Wonderbook: Diggs L?investigatarlo – Recensione

Il ritorno dei Wonderbook

Esattamente un anno fa, durante lo scorso E3 2012, Sony ha mostrato per la prima volta il meraviglioso universo di Wonderbook, un modo tutto nuovo di vivere i videogiochi su Playstation 3, soprattutto per i più piccini. Quella di Wonderbook è una collana di libri interattivi: grazie all’utilizzo di Playstation Eye e Move (nel gioco in questione sarà facoltativo) la magia prende forma proprio davanti ai nostri occhi, grazie al fido libro azzurro, che animerà le pagine rendendo vive le illustrazioni, le parole, i personaggi e i loro intenti. Dopo l’incantevole Libro degli Incantesimi (che trovate recensito su queste pagine, è arrivato il momento di lasciare Hogwarts e la stregoneria per indossare il cappotto da detective in Wonderbook: Diggs L’investigatarlo, ultima fatica di Moonbot Studios, autori e vincitori di un Academy Award per il corto d’animazione "The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore". Siete pronti a rispolverare il libro per il secondo volume delle avventure "da leggere" Sony?!

Il tarlo messo nel sacco

Library City non è una città come le altre, e non solo perché è costituita interamente da libri da biblioteca, ma anche perché è la dimora di Diggs, un simpatico tarlo che di professione fa l’investigatore. Grazie alla sua opera tantissimi criminali sono in prigione e la metropoli non è mai stata cosi sicura. Peccato che le cose prenderanno una brutta piega quando Humpty Dumpty, il capo e il migliore amico di Diggs, viene misteriosamente ucciso. Le prove portano nientemeno che al nostro Diggs, accusato ingiustamente. Sarà dunque nostro compito scaglionarlo, investigando luoghi chiave, alla ricerca di indizi necessari per arrivare al vero colpevole. La bellezza della trama risiede nella semplicità con la quale viene raccontata, una storia decisamente adatta ai più piccini, che coglieranno tantissimi rimandi alle fiabe più famose e tramandate di generazione in generazione. Anche i "grandi" potrebbero farci un pensierino e respirare il fascino noir tipicamente inglese di questa produzione, anche se alcune espressioni sono state "forzate" nel passaggio in italiano. Ciononostante i più piccoli non rimarranno delusi.

Benvenuti a Library City

Un aspetto interessante di Diggs L’investigatarlo è senza dubbio la resa grafica: la tridimensionalità regalata dalla realtà aumentata grazie a PsEye e al libro, hanno conferito un’atmosfera noir a questo gioco incredibile, cosi appetibile da poter interessare non solo ai piccini. Un mondo in miniatura costituito da personaggi in 3D sopra le righe, effetti speciali e un ottimo comparto audio. Quest’ultimo infatti vanta un ottimo doppiaggio in italiano e musiche sempre azzeccate per l’atmosfera che si respira.

Il giocatore in giallo

Passiamo al gameplay del titolo Moonbot. Una volta preso il controllo dell’assistente di Diggs, avremo la possibilità di ruotare il nostro libro curiosandoci dentro, come se fosse un mondo al microscopio e a portata di mano. Potremo interagire sullo scenario interattivo di gioco, ad esempio evidenziando un elemento sotto la telecamera per scovare indizi nascosti. Basterà semplicemente sollevare il libro e muoverlo a piacimento, oppure, se possedete una periferica Playstation Move, potrete utilizzarla come se fosse una fotocamera con maggiore precisione. Potrete ad esempio spolverare l’ambiente pieno di polvere o nascosto dalla nebbia oppure ripulirlo da insetti troppo fastidiosi. Il tutto scuotendo, capovolgendo il libro o passando la mano sulla pagina corrente. Il tutto si traduce in un’esperienza colorata, divertente e a tratti buffa Peccato però per la scarsa interazione: abbiamo trovato diverse restrizioni rispetto al Libro degli Incantesimi, a causa di una giocabilità limitata e a tratti ripetitiva. Altra pecca è senza dubbio costituta dalla longevità davvero scarsa: basteranno circa tre ore infatti per arrivare ai titoli di coda.

Conclusioni

Diggs l’Investigatarlo rappresenta un frizzante e divertente giallo interattivo, dove l’atmosfera noir e la continua caccia agli indizi e ai particolari rivelatori, renderanno questa esperienza interattiva spassosa ed emozionante. Sfortunatamente, la bassa longevità e la ripetitività di fondo, lo posizionano un passetto indietro rispetto a Wonderbook: Il libro degli Incantesimi. Tuttavia, il prezzo consigliato (circa 19,90 euro, senza periferiche incluse naturalmente) e lo stile ricercato, lo rendono un ottimo acquisto per la famiglia, per vivere un romanzo poliziesco comodamente in salotto.

CI PIACE

– Trama divertente e intrigante, nella sua semplicità genuina\n- Fascino noir e diversi rimandi a parecchie storie famose \n- Comparto tecnico ben confezionato. Ottimo doppiaggio italiano e musiche d’atmosfera\n- Scovare indizi sarà uno spasso..

NON CI PIACE

– ..ma che dura solo tre ore!\n- potrebbe risultare ripetitivo e limitato\n- consigliato soprattutto ai bambini

Conclusioni

Una nuova avventura Wonderbook ricca di atmosfera e magia, ma questa volta all’insegna del giallo e del mistero!

7.8Cyberludus.com
Articolo precedenteSquare-Enix conferma l’esistenza e la cancellazione di un nuovo capitolo di LoK
Prossimo articoloPresentazione Logitech – Gaming e tanto altro
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.