Che Batman sia tra gli eroi del momento è cosa ben nota: recentemente è stato protagonista di due pellicole cinematografiche di successo, oltre che dei videogiochi Arkam Asylum ed Arkam City, che hanno ricordato a tutto il mondo l’indubbio fascino del cavaliere oscuro. A queste produzioni si sono accostate anche opere dallo stile più scanzonato e cartoonoso, come Batman The Brave and The Bold sviluppato in esclusiva per le console Nintendo. Su questa filosofia nasce Gotham City Impostors, titolo multiplayer sviluppato per PC e console HD, ambientato proprio nei bassifondi della città del pipistrello mascherato. Ad occuparsi di questa produzione è stata Monolith, la stessa Software House che in passato si è occupata dello sviluppo di F.E.A.R. I ragazzi del team questa volta si sono concentrati su un titolo decisamente diverso dal loro standard per quanto riguarda l’approccio al gameplay, pur trattandosi comunque di un FPS.

Carnevale a Gotham City?

Sin dal primo avvio del gioco è subito chiara una cosa: sebbene la città rappresentata sia Gotham, non c’è la minima traccia di Batman. Protagonisti del gioco sono infatti persone più o meno ordinarie che si danno battaglia addobbate di buffe calzamaglie ed inguardabili copricapi sullo stile dei costumi di Joker, Batman ed altri personaggi caratteristici della città. In particolare, proprio a proposito dell’abbigliamento non c’è limite al cattivo gusto: il giocatore potrà personalizzare il proprio personaggio come più gli aggrada, scegliendo tra centinaia di costumi ed accessori per renderlo decisamente unico. Inoltre, come in un gioco di ruolo che si rispetti, è possibile anche scegliere la classe d’appartenenza del personaggio: si potrà scegliere ad esempio il ruolo di cecchino se si ama combattere a distanza collezionando headshots, oppure si potrà propendere per uno stile da combattimento da mischia, meno ragionato ma molto più frenetico. Fin qui il titolo può sembrare un gioco più o meno ordinario, se non fosse per il fatto che i personaggi possono divertirsi con qualche simpatico gingillo simile a quelli usati dai veri supereroi: sono disponibili particolari mantelli che permettono di planare tra i tetti degli edifici, particolari visori che aiutano a prendere la mira se si usano armi a lungo raggio, o ancora dei pattini che aumentano in maniera considerevole la velocità negli spostamenti e di conseguenza anche l’agilità. Tali gadget saranno inizialmente disponibili in numero limitato, finché non ne verranno sbloccati di nuovi ottenendo buoni risultati nelle battaglie. Nel momento in cui si inizia una partita per la prima volta, il gioco richiederà una registrazione online sul sito ufficiale del gioco (www.gothamcityimpostors.com ) , indispensabile per poter iniziare la sfida. Una volta terminata questa piccola formalità, un comodo tutorial verrà incontro al giocatore con lo scopo di farlo familiarizzare con lo stile ed i controlli del gioco. Nonostante lo schema dei controlli risulti particolarmente riuscito, la prima cosa che si nota è che il ritmo di gioco non è frenetico come altri sparatutto, ma risulta un po’ più lento. Se da un lato questo è un invito a giocatori che si avvicinano per la prima volta ad uno sparatutto multiplayer (dove in genere gli scontri sono particolarmente impegnativi), dall’altro rischia di far storcere un po’ il naso a quanti sono invece abituati a ben altri ritmi e tempi di reazione. C’è da dire però che i server non si dimostrano spesso molto stabili, e che sarà facile incorrere in qualche problema di lag. Per quanto riguarda le armi, queste sono le classiche di ogni sparatutto (pistola, lancia granate, doppietta ecc…), ma molto riviste per quanto riguarda il design: particolarmente riuscito è lo stile grafico del fucile di precisione. Un particolare curioso riguarda poi la possibilità di scendere in campo con una propria mascotte: il portafortuna in questione sarà un piccolissimo personaggio che svolazzerà attorno al nostro alter ego, con lo scopo di renderlo maggiormente visibile agli avversari durante gli scontri. Ci si potrebbe chiedere a cosa serva tutto questo, ma la risposta è subito ben chiara: aumentare il livello di sfida dei giocatori più abili, che saranno identificati più rapidamente dagli avversari. A queste caratteristiche decisamente non convenzionali , vanno aggiunti i classici achievement che conferiscono al gioco quel pizzico di pepe in più, anche se risultano relativamente semplici da portare a termine.

Comparto tecnico funzionale.

Come già anticipato, lo stile grafico del gioco è colorato e scanzonato. Le mappe risultano essere parecchio estese (anche se ce ne sono soltanto cinque, ma è probabile che ne verranno aggiunte molte altre in seguito) e sono ricche di punti di riferimento e di postazioni strategiche da sfruttare a fondo. Nonostante la vastità degli scenari sia piuttosto elevata, però, i poligoni mossi dal motore grafico non sono moltissimi. Gli sviluppatori ne sono consapevoli ed hanno scelto questa strada per aumentare la fluidità, che è sempre elevata, evitando di far concentrare il giocatore su elementi inutili. Inutile dire che trattandosi di uno sparatutto online questa filosofia è senza dubbio quella giusta, ed anche disponendo di componenti hardware non all’ultimo grido, sarà comunque possibile gustare il gioco a risoluzioni medio-alte senza rinunciare a troppi dettagli. D’altra parte le opzioni grafiche su cui è possibile intervenire sono parecchie e ciascuno troverà senza difficoltà il giusto compromesso tra velocità e qualità. L’unico aspetto su cui gli sviluppatori avrebbero potuto impegnarsi di più sono le animazioni dei personaggi, che seppur fluide e complessivamente ben realizzate, non sono molte. Questo comunque è un difetto marginale che può anche essere perdonato. Riuscito anche il comparto sonoro che, sebbene non vanti effetti audio cinematografici, permette bene di distinguere i rumori delle armi risultando funzionale per i giocatori.

Commento finale

Ci troviamo senza dubbio davanti ad un titolo riuscito: un FPS online colorato, scanzonato e ricco di buffi personaggi oltretutto personalizzabili in migliaia di modi differenti. A dare brio alle sfide è la presenza di numerosi gadget che migliorano determinate abilità dei personaggi, uniti ad un buon numero di armi ed altri espedienti originali particolarmente riusciti (come l’uso delle mascotte). Il ritmo di gioco non è velocissimo, ma ciò significa che anche i meno esperti riusciranno ad avere qualche chance. Peccato invece per i server di gioco, che non sempre riescono a regalare un’esperienza priva di lag. Ben riuscito ma soprattutto funzionale il comparto audiovisivo che non si perde in orpelli inutili per un gioco online, rendendo peraltro il gioco fruibile anche da chi non possiede un PC all’ultimo grido. Preciso e facilmente gestibile si rivela anche il sistema di controllo. In più, il prezzo abbordabile (10,99′

CI PIACE

Stile scanzonato, idee di gameplay originali, buon sistema di controllo e comparto audiovisivo, ed alto livello di personalizzazione.

NON CI PIACE

Solo cinque mappe, occasionali problemi di lag

7Cyberludus.com
Articolo precedenteAW American Nightmare: ecco il launch trailer
Prossimo articoloPlaystation Vita: vinci 10 Buoni per Uncharted, Wipeout e TUTTI i giochi Sony!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.