Street Fighter in free-to-play? Vediamo come si comporteranno le cavie Tekken e DOA.

Yoshinori Ono produttore della saga Street Fighter rilascia un’importante dichiarazione, ai microfoni di 4Gamer, che fa pensare ad un futuro nel "free-to-play". Leggiamo le sue parole:

"Se guardiamo i picchiaduro come degli sport competitivi, qualcuno direbbe che più giocatori ci sono e meglio è. Il modello del free-to-play abbasserebbe il costo iniziale, il che è uno dei suoi principali aspetti positivi”. Bisogna prima osservare come Harada e Hayashi (rispettivamente per Tekken e Dead or Alive) gestiranno questa modalità. Poi potremo pensarci su”.

Secondo voi il free-to-play rappresenta il futuro del gaming in serie di questo tipo?

Articolo precedenteInfamous: Second Son uscirà il primo aprile?
Prossimo articoloPS4: la party-chat avrà una lista massima di 2000 amici.
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.