In queste fasi conclusive dell’estate abbiamo avuto occasione di provare ben due prodotti targati Tenda, forniti direttamente dall’azienda per questa disamina.

I prodotti in questione, appartenenti alla serie AX3000, sono rispettivamente un router Dual-Band Gigabit con tecnologia Wi-Fi 6 – modello TX9 Pro – ed un adattatore modello E30, PCI Express, per sbarazzarsi di eventuali cablaggi di rete anche per i nostri desktop da gaming.

Nelle ultime settimane abbiamo provato a fondo i due prodotti Tenda e, quest’oggi, siamo finalmente pronti a fornirvi un responso ufficiale.

Il router sarà riuscito a soddisfare le nostre necessità lato VR e tecnologia AirLink di Oculus? Riusciremo a garantire la medesima stabilità di connessione in ogni stanza della casa, spostando il nostro PC da gaming in salotto?

Le risposte ad ogni quesito nella nostra recensione!

TX9 Pro – Recensione del router Wi-Fi 6

Aperta la confezione del Tenda TX9 Pro – semplice quanto completa di tutto il necessario per far funzionare il router e procedere alla sua configurazione – il prodotto si presenta molto ridotto nelle dimensioni (specialmente se confrontato ad altri router Wi-Fi 6 sul mercato) e dal peso assolutamente leggero e dal design forse un po’ troppo “plasticoso”. L’estetica del prodotto si presenta con una parte centrale “zigrinata”, affiancata da due superfici levigate: totalmente “all black” a livello di colore, una volta “attivato” a svettare sono le quattro antenne che, come vedremo più avanti, mettono questo TX9 Pro sul piedistallo per quanto concerne velocità ed efficienza.

Saremo quindi riusciti a trovare il prodotto adatto che, con una rapida configurazione, ci risparmierà dall’onerosa operazione di cablaggio della casa?

Caratteristiche tecniche

Il Tenda TX9 Pro è un router Wi-Fi 6 dual-band che fornisce una larghezza di banda di 160 MHz e 1024-QAM, utili a garantire una connessione wireless veloce e stabile, per un totale di 2976 Mbps574 Mbps sulla banda a 2,4 GHz e 2402 Mbps sulla banda a 5 GHz.
Sfruttando una tecnologia combinata OFDMA e MU-MIMO (Wi-Fi 6) – che consente ai segnali di più dispositivi di essere raggruppati e trasmessi contemporaneamente, riducendo la latenza per un’esperienza Wi-Fi più fluida – la 802.11ax del Tenda TX9 Pro è in grado di offrire una maggiore capacità di rete ed efficienza in ambienti “congestionati” rispetto al Wi-Fi 5.

Il router, a livello puramente hardware, è dotato di un processore dual-core ad alte prestazioni da 1,6 GHz, la capacità operativa raggiunge fino a 3000 DMIPS e la velocità di elaborazione della NPU i 2220 MHZ, utile a migliorare la capacità di carico della rete che, quindi, risponde in maniera più veloce e più stabile.
Quattro moduli FEM con amplificazione del segnale indipendente funzionano con quattro antenne omnidirezionali dual-band esterne da 6dBi – per una copertura Wi-Fi più ampia – e sfruttando la tecnologia BSS, il router Tenda TX9 Pro in qualche modo attenua le interferenze di co-frequenza, aumentando l’efficienza della comunicazione.

Lato security, segnaliamo inoltre che il TX9 Pro è dotato di una nuova generazione di standard di sicurezza Wi-Fi WPA3, che aumenta la difficoltà del cosiddetto “cracking algoritmico” delle password di rete, ed è in grado di prevenire attacchi “brute force” che possono, in poco tempo, mettere a repentaglio la sicurezza della nostra rete domestica. Inoltre, da segnalare il supporto al protocollo IPv6 che, in soldoni, garantisce un maggior numero di indirizzi IP rispetto a quello IPv4 ed è in grado di ridurre i tempi di trasmissione dati tra client e server.

Ultima, ma non per importanza, la tecnologia Target Wake up Time – abbreviata in TWT – che è in grado di estendere la durata della batteria dei dispositivi collegati.

Per monitorare lo stato della network, Tenda mette a disposizione un’app ufficiale. Disponibile per dispositivi smartphone/tablet Android e iOS, l’app Tenda Wifi fornisce la gestione complessiva dei router Tenda e supporta la gestione locale e la gestione remota: accedendo all’account Tenda e vincolando il router Tenda, è possibile controllare lo stato della rete domestica in qualsiasi momento.

Un router adatto a soddisfare le nostre esigenze?

Sull’orlo di una crisi di nervi, causata dall’obbligo di cablare mezzo appartamento con cavi ethernet, oltre che creare un’area di “gioco” adatta a sfruttare appieno le potenzialità di Air Link con il nostro Oculus Quest 2, ci siamo ritrovati tra le mani il Tenda TX9 Pro che, in pochi istanti, ha sostanzialmente cambiato la struttura del nostro workspace. Grazie a una semplice configurazione, siamo riusciti a scongiurare eventuali e onerosi cablaggi, riuscendo a godere appieno della stabilità ed efficienza del router.

Commercializzato per una cifra che si aggira intorno ai 100 euro – anche se, al momento, è possibile trovarlo in sconto presso diversi store virtuali come ePrice – il Tenda TX9 Pro si è dimostrato un ottimo prodotto ma soprattutto immediato nella configurazione: collegato al router principale per la prima configurazione iniziale – che avviene in maniera del tutto automatico – la modifica delle impostazioni lato browser è tanto semplice quanto rapida, se già attivi in quest’ambito.

Tenda E30 – Una scheda di rete PCIE con connettività bluetooth e tecnologia Wi-Fi-6

Chiudiamo le danze con l’ultimo prodotto fornito da Tenda, in accoppiata al router TX9 Pro analizzato poc’anzi: la scheda di rete E30.

La minuta confezione messa a disposizione mette ancora in mostra l’estrema semplicità del packaging di tenda. Avremo quindi subito tra le mani la scheda di rete con tanto di due antenne avvitabili. Le due antenne dual-band 5dBi – come già detto esterne oltre che rimovibili – sono utili a regolare l’angolo di trasmissione del segnale, per fornire un segnale a lunga distanza ma soprattutto stabile.

Sfruttando lo standard PCIe, ormai usuale nelle schede madri dei nostri moderni desktop, la scheda è di facile montaggio all’interno del nostro case e offre una compatibilità totale a tutti i sistemi dotati di Windows 10.

Una tra le più grandi “sorprese” di questa scheda PCIe è sicuramente il supporto alla tecnologia Bluetooth 5.0, capaci di garantire una copertura più ampia rispetto a Bluetooth 4.2. Grazie ad essa non avremo problemi a collegare mouse o tastiere wireless, ma anche controller da gioco, come il DualSense di PS5 o il controller Xbox.

Ad una cifra di circa trenta euro, la scheda di rete offerta da Tenda è un buon prodotto per chi ha necessità di fare a meno di cavi di rete nella propria configurazione. Grazie al supporto a canali 1024QAM e 160 MHz, con una velocità wireless a 5 GHz fino a 2402 Mbps, e 2,4 GHz fino a 574 Mbps, il Tenda E30 è un prodotto assolutamente consigliato, impreziosito dal supporto alla connettività Bluetooth 5.0.

CI PIACE
  • Due prodotti estremamente semplici da configurare e mettere subito in azione
  • Specifiche tecniche del Tenda TX9 Pro da top di gamma
  • La connettività Bluetooth 5.0 della scheda E30 è un valore aggiunto
  • Una garanzia per l’AirLink di Oculus
NON CI PIACE
  • Design del router non particolarmente accattivante
Conclusioni

I due dispositivi Tenda AX3000, sfruttati principalmente per sopperire ai problemi di copertura dell’appartamento, si sono rilevati due prodotti riusciti e in grado di soddisfare ogni nostra esigenza. Il router TX9 Pro dotato di ottime specifiche tecniche, si installa in pochi secondi e, con qualche configurazione aggiuntiva, sarà in grado di soddisfare ogni nostro singolo problema e/o esigenza. La scheda di rete E30 è ottima per chi, molto spesso, non ha possibilità di procedere ad invasivi cablaggi negli appartamenti, senza per forza rinunciare ad una velocità di connessione al top, specialmente su configurazioni desktop da gaming.

8Cyberludus.com

Articolo precedenteNacon pubblica il gioco War Hospital sviluppato da Brave Lamb Studio
Prossimo articoloGamescom 2021: 505 Games Recap delle novità
Nerd purosangue classe 1992, si avvicina al mondo dei videogiochi grazie al SEGA Master System di sua madre. Destreggiandosi tra Alex Kidd e Sonic the Hedgehog, comincia a farsi una importante cultura videoludica a base di platform e beat ‘em up. Fedele seguace della “master race”, consuma giochi di ruolo dalla mattina alla sera, anche se la sua saga preferita rimane Grand Theft Auto degli inarrivabili Rockstar Games, che fin dal primo capitolo lo ha aiutato a diventare la brutta persona che imparerete a conoscere.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!