Disco Elysium The Final Cut ha costituito un vero e proprio unicum nella storia ludica del 2020. Uscito da una casa di produzione indipendente, questo rpg game ha compiuto la coraggiosissima scelta di rinunciare completamente alle meccaniche di combattimento che tanto risultano allettanti per i videogiocatori e che hanno fatto letteralmente la fortuna di moltissimi titoli storici del passato e più recenti.

Dopo un successo strepitoso e dopo essere stato celebrato da più parti come un vero gioiellino del mondo videoludico, questo open world è pronto ad uscire con una versione estesa che era stata annunciata durante lo scorso The Game Award Festival: Disco Elysium – The Final Cut. Il titolo di cui stiamo trattando in questo articolo può essere scaricato gratuitamente da coloro che hanno già acquistato il gioco, ma può ovviamente essere acquistato come titolo autonomo.

La novità principale consisterà nella totale ri-localizazione dei dialoghi: il gioco è stato completamente doppiato in diverse lingue, permettendo una fruizione ancora migliore di una parte fondamentale del gioco: i dialoghi. Però i gamer italiani devono pazientare ancora.

Infatti i fan ricorderanno che l’anno scorso gli sviluppatori di Disco Elysium avevan rilanciato il programma The Great Internationale, sollecitando tutta la comunità a collaborare volontariamente alle traduzioni seguendo l’ordine dettato da sondaggi di interesse. Purtroppo ancora oggi l’italiano è fuori dal podio, però vari rumors dicono che i dialoghi in lingua italiana potrebbero arrivare in tarda primavera.

Proprio grazie ai dialoghi infatti si potrà accompagnare il protagonista lungo il viaggio discendente nella perdizione, a base di alcool e droghe, oppure lungo un percorso virtuoso di conoscenza e di riscoperta di sé. Oltre a rielaborare i dialoghi la casa produttrice ha aggiunto nuove missioni e nuovi personaggi e pare sia stato migliorato il comparto giocabilità, anche se non si hanno ancora notizie certe in merito al come.

Disco Elysium The Final Cut sarà disponibile su PS5, PS4, App Store e Steam, Epic Games Store e GOG al costo di 39,99 €. È già stata annunciata la release della versione Collector, che alla modica cifra di 250 € permetterà di portare a casa anche una scultura in vinile e un art book di 200 pagine.

 

Disco Elysium e le dipendenze

Non si può negare che al centro del successo di Disco Elysium ci sia una storia coinvolgente ma soprattutto un personaggio credibile e sfaccettato, terribilmente umano nelle sue debolezze.

Si potrebbe dire che produrre un titolo che gravita intorno ai problemi di salute mentale non sia una gran mossa dato il momento storico. Se però la pandemia di Covid – 19 ha fatto aumentare i casi accertati di depressione e di altre problematiche mentali, è anche vero che, contrariamente ai social i videogiochi sono un vero e proprio toccasana per l’umore. E se proprio il gioco si fa duro si può sempre ricorrere a uno “sprint” salutare.

Il sito Healthspring dedicato agli integratori mette in luce i passi da gigante che ha fatto la scienza nella formulazione di integratori specifici per videogiocatori: spesso a base di caffeina e vitamine del gruppo B mantengono alta la soglia di attenzione e velocizzano i processi metabolici con cui il corpo assicura i massimi livelli di energia a tutte le cellule del corpo. Un positivo riconoscimento e conferma che i giusti videogiochi possono essere utili al benessere psicologico e fisico di tutti.

Articolo precedenteQuattro episodi della serie Yakuza in arrivo per PC e Xbox
Prossimo articoloDrift del controller: Secondo iFixit il controller PS5 potrebbe durare solo 417 ore
Cyberludus.com è un sito di attualità, notizie e curiosità su videogiochi per qualsiasi piattaforma.

1 COMMENTO

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!