Una rivista spagnola ha pubblicato sull’ultimo numero uno speciale dedicato a Mass Effect 3 , in cui sono stati presentati nuovi dettagli dell’RPG di BioWare . Alcuni potrebbero essere spoiler per chi non ha ancora terminato le avventure dei primi due capitoli: a coloro è caldamente consigliato interrompere la lettura dell’articolo.

Già a inizio gioco verrà svelato il motivo per cui Cerberus sarà contro il giocatore, un’ostilità che verrà appoggiata anche da diverse truppe appartenenti al gruppo pro-umani (fra cui Mech, unità d’assalto e una sorta di truppe “ninja”). I Reaper avranno differenti grandezze , da navi di circa 500-600 metri fino a incrociatori lunghi un paio di chilometri; Shepard avrà più abilità su cui contare, sia per il movimento (aggiunte le capriole laterali, fra il resto) che per il combattimento (c’è una maggiore varietà negli attacchi corpo a corpo, sarà possibile costruire delle torrette con la classe dell’Ingeniere).

Le armi saranno ampiamente modificabili, mentre gli scenari saranno molto più estesi e dettagliati (sia quelli relativi ai combattimenti che quelli relativi alla semplice esplorazione). Potrebbero esserci delle battaglie ambientate nello spazio (su questo punto BioWare non si è espressa in modo chiaro e definito), mentre non ci sarà alcun tipo di veicolo pilotabile, è stato migliorato lo scanning dei pianeti, e i nemici potranno essere eliminati in più modi (con tiri di precisione, menomazioni e forza bruta, per esempio). Infine, i giocatori saranno portati a combattere in più locazioni : oltre alla già vista Londra, si trovano New York, una luna che potrebbe essere o dei Krogan o dei Quarian, un pianeta dei Slarian e Marte.

Articolo precedenteSony aggiorna PS Home
Prossimo articoloMinecraft ha una demo
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.