Another year, another Smackdown

Non ci dobbiamo assolutamente stupire di vedere ogni anno l’uscita di un nuovo capitolo dello show americano seguito da milioni di fan sparsi per tutto il globo. Negli ultimi anni la serie WWE Smackdown Vs Raw è riuscita a migliorarsi continuamente, aggiungendo ogni anno delle sostanziali novità che hanno incrementato di volta in volta le modalità disponibili, rendendo, di conseguenza, il titolo molto longevo e appassionante. La nuova edizione del celebre franchise THQ si presenta come una semplice rivisitazione dell’episodio precedente e, nonostante l’aggiunta di qualche novità, ci è parso che gli sviluppatori si siano concentrati nel perfezionare il lavoro svolto nei precedenti capitoli. Che cosa dovremmo aspettarci, quindi, da questa nuova apparizione del gioco di Yuke’s Media Creations, sulla scena videoludica?

Non provateci a casa!

Quest’anno il nuovo capitolo della serie WWE SmackDown vs Raw è ricco di tante novità, tra le quali citiamo la presenza di più di 70 superstars, divas e leggende, accompagnate da un’infinità di match e modalità. La maggior parte si presenta come una versione aggiornata e migliorata delle modalità inserite lo scorso anno – Championship Scramble , Extreme Rules e Superstar – ma ciò non significa che in WWE SmackDown vs Raw 2011 non siano presenti delle succulenti novità. In questo nuovo episodio fa la sua comparsa una sfida inedita chiamata WWE Universe , una sostanziale combinazione della vecchia carriera e della modalità esibizione. WWE Universe offre ai giocatori la possibilità di scegliere tra uno dei tanti wrestler presenti nel gioco, affrontando un calendario ricco di eventi che ci porterà al titolo. Lo spettacolo del Wrestling è ricco di momenti in cui la teatralità prende il sopravvento mettendo in secondo piano lo scontro tra i wrestler. Questi piccoli “siparietti” sono stati inseriti sapientemente all’interno di questa modalità. Non sarà raro, infatti, assistere a scontri verbali e fisici fuori o dentro dal ring, tipici di questo show. Altrettanto frequente sarà assistere ed essere spiazzati al termine di uno scontro mentre lo speaker annuncia l’entrata in scena di un altro lottatore. Il calendario degli incontri è completamente affidato alla cpu, che genera una lista che include incontri di Raw, SmackDown ed altri eventi pay-per-view, ai quali il giocatore potrà scegliere liberamente se partecipare senza essere costretto a selezionare il lottatore di una particolare federazione o di un tipo specifico di incontri. L’unica limitazione imposta, riguarda la scelta delle Superstar che non potranno essere scelte per concorrere alla vittoria del titolo mondiale. Per raggiungere la vetta dovremo utilizzare il nostro lottatore, di cui miglioreremo progressivamente le caratteristiche fisiche, le abilità, le combinazioni di prese e l’aspetto fisico. L’assenza di una storyline ben definita e la generazione casuale dei match, comunque personalizzabili grazie ad un apposito editor, non inficia il divertimento e, grazie alla grande varietà di elementi di contorno, quali banner atti a pubblicizzare i match più importanti, particolari situazioni “televisive” vissute durante la carriera e sigle TV o video introduttivi dello show, non sentiremo la mancanza di una trama nel senso stretto del termine.

Ad affiancare la Carriera, non poteva mancare anche quest’anno la modalità Road to WrestleMania . Apparentemente, questa modalità di gioco si mostra molto simile a quanto abbiamo visto in passato, permettendoci di scegliere una delle cinque possibili storie che narrano a loro volta le vicende di una delle grandi star di questo sport. Una volta scelto il nostro lottatore preferito arriva il momento di salire sul ring, non prima di aver affrontato minigame, sequenze animate e tante altre piccole chicche. La novità introdotta in quest’occasione è rappresentata dalla possibilità di vivere pienamente le vicende del nostro wrestler grazie alla possibilità di “vivere” il backstage. Girare all’interno dei camerini e parlare con lo staff, gli organizzatori e gli altri wrestler, aggiunge un elemento che difficilmente ci saremmo aspettati di vedere in un titolo del genere; quello del free-roaming. Ogni match ed ogni mini-game presente in Road to WrestleMania , ci permetterà di ottenere dei punti spendibili per incrementare le caratteristiche fisiche (resistenza e potenza, ad esempio) e tecniche del lottatore scelto.

All’interno del ring

Per quanto riguarda, invece, il sistema di controllo, SmackDown vs Raw 2011 è rimasto pressoché invariato rispetto alla passata edizione, con qualche piccola limatura nella velocità di risposta dei comandi e nella fluidità generale delle azioni. I controlli si possono tranquillamente riassumere nell’utilizzo dell’analogico sinistro per il movimento e del destro per effettuare le prese veloci, che variano rispetto alla direzione e alla posizione dell’avversario (in piedi o al tappeto). I tasti A, X, B e Y (nel caso della versione Xbox 360 da noi testata) serviranno per i movimenti più veloci ,come gli attacchi diretti, il lancio contro le corde e, talvolta, anche per schivare o contrattaccare. Le prese più elaborate sono affidate ai grilletti e ai tasti dorsali, e ci consentiranno di effettuare diverse combinazioni e sottomissioni che costituiscono spesso la chiave per la vittoria dell’incontro. Queste ultime, infatti, sonos tate differenziate in base alla tipologia d’incontro che andremo a disputare: nel match classico potremo sconfiggere l’avversario sottomettendolo fino alla resa, trattenendolo al tappeto finché l’arbitro termina il conteggio o buttandolo fuori dal ring per un determinato numero di secondi. La situazione cambia, ad esempio, se ci troveremo a combattere nella gabbia, poiché lo “schienamento” è proibito; le uniche due vie per raggiungere la vittoria saranno: riuscire ad arrampicarsi sulla grata ed uscire dalla gabbia, oppure, raggiungere, con l’ausilio di un scala, la valigia posta nella parte superiore del ring.

Adesso mettiamo alla prova i nostri muscoli virtuali

L’ultimo pezzo grosso di WWE SmackDown vs Raw 2011 è il reparto online, che sembra finalmente mostrare notevoli migliorie rispetto alle passate edizioni. I precedenti titoli soffrivano di un fastidioso lag durante ogni match, ma in WWE SmackDown vs Raw 2011 il problema sembra essere stato risolto quasi completamente. In tutti gli eventi disputati online, infatti, non abbiamo riscontrato alcun tipo di lag. La novità assoluta di quest’anno è che, per la prima volta nella serie, sarà possibile partecipare a qualsiasi tipo di match online, anche se la più divertente da disputare in rete resta la mitica Royal Rumble . Quest’anno, essa prevede la partecipazione di ben 12 giocatori, di cui 6 possono sfidarsi contemporaneamente sul ring. Prima che venga il proprio turno, però, potremo ingannare l’attesa prendendo parte ad una serie di mini-giochi, nel tentativo di far uscire di scena i nostri rivali. La Royal Rumble , così come altre modalità, ci permetterà di ottenere un punteggio “fama” che aumenterà le nostre abilità lottatore e che verrà, a sua volta, inserito in un ranking mondiale.

Grafica e sonoro

Sul fronte tecnico, il lavoro svolto dal team Yuke’s sembra migliorato parecchio sul piano delle animazioni e delle interazioni dei lottatori con gli oggetti e le persone. Sebbene il motore grafico possa essere considerato ormai superato, la modellazione e le texture dei lottatori più celebri risultano curate sin nei minimi particolari, come tatuaggi ed espressioni facciali. Il discorso si estende anche al pubblico presente sugli spalti, adesso reso più realistico, e alle entrate in scena dei lottatori, che donano quel tocco in più all’atmosfera di gioco. Per quanto riguarda il comparto sonoro, la scelta della tracklist è, com’è solito per la serie, composta da brani metal e rock, che si adattano perfettamente all’atmosfera del gioco. Ancora una volta, infine, dobbiamo segnalare l’assenza di un doppiaggio audio nella nostra lingua; fattore che avrebbe potuto rendere l’esperienza ancor più coinvolgente.

Conclusioni

SmackDown vs Raw 2011 continua a garantire ai fan del wrestling un’esperienza longeva e coinvolgente, oltre che valida sia dal punto di vista tecnico, col supporto del motore fisico Havok che contribuisce al realismo degli scontri, che del mero intrattenimento. Le numerosissime modalità di gioco, tra cui segnaliamo l’introduzione della modalità WWE Universe , e la possibilità di giocare praticamente qualsiasi tipo di incontro in rete, rende il gioco piuttosto longevo e divertente. I fan del wrestling non rimarranno certamente delusi dell’edizione 2011 di SmackDown vs Raw . Per coloro che, invece, hanno conosciuto solo di recente la WWE, questo potrebbe essere un ottimo punto di partenza.

CI PIACE

? Migliorate le animazioni dei wrestler\n? Multiplayer online ricco di modalità\n? La nuova modalità WWE Universe\n? Gameplay immediato

NON CI PIACE

? Comparto grafico migliorabile\n? Assenza della telecronaca in italiano

8Cyberludus.com
Articolo precedenteI dettagli di Rage per iDevice
Prossimo articoloTrailer di lancio per Black Ops
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.