Insegnamenti perduti

Spesso e volentieri abbiamo sentito profani delle console confessare: "Ma io non so giocare". Quante volte? Innumerevoli. Eppure, non bisogna certo essere esperti dell’ars ludica per giocare titoli sulla falsa riga di Brain Training: è stata proprio Nintendo a lanciare su console la moda dei puzzle game alla portata di tutti, dal giocatore occasionale, al novizio, all’ esperto del settore. Con Smar As, XDEV vuole portare questa tipologia verso nuovi livelli, sfruttando al massimo le caratteristiche di Playstation Vita. Un desiderio ambizioso, che speriamo si concretizzi questo autunno (Sony non ha ancora ufficializzato la data di rilascio), al costo di 45 euro tondi tondi. Scopriamo dunque se vale la pena addentrarci nei meandri della mente e divertirsi con intelligenza.

Compiti per casa

Grazie al codice preview mandatoci da Sony, ci siamo potuti catapultare nientemeno che all’interno del nostro cervello. Dal menù principale, una volta selezionato il livello di difficoltà che più ci aggrada (Facile, Normale, Difficile, Expert), entreremo nel vivo dell’azione La nostra mente è qui suddivisa in ben quattro aree: Logica, Osservazione, Linguaggio ed Aritmetica. Selezionandone una, potremo dare sfoggio della nostra materia grigia attraverso diversi esercizi di difficoltà crescente. Mano a mano che saliremo di livello, le nostre sfide saranno sempre più difficili, ma una volta completate potremo aumentare la nostra attività celebrale. I mini-giochi sono sempre sfiziosi e divertenti: vi confonderanno, vi obbligheranno a concentravi e ad essere svelti con la tempistica alle volte, allenando cosi i nostri riflessi (soprattutto in Osservazione). Rispolverate anche le carte della Realtà Aumentata (RA), dato che Smart As farà buon uso di esse, facendo apparire ad esempio disegni che in realtà non esistono, ma che sono essenziali per portare a termine determinati esercizi. Stesso discorso vale per la fotocamera,che userete spesso e volentieri per immortalare scatti in determinate situazioni specifiche. Non mancano esercizi per il linguaggio e la lettura, come il trovare la lettera perduta in una parola o in una frase. Il tutto naturalmente tenendo sempre presente il tempo che vi resta, elemento questo che vi metterà in agitazione, ma allo stesso tempo vi indurrà alla concentrazione (lo scopo di questo gioco alla fine). Il tutto utilizzando tutte le caratteristiche di Playstation Vita, dai tasti, alla tecnologia touch frontale e posteriore, alla fotocamera, alla realtà aumentata. Nemmeno il giroscopio e i sensori di movimento rimangono in panchina, soprattutto nell’Area Logica, dove dovrete vedervela con spostamenti continui per trovare la soluzione migliore per risolvere un rompicapo. Mentre Logica, Osservazione e Linguaggio risultano intuitive (ma non per questo meno impegnative), Aritmetica rappresenta l’area decisamente più complessa, e non solo per coloro (come il nostro staff) che non hanno mai digerito la matematica. Numeri maggiori e minori, percentuali e frazioni metteranno alla prova la vostra pazienza, oltre che le vostre capacità di calcolo. Il risultato è più che positivo, dato che rispolverare i nostri primissimi studi divertendoci è un diletto tutto da assaporare.

Gara di cervelli

Ma se credete di essere astuti e dei mostri d’intelligenza solo perché avete superato tutte le prove da soli, nella vostra stanza (magari con una calcolatrice!), sappiate che i giochi non sono mica finiti qui. Smart As vi consente di sfidare tutti i vostri amici ( e non) attraverso Facebook, Twitter e Near. La moda sfrenata dei Social Network alberga anche in questo titolo e consentirà di pubblicare e commentare tutte le vostre classifiche in tempo reale. Ricordiamoci inoltre che Near consente di metterci in contatto con tutte le Playstation Vita nelle vicinanze: immaginate di sfidare il vicino che non avete mai visto, ma che possiede la console e una copia del gioco. Attraverso le mappe inoltre, avremo a disposizione tutte le classifiche esistenti (giusto per sapere tutto di tutti). Il tutto è infarcito da una grafica semplice, ma brillante e coloratissima, molto gradevole da contemplare. Non poteva mancare un simpatico accompagnamento musicale, ricco di pezzi esilaranti e bene implementati nella formula di gioco. I controlli standard e quelli touch sono immediati, intuitivi e semplici da usare, alla portata di tutti.

Conclusioni

Smart As ci ha inizialmente spaventato (tornare virtualmente a scuola non fa gridare di gioia), ma subito dopo elettrizzato con una serie di mini-giochi assolutamente spassosi, intelligenti e che scateneranno in voi la voglia di fare sempre di più, senza contare il desiderio di sfidare i vostri amici per vedere se ne sanno più di voi in fatto di intuizione, riflessi e ragionamento. Non abbiamo infine mai visto un titolo Playstation Vita sfruttare al massimo la console, e dopo otto mesi dal rilascio, sinceramente, era anche ora che un team se ne preoccupasse seriamente. In bocca al lupo XDEV. Noi nel frattempo ripassiamo un po’ di nozioni elementari (che si dimenticano troppo presto e facilmente!).

Articolo precedenteAssassin’s Creed III: Liberation in nuovi artwork
Prossimo articoloClassic 1 video blog – Nuovo filmato di FM2013?
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.