Siamo in piena Resident Evil mania! Dopo la recensione dello splendido Village, oggi parliamo della serie Live Action curata da Netflix. La società ha infatti definito gran parte del cast di Resident Evil live-action. Lance Reddick interpreterà uno dei villain per eccellenza della saga horror targata Capcom. Stiamo parlando di Albert Wesker, comparso per la prima volta come personaggio secondario nel gioco: Resident Evil, divnuto in seguito l’antagonista principale dell’intera serie e arcinemico di Chris Redfield.

Lance Reddick

Reddick sarà il primo attore di colore a interpretare Albert Wesker nella lunga storia del franchise. È noto per i suoi ruoli da protagonista in serie come “The Wire”, “Fringe” e “Bosch”, così come per le sue apparizioni in film come “John Wick”. Reddick è anche un doppiatore esperto, avendo prestato la sua voce a giochi come Destiny, Horizon Zero Dawn e Horizon Forbidden West.

Il cast sarà inoltre composto da Ella Balinska, Tamara Smart, Siena Agudong, Adeline Rudolph e Paola Nunez.

Sinossi

Nella prima linea temporale, le sorelle quattordicenni Jade e Billie Wesker vengono trasferite a New Raccoon City, un luogo misterioso che viene loro imposto nel pieno della loro l’adolescenza. Ma più tempo passano lì, più si rendono conto che la città è più di quello che sembra e che il loro padre potrebbe nascondere oscuri segreti. Segreti che potrebbero distruggere il mondo.

Passiamo alla seconda linea temporale, ben oltre un decennio nel futuro: sulla Terra sono rimasti meno di quindici milioni di persone. E più di sei miliardi di mostri – persone e animali infettati dal T-virus. Jade, ora trentenne, lotta per sopravvivere in questo Nuovo Mondo, mentre i segreti del suo passato – su sua sorella, suo padre e se stessa – continuano a perseguitarla.

 

Articolo precedenteDead Space è morto, lunga vita a Dead Space! (Parte II)
Prossimo articoloCD PROJEKT RED e Netflix annunciano l’evento virtuale WitcherCon
Videogiocatore di vecchia data. Cerca di contrastare con tutte le sue forze la feroce ondata di divulgatori videoludici che, giunti sul nostro pianeta sotto mentite spoglie, cercano di blastare noi comuni videogiocatori . Papà per vocazione e felice organizzatore dell'evento ludico Play The Game

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!