Durante un’intervista, David Cage, il “pezzo grosso” di Quantic Dream, al momento al lavoro su Beyond: Two Souls, ha detto la sua sul mercato indipendente e su come esso dovrebbe essere preso come fonte di ispirazione per la realizzazione di titoli importanti. Leggiamo cosa ne pensa:

“Penso che la risposta ai problemi dell’industria potrebbe facilmente arrivare dal panorama indie. Ne sono certo. Lo sviluppo dei giochi indie è entusiasmante, interessante e rischioso. Gli sviluppatori indipendenti sono pionieri, e noi abbiamo un bisogno disperato di pionieri. Quando pensi al cinema, ti rendi conto che la questione è la stessa: sono stati i registi underground a portare le rivoluzioni e a liberarsi di ciò che i grandi studios stavano facendo. Forse questo è quello che dovrebbe accadere anche nell’industria dei videogame.”

Articolo precedenteTomb Raider raggiunge un milione di giocatori in 48 ore!
Prossimo articoloTake Two – Un Grand Theft Auto ogni due anni comprometterebbe la serie
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.