, seppur non originalissimo, molto azzeccato. Effetti sonori e musiche di sottofondo non eccellendo ma compiono il loro lavoro in maniera discreta. La vera pecca dell’intero comparto tecnico è un frame rate piuttosto altalenante, segno evidente di un lavoro di ottimizzazione non perfetto.

Commento finale

Castle Fantasy è un titolo molto bello che farà sicuramente la felicità di tutti gli amanti dei platform vecchio stile. Tecnicamente è ineccepibile, dispiace un pochino per un frame rate leggermente traballante, specie nelle situazioni più complesse. La longevità si attesta su valori medi; gli utenti esperti non impiegheranno troppo tempo per portare a termine i cinque mondi disponibili. Il pacchetto messoci a disposizione dai transalpini si rivela valido sotto tutti i profili a fronte di un prezzo come sempre competitivo. In conclusione il titolo Gameloft è sicuramente un must-have per tutti coloro che hanno amato Sonic e che continuano ad apprezzare i veri platform, e poco importa se non ci troviamo di fronte ad un mostro di originalità, le ore passate in compagnia di Castle of Magic saranno certamente ore colme di divertimento e spensieratezza.

CI PIACE

Gameplay solido e divertentePower-up divertentiTecnicamente molto validoLivelli di gioco ben caratterizzati

NON CI PIACE

Frame-rate altalenanteNon troppo originaleComandi leggermente imprecisi

8Cyberludus.com
Articolo precedenteNuovo video per Crackdown 2
Prossimo articoloCyberludus vi regala 3 Starter Kit per PSP di LittleBigPlanet!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.