Con il 2019 videoludico ormai alle porte abbiamo deciso, come di consueto, di proporvi i nostri personalissimi “Oscar del videogioco”: i Cyberludus Awards.

Tra Death Stranding, Sekiro, Disco Elysium e il fenomenale remake di Resident Evil 2, chi sarà riuscito ad accaparrarsi la tanto ambita coccarda?

Articolo precedenteUbisoft rivoluziona il proprio team creativo per garantire giochi più vari
Prossimo articoloSilent Hill, due nuovi capitoli della serie in sviluppo?
Nerd purosangue classe 1992, si avvicina al mondo dei videogiochi grazie al SEGA Master System di sua madre. Destreggiandosi tra Alex Kidd e Sonic the Hedgehog, comincia a farsi una importante cultura videoludica a base di platform e beat ‘em up. Fedele seguace della “master race”, consuma giochi di ruolo dalla mattina alla sera, anche se la sua saga preferita rimane Grand Theft Auto degli inarrivabili Rockstar Games, che fin dal primo capitolo lo ha aiutato a diventare la brutta persona che imparerete a conoscere.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!