Introduzione

Che cos’è Backyard Monster? E’ un allegro giochino apparso un po’ di tempo fa sugli schermi del nostro social preferito, ovvero Facebook, nel quale prenderemo parte a cruenti scontri sul campo tra eserciti di piccoli mostri di nostra creazione. L’idea non c’è che dire, è alquanto originale e, a riprova di questo ci sono i milioni di utenti che giornalmente si collegano per giocare.

Ma Backyard Monster non è solo questo. Infatti saremo chiamati a gestire e a difendere il nostro distaccamento tattico e a fornirlo di tutti i macchinari, sia di offesa che di difesa, sia di approvvigionamento risorse di cui avremo bisogno per competere con il nemico. Non saremo infatti soli all’interno del gioco ma altre mostruose armate muovono costantemente alla ricerca di nuovi territori dove espandersi, fornendo il presupposto per scontri e scaramucce varie.

Dovremo perciò creare la nostra armata di mostriciattoli per disporre di una difesa pronta ad ogni evenienza. Di seguito alcune linee guida per iniziare il gioco nel migliore dei modi e per spiegare come approvvigionarsi di risorse.

Le risorse

Le risorse sono alla base di Backyard Monster, con esse potremo costruire gli edifici necessari, creare mostri ecc … Senza risorse saremo peduti e nel giro di poco tempo verremo spazzati via. Nostro compito quindi tenerci sempre bene in mente l’ammontare delle nostre risorse e farne un uso oculato.

  • Twings: (ramoscelli) – I Twings corrispondono alla quantità di legname che disponiamo per costruire gli edifici, quando costruiremo un edificio ci verrà chiesto il suo ammontare di Twigs da spendere.
  • Pebbles: (pietre) – Le pietre sono molto importanti per la costruzione degli edifici, e come i twings vengono spesi ogniqualvolta si inizia a erigere un edificio.
  • Putty: (collante) – Anche il collante è parte integrante del processo costruttivo, proprio come i twings e i pebbles permettono di costruire gli edifici o le macchine da guerra e altro …
  • Goo: Il Goo è la materia base con cui sono creati i nostri mostri, per estrarre il goo dobbiamo disporre di un apposito estrettore che vedremo di seguito. Al momento di creare un mostro ci verrà richiesto un ammontare di goo, se non disponiamo di tale punteggio non potremo creare il mostro.

Andando con il puntatore del mouse sopra un indicatore apparirà la capacità massima di cui possiamo disporre e la produzione eseguita nel lasso di tempo di un’ora.

I lavoratori (Workers)

I lavoratori sono quelle creature che eseguiranno fisicamente i compiti che mano a mano gli faremo eseguire, costruendo un edificio per esempio avremo bisogno di almeno un lavoratore, più lavoratori ci saranno più velocemente verrà eseguito un lavoro, o più lavori contemporaneamente. In basso a sinistra troviamo l’indicatore dei lavoratori che ci dice anche se il lavoratore è occupato o inoccupato, cliccando su l’icona del lavoratore lo schermo si sposterà automaticamente su quella specifica creatura.

Gli edifici

Per poter estrarre le materie prime dal suolo avremo bisogno di vari edifici preposti allo scopo. All’inizio del gioco il tutorial ci aiuterà nel piazzare gli edifici più importanti nelle prime fasi, dopodiché saremo liberi di iniziare con il costruire gli edifici a nostro piacimento. Inizieremo con la Town Hall, un twig snapper, un pebble shiner e lo Store già piazzati.

Di seguito una lista degli edifici con indicato il loro utilizzo:

Town Hall – E’ l’edificio di base di ogni distaccamento, le risorse infatti una volta estratte dovranno essere conservate qui per poter essere spese. Aggiornando (upgrade) la town hall si sbloccheranno inoltre altre funzionalità del gioco, l’upgrade costa naturalmente un ammontare di risorse di solito non irrisorio.

  • Twig snapper – E’ l’estrattore di legno.
  • Pebble shiner – E’ la torre per l’estrazione della pietra.
  • Putty Squisher – E’ l’estrattore del collante
  • Goo Factory – E’ la fabbrica del goo
  • General Store – E’ il negozio dove è possibile acquistare risorse di vario genere.

In linea generale le risorse prodotte dagli estrattori devono essere immagazzinate nella Town Hall per essere considerate utilizzabili. Per fare questo occorre cliccare sull’edificio, scegliere “Bank”, dopodiché la risorsa estratta fino a quel momento verrà trasportata nella Town Hall. La Town Hall ha una capienza predefinita, se vogliamo immagazzinare ancora più risorse dovremmo munirci degli appositi silos.

Altri edifici importanti sono quelli difensivi come la torre di guardia (Sniper Tower), quelli tattici come la Map Room che ci permette di visionare la mappa e i territori limitrofi e di interagire con gli altri giocatori, e il Flinger che catapulta i nostri mostri all’interno dell’azione permettendo di attaccare le altre fazioni.

Il negozio dispone anche di una vasta gamma di elementi difensivi, come le casse o le sezioni di muro, per rendere inespugnabile il nostro accampamento.

Creazione dei mostri

Per creare il nostro esercito di mostri avremo bisogno di tre edifici, questi sono:

Il Monster Locker: E’ una sorta di centro di ricerca che rappresenta il livello tecnico nella creazione dei mostri. Aprendo la scheda del Monster Locker visualizzaremo le creature pronte per la produzione e quelle non ancora sbloccate. Nella scheda del Monster Locker vengono visualizzate anche le statistiche dei mostri e il loro relativo costo e il tempo di produzione, vedi immagine sotto.

Per sbloccare un mostro non ancora disponibile ci verranno chieste delle risorse e un lasso di tempo per lo sblocco del mostro stesso.

  • L’Hatchery : Converte il goo prodotto nella Goo Factory in creature sbloccate nella Monster Locker. L’Hatchery è preposto quindi alla sola produzione dei mostri
  • La Goo Factory : Produce Goo, il Goo è usato nella Hatchery per produrre mostri.
  • Housing : E’ il luogo preposto dove vengono tenuti i nostri mostri

Per creare un mostro dobbiamo in primis andare nel Monster Locker e far partire l’eventuale procedura di sbloccaggio, una volta sbloccato clicchiamo sull’Hatchery e clicchiamo sul mostro desiderato nelle quantità che specificheremo. Una volta terminato il tempo di creazione il mostro diverrà disponibile. I mostri appena creati andranno a piazzarsi all’interno del recinto dell’Housing.

Gli attacchi

In Backyard Monster gli attacchi vengono risolti in automatico, se la fazione nemica deciderà di attaccare il vostro accampamento, i mostri inizieranno a sciamare tra i vostri edifici seminando distruzione. Ricordiamo che ogni singolo mostro possiede dei bersagli preferiti, in base a quelli si muoverà il suo percorso di distruzione. Possiamo limitare i danni di un attacco piazzando delle strutture di difesa o posizionando le torri di guarda munite di cannone, per bersagliare i nemici anche da lontano.

Quests

All’interno di Backyard Monster vi è anche un percorso a “Quests”, ovvero delle sfide o “obiettivi”. Raggiungendo tali obiettivi godremo di ingenti guadagni in termini di risorse e di monete. E’ bene procedere quindi sempre tenendo presente la casella relativa delle Quests … Per ottenere le ricompense delle quest dovremo necessariamente entrare nella casella, che si illuminerà un volta raggiunto un obiettivo, e cliccare su Collect, come indicato nella figura sotto.

Denaro e Esperienza

Il denaro in Backyard Monster è espresso in Shiny, in pratica e monete. Lo Shiny è la moneta di scambio usata per qualsiasi tipo di transazione all’interno del negozio. Se vogliamo possiamo incrementare i nostri Shiny aggiungendone con “Add” e pagando con soldi reali il nostro incremento.

L’indicatore sulla sinistra è quello relativo al livello, la stellina indica il nostro attuale livello la barra indica l’avanzamento verso il successivo. I punti esperienza si guadagnano portando avanti le attività come costruendo, aggiornando edifici, completando le quests, attaccando e difendendo, quasi ogni azione ha il suo relativo compenso in termini di esperienza.

L’avanzamento di livello va a sbloccare molti degli edifici e degli articoli presenti nello Store.

Conclusioni

Si può affermare che Backyard Monster è un gioco a metà strada tra il tattico e il gestionale. Si perché accanto alla pianificazione sul campo delle nostre truppe mostruose dovremo occuparci anche della gestione oculata delle nostre risorse e dei nostri edifici … Che non sarà cosa facile!

Un gioco molto divertente, quindi, dove le nostre abilità tattiche verranno messe alla prova, un gioco sempre pieno di sorprese grazie anche alla quantità di improbabili edifici di cui dispone e dei mostri che potremo andare a creare. Un gioco molto originale come se ne vedono pochi che anche se ha mutuato le sue dinamiche da giochi precedenti spicca in quanto a contenuti.

Spero che la breve guida sia stata esaustiva sia servita per farsi largo nei meandri inizialmente ostici di Backyard Monster!

Buon divertimento a tutti!

Articolo precedenteDead Space: Aftermath -. Nuovo trailer
Prossimo articoloDead Space 2: un video di auguri
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.