Introduzione

La Zynga non è certo una casa produttrice che necessita di tante presentazioni. Basta infatti citare alcune produzioni di successo che ci hanno tenuti incollati a Facebook per ore interminabili. Sto parlando per esempio di FarmVille, Cafe World, YoVille, Mafia Wars. . . titoli che stanno facendo la storia nel nostro amato faccialibro.

Con Treasure Isle la Zynga compie un balzo in avanti introducendo molte delle dinamiche basilari dei giochi che lo hanno preceduto, non semplicemente copiandole ma migliorandole e sviluppandone i contenuti.

Treasure Isle è diventato un vero must, raggiungendo ad oggi più di 14.000 utenti mensili, proprio perché erede dell’esperienza accumulata da Zynga con i suoi precedenti titoli di successo. Troveremo per esempio delle similitudini con Cafe World per quanto riguarda le decorazioni, i semi e la raccolta somigliano molto alle dinamiche di Farmiville, il sistema di monitoraggio dell’energia, infine, a quello di Mafia Wars; tanti ingredienti, quindi, che costituiscono un’ottima esperienza di gioco.

Il giocatore che si accosta ad un titolo così ricco di ingredienti dovrà perciò essere ben informato sulle dinamiche principali di gioco e, non meno importante, su quello che è il background filo conduttore della produzione.

In Treasure Isle ci caleremo nei panni di avventurosi personaggi in stile Indiana Jones, disgraziatamente naufragati in un’isola deserta lontana da ogni forma di vita conosciuta.

Il nostro compito principale è quello di scovare il maggior numero di tesori viaggiando da un’isola tropicale ad un’altra. Come campo base avremo un’isola apposita, che potremo personalizzare in tutto e per tutto sfruttando i “coins” che guadagneremo strada facendo.

Prepararsi all’avventura

Uno degli elementi più divertenti dei giochi per i social network è, sicuramente, la personalizzazione del nostro avatar. Nel caso di Treasure Isle sceglieremo le caratteristiche fisiche che più ci aggradano per il nostro piccolo esploratore, analogamente a quanto fatto se ci è già capitato di giocare a FarmVille. Per fare questo basterà cliccare sopra il nostro personaggio e sceglierne il sesso. Passo successivo è quello di cliccare su Edit e modificare il volto e l’abbigliamento.

Scegliete accuratamente il vostro avatar perché l’esploratore vi seguirà per tutto il gioco con le medesime fattezze.

La schermata di gioco

Daremo ora una veloce occhiata alla schermata di gioco per individuare i comandi e le barre principali. In alto sulla sinistra abbiamo gli indicatori suoi nostri possedimenti in termini monetari. Abbiamo quindi i Coins e gli Island Cash . In alto al centro, contrassegnata con un piccolo fulmine, si trova la barra dell’energia, una delle barre più importanti, sotto la barra si trova un piccolo contatore che ci indica quanto manca al prossimo incremento di energia. Accanto alla barra dell’energia c’è la barra dell’esperienza che ci indica quanto manca al raggiungimento del livello successivo. A destra della barra, all’interno della stellina, è indicato il nostro livello attuale. Sulla sinistra, disposte in verticale, abbiamo le icone di richiesta come l’Ask o il Send Fruit, le icone dei regali e altre che ci aggiornano su altre condizioni. In basso al centro c’è la barra che indica i nostri vicini e, sopra di questa, l’icona che contrassegna le quest ancora in corso e quelle già completate. In basso a destra troviamo i comandi relativi ai nostri possedimenti, come gli oggetti dello zaino, il Market, le mappe e le schermate dei tesori.

Cercare i tesori

Il perno su cui ruota Treasure Isle è senza dubbio la caccia al tesoro. La prima isola in cui ci capiterà di cercare tesori è naturalmente quella di partenza. Per attivare la modalità di ricerca è sufficiente cliccare con il mouse una porzione di terreno ancora scura: a questo punto, il personaggio si dirigerà verso la destinazione e incomincerà a scavare con la pala. Una volta iniziato apparirà una barra verde sopra il personaggio, atta a rappresentare l’avanzamento totale del lavoro; una volta arrivata al 100% la ricerca sarà terminata e verranno velocemente visualizzati i risultati della ricerca in termini di tesori, punti esperienza e quant’altro. Ogni isola del gioco è caratterizzata dal suo set di tesori, una volta ultimato il set è possibile passare all’esplorazione dell’isola successiva. Dopo aver completato un set, abbiamo la possibilità di scambiarlo in cambio di coins. Se non riusciamo a trovare un pezzo di un set, abbiamo la possibilità di farcelo mandare dai nostri contatti tramite la Wish List. Quando abbiamo trovato il set dell’isola possiamo passare all’esplorazione delle isole successive.

Per fare questo bisogna cliccare sulla nostra barchetta per aprire la mappa principale, per spostarci da un’isola ad un’altra basterà cliccarci sopra e in un battibaleno ci ritroveremo nella destinazione desiderata.

Tipologie di terreno

Ogni isola che si rispetti è caratterizzata da diversi tipi di vegetazione e terreno, anche in Treasure Isle le isole sono composte da vari tipi di terreno. Per scavare in terreni particolarmente ostili avremo bisogno di altri attrezzi, per esempio il macete necessario per sfoltire la rigogliosa vegetazione. Ovviamente scavare in questi tipi di terreno ci consumerà un totale maggiore di energia. All’interno dello store troveremo tutti gli attrezzi utili come il Machete, Pickaxe, Dynamite e il Bug Spray.

Bonus Quest

Oltre alla ricerca dei tesori avremo modo di affrontare delle missioni speciali chiamate “Bonus Quest”; queste attività ci permetteranno di guadagnare punti esperienza e coins aggiuntivi. Le missioni proposte andranno completate in un determinato lasso di tempo , se non vogliamo occuparcene o non riusciamo a terminarle possiamo sempre pagare un determinato quantitativo di Island Cash per terminarle e guadagnarne i benefici.

L’Energia

Le attività del nostro eroe sono sempre caratterizzate da un dispendio di punti energia, è bene quindi valutarne il livello ogni qualvolta ci si accinge a compiere una determinata azione. Il livello di energia è indicato nella barra superiore di colore giallo. I punti energia naturalmente non sono irrecuperabili. L’energia può essere recuperata in vari modi: aspettando, mangiando la frutta che gli altri utenti ci possono inviare tramite l’Ask Fruit, tramite gli Energy pack, quando si passa al livello successivo o coltivando i nostri appezzamenti di terra sull’isola base:

  • – A spettando: mantenendo il proprio personaggio inattivo, senza compiere azioni rilevanti, incrementeremo il nostro punteggio di 1 punto energia ogni cinque minuti di attesa.
  • – Ask Fruit: Possiamo inviare ai nostri contatti una richiesta dove segnaliamo il nostro bisogno di frutta tramite il comando Ask Fruit che si trova sul lato sinistro della schermata di gioco. Una volta cliccato su’icona ci apparirà la lista dei contatti da selezionare per l’invio della richiesta. Anche noi possiamo fare lo stesso nel momento in cui riceviamo richieste dai nostri amici con il comando Send Fruit.
  • – Energy Pack: Nel market troviamo gli Energy Pack, essi contano come una ricarica completa di energia al prezzo di 10 Island Cash. Anche l’Energy Pack può essere richiesto ai nostri vicini cliccando sull’apposita icona. Verrà visualizzata una richiesta sulla bacheca di facebook a cui naturalmente i nostri amici potranno rispondere inviandoci una loro ricarica energetica.
  • – Coltivando (Farming): Altro metodo per assicurarci una scorta di frutta è quello di iniziare una coltivazione. Per piantare la frutta dobbiamo trovarci necessariamente sulla nostra isola base, non possiamo farlo nelle altre isole. Per incominciare una coltura dobbiamo semplicemente cliccare su una porzione di terreno libera e selezionare, in seguito, il frutto desiderato. Potremo piantare diversi tipi di frutti come i lamponi, le fragole, i meloni, gli ananas. Ogni frutto è caratterizzato dal suo periodo di maturazione, dal suo costo in coins e dal suo ammontare di punti energia guadagnati. Ricordatevi di tenere d’occhio l’avanzamento del raccolto altrimenti rischierete di far marcire tutto quanto.

Il Market e l’avanzamento di livello.

Come precedentemente accennato la nostra isola non rappresenta sono il campo base dove poterci ristorare tra una ricerca e un’altra. Essa è un luogo a cui potremo dedicare particolari attenzioni personalizzandola e avendone cura ed è un buon pretesto per spendere le monete che guadagneremo strada facendo. A questo riguardo possiamo avvalerci del Market, ovvero il negozio, dove abbiamo la possibilità di acquistare tutte le personalizzazioni del caso divise per sezioni, ognuna delle quali molto ricche. Abbiamo la sezione Alberi, Veicoli, Decorazioni e le espansioni.

All’interno dell’inventario sono inclusi anche tutti gli strumenti che ci permetteranno di portare a termine la nostra caccia al tesoro nel migliore dei modi, come le ricariche energetiche e le cariche di dinamite per far saltare le zone rocciose. All’interno del Market possiamo acquistare anche le gemme colorate, queste servono in casi particolari per aprire cancelli nelle isole. Le gemme possiamo anche scambiarle con i nostri vicini o raccoglierle nell’albero della nostra isola base.

Man mano che procediamo per il gioco, avanzeremo di livello e guadagneremo energia andando a sbloccare altri elementi presenti nello Store come nuove decorazioni, nuovi regali e nuove espansioni. Acquisiremo nuova esperienza ed energia andando, inoltre, a visitare le isole dei nostri vicini ed aiutandoli in attività collaterali, come scacciare i gabbiani.

Conclusioni

Treasure Isle è un’ottima produzione, semplice e divertente che necessita solo di qualche accorgimento per familiarizzare con i comandi. Per il resto non si discosta eccessivamente dalle dinamiche degli altri giochi presenti su Facebook, sia per quanto riguarda il gameplay che per l’interazione con gli altri utenti del social. Un gioco però ricco di spunti per passare ore di divertimento sicuro sul nostro “passatempo virtuale” di riferimento e, perché no, competere con i propri contatti a chi costruisce l’isola base più bella e ricca.

La speranza è quella di avervi disposizione un’utile guida a chi si approccia per la prima volta con il titolo della Zynga e di aver chiarito, quanto meno, i punti salienti di questo fantastico gioco. Buon gioco a tutti!

Articolo precedenteRimandati Driver e Ghost Recon
Prossimo articoloAncora costumi alternativi in The 3rd Birthday
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.