Ci sono i giochi sportivi, i giochi d’azione, quelli strategici e molti altri generi. Il mondo dei videogames ne è costellato di tutti i tipi. Da un po’ di tempo a questa parte si stanno cominciando ad affermare al grande pubblico anche i titoli che mirano ad allenare la mente. Azione che fino a qualche tempo fa, prima dello sviluppo e della diffusione di massa dei pc o delle console, era possibile fare soltanto dando lettura a pubblicazioni specifiche o acquistando riviste di enigmistica. Questo metodo è quello preferito dai nostri genitori, almeno di quelli appassionati di giochi di logica. Nasce così ” Mind Training”, gioco della Fx interactive che, basandosi sugli studi di Mark Baldwin, professore dell’università McGill di Montreal (Canada), si prefigge di allenare la mente portando anche numerosi benefici psicologici migliorando la fiducia in se stessi, i rapporti interpersonali, la concentrazione ed il controllo dello stress. Obiettivi alquanto ambiziosi ed allo stesso tempo molto affascinati.

ALLENIAMO IL NOSTRO CERVELLO CON POCHI CLICK

Tentiamo, allora, di sostituire parole crociate, rebus e penna in favore di mouse, tastiera e monitor Pc ed iniziare una partita con “Mind Training” . Dopo la breve installazione e l’aggiornamento, il titolo della Fx comincerà subito le sue funzioni. Confermate le informazioni sul nostro profilo inizieremo a prendere confidenza con quanto questo applicativo offre. Subito si presenterà a noi Maya, la nostra assistente, che ci spiegherà passo dopo passo lo scopo dei giochi, illustrandoci come  rispondere alle domande del computer.

Inoltre, la nostra allenatrice, che ci appare sotto forma di cartone animato, ci ricorderà, qualora non fosse già stato svolto, di fare il test quotidiano composto da una serie di minigiochi in cui la valutazione, in punti decimali, sarà registrata ogni giorni su un grafico su scala settimanale e mensile che segnalerà il nostro andamento.

Nello specifico, il test è formato da esercizi di concentrazione, osservazione, astrazione percezione ed autovalutazione.

Nella prima prova si vedrà apparire il simbolo + al centro dello schermo e due foto. Qualche secondo dopo apparirà una freccia nel posto occupato da una delle foto: l’obiettivo sarà quello di riconoscere in quale direzione punta la freccia e premere semplicemente il cursore corrispondente. Il secondo esercizio mostrerà delle foto al centro dello schermo e si dovrà individuare il colore del volto immortalato nello schermo, rosso, azzurro, verde e giallo ai quali è associato un numero ed il giocatore dovrà premere il tasto corrispondente. L’astrazione farà associare i colori alle parole, mentre nel test dedicato alla percezione l’utente avrà di fronte in rapida successione molti volti ed il suo compito è quello di determinare se tra tutte le foto si sia individuato un sorriso: se si crede di aver individuato una faccia sorridente allora si premerà 1, il 2 se non è stato visto ed il 3 se non sa cosa rispondere. L’ultimo stage di questo test giornaliero è sull’autovalutazione con una serie di domande di introspezione personale.

I risultati, come accennato saranno valutati tra l’1 ed il 10. Più alto sarà il punteggio, migliore sarà la predisposizione ad affrontare le sfide della vita giornaliera ed una maggiore autostima. I risultati saranno memorizzati e si potranno confrontare con gli altri utenti che utilizzeranno il gioco.

Basteranno pochi click di mouse e l’utilizzo della tastiera per completare il nostro test giornaliero. Utilizzare “Mind Training” è semplicissimo e si limita davvero al punta e clicca senza particolari complicazioni. Sarebbe grave il contrario visto che il gioco è adatto praticamente a tutti.

I MINIGAME CONTRO IL LOGORIO DELLA VITA MODERNA

Per fortuna, non c’è solo il test a caratterizzare l’esistenza di “Mind Training”. Come si evince dalla traduzione del titolo, il gioco è nato per allenare la nostra mente e per farlo si servirà di alcuni minigame che avranno come scopo principale, oltre a quello di tenerci vispi, anche quello di tenerci lontani dalla negatività, dallo stress e dal logorio della vita moderna…

Quattro i mini giochi. Il primo è il Faccia a faccia dove il giocatore vedrà dei volti e dovrà individuare la presenza di facce sorridenti cliccandoci sopra.

Il secondo è Identità ed appariranno dei pannelli con una parola associata. Almeno uno di loro conterrà notizie personali relative ai dati forniti nel profilo. L’obiettivo è quello di premere più rapidamente possibile sul pannello che contiene questa informazione, esercizio utile per il processo psicologico dell’Associazione. Parole nascoste sarà il terzo giochino presente in “Mind Training” e consiste nell’individuare le parole richieste riuscendo a selezionarle tramite mouse su un pannello contenente diverse lettere che sembrano apparire in modo casuale. Parole nascoste si sposa con l’Attivazione. Quarto, ed ultimo minigioco, è Tra le nuvole dove si devono analizzare una serie di volti che compariranno più o meno velocemente sullo schermo e cliccare su quelli sorridenti. Andando avanti nei livelli di difficoltà ci sarà una variante con gli aereoplani, molto più veloci delle nuvole solitamente, e dovremo far click sulle informazioni personali per ottenere punti utili. In questo esercizio, la pecora Molly, la mascotte del gioco, farà il tifo per noi.

CITAZIONI, BIBLIOTECA E FACEMAKER

Ad ogni caricamento vedremo il pannello di gioco e sulla destra una citazione diversa, un modo carino per iniziare una nuova partita. Ma non è tutto, si potrà attingere anche ad alcune informazioni sul come e perché questi esercizi presenti funzionano. Inoltre nel gioco è presente un discreto editor, un facemaker che consentirà di aggiornare il database di immagini importandone altre e dare più varietà.

TECNICA, GIOCABILITA’ E LONGEVITA’

Scendiamo adesso sul lato tecnico di “Mind Training” per valutarlo nella sua totalità. Il prodotto Fx non fa gridare al miracolo. Ma è del tutto naturale per questo tipo di giochi. La grafica è colorata ma essenziale, quasi testuale, mentre il sonoro è rilassante al punto giusto. La longevità si attesta a livelli appena sufficienti ed è assicurata dagli innumerevoli livelli di difficoltà dei minigames che possono anche risultare divertenti ed impegnativi. La giocabilità è a portata di tutti e chiunque sarà in grado di andare avanti negli esercizi, sia che si tratti del test che dei minigiochi. Tuttavia sorge un dubbio: in quanti saranno attratti da questo genere di giochi?

7.5Cyberludus.com
Articolo precedenteUbisoft annuncia R.U.S.E.
Prossimo articoloNinja Gaiden Sigma 2: video di gioco e nuove informazioni
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.