I mattoncini LEGO sono stati per decadi un assoluto riferimento ludico e creativo, il quale ha accompagnato i pomeriggi uggiosi di molteplici generazioni di bambini. Nella loro semplicità concettuale, i famosissimi brick colorati hanno divertito, ispirato ed anche per certi versi influenzato il modo di giocare e pensare di intere schiere di pargoli. Ed è naturale che, con l’avvicendarsi delle tecnologie, anche l’universo LEGO si sia, tra alti e bassi, trasformato ed evoluto in salsa digitale. The LEGO Movie 2 Videogame è il secondo capitolo videoludico correlato all’episodio due della nota saga cinematografica, iniziata nel 2014 grazie a Warner Bros. e proseguita successivamente con la trasposizione videogiocosa.

Ora, largo al titolo protagonista di oggi!

Emmet alla riscossa!

LEGO Movie 2 Videogame è un gioco di stampo action/sandbox il quale ci farà vivere in prima persona le vicende narrate nel film d’animazione, il cui mitico protagonista Emmet si troverà suo malgrado in una versione post apocalisse della una volta ridente Bricksburg invasa da dei cattivissimi alieni, che fungerà da Tutorial introduttivo e ci insegnerà le (semplici) meccaniche del titolo. In sostanza, il gameplay del gioco ruoterà sulla distruzione di oggetti, la raccolta di materiali e la conseguente attività di costruzione di vari item, i quali ci verranno richiesti sotto forma di missioni dai vari personaggi non giocanti sparsi per la mappa. Ci saranno piccole variazioni del tema, come NPC che ci richiederanno di sconfiggere alcuni simpatici cattivoni o altri che ci chiederanno a gran voce di ricercare uno oggetto particolare (il quale sarà solitamente nelle immediate vicinanze). In sostanza, il gioco riprenderà sostanzialmente invariati i canoni già assodati da LEGO Worlds, rilasciato nel 2017.

Completando le missioni, riceveremo dei mattoncini speciali i quali ci serviranno per sbloccare il mondo successivo, il quale sarà sempre correlato al film d’animazione e, piuttosto spesso, gli accadimenti principali del gioco saranno esplicati da una voce narrante. Durante le transizioni da un mondo all’altro, avremo facoltà di esplorare l’universo open world del gioco, nel quale saranno disseminati una serie di scrigni i quali conterranno ognuno un bottino piuttosto ricco e vario, il quale ci fornirà nuovi strumenti, armi e addirittura nuovi edifici e personaggi. Ogni mondo si concluderà con una Boss Fight, solitamente piuttosto divertente e che coinvolgerà spesso enormi colossi LEGO made, i quali attiveranno sequenze action platform ben fatte e che risulteranno essere l’apice ludico offerto dal gioco.

Un universo di mattoncini!

Tutto qui? Praticamente si: nonostante la formula sia rodata e quantitativamente vasta, la stra-grande maggioranza del gioco si svolgerà seguendo il succitato tran-tran senza presentare agli occhi del giocatore una reale evoluzione del gameplay, così com’è già accaduto nel precedente LEGO Worlds. Se si pensa che molte missioni possano essere completate nel giro di qualche istante tramite una semplice selezione di un oggetto specifico nell’inventario e che, in linea di massima, la difficoltà dei combattimenti presenti sia irrimediabilmente tarata verso il basso, il tutto ci fornirà un chiaro quadro il cui protagonista è un gioco piuttosto ripetitivo e poco impegnativo. Nonostante il titolo sia evidentemente indirizzato ad un pubblico di tenera età, è molto alta la probabilità che anch’esso possa trovare il gioco tedioso piuttosto velocemente.

Da un punto di vista tecnico, il ludo potrà contare su di un comparto di ottimo livello, correlato ad una accattivante estetica “mattoncinosa” tipica delle produzioni LEGO. In linea di massima la cura profusa nella realizzazione del gioco sarà piuttosto alta, sia per quanto riguarda la qualità grafica, sia per quanto concerne la pulizia generale dell’operato tecnico il quale conterà su di una ottimizzazione di tutto rispetto. Durante il test della versione PC del gioco, non sono stati riscontrati bug di una gravità tale da inficiare l’esperienza ludica del gioco, il quale è fluita in modo piuttosto scorrevole e piacevole.

Concludendo…

The LEGO Movie 2 è sicuramente un prodotto valido, che può contare su di un voluminoso e divertente universo ricolmo dei mitici mattoncini, il quale farà la felicità degli appassionati e dei più piccoli. Nonostante la vastità dell’offerta, il gioco non propone nulla di nuovo rispetto al passando, traslando integralmente o quasi il gameplay e le meccaniche dei capitoli antecedenti.

CI PIACE
  • Quantitativamente vasto
  • Estetica accattivante
  • Tecnicamente valido
NON CI PIACE
  • Nessuna reale novità rispetto al passato
  • Gameplay molto ripetitivo
  • Difficoltà tarata verso il basso
Conclusioni

The LEGO Movie 2, ripercorrendo la storia proposta dal film, ci farà rivivere in prima persona le peripezie del buon Emmet. Nonostante tanti contenuti, le novità rispetto al passato sono quasi azzerate ed il gioco riproporrà sostanzialmente invariata la formula dei vecchi capitoli, con missioni semplici e molto simili fra di loro.

6.2Cyberludus.com
Articolo precedenteLotto e Superenalotto, estrazioni 5 Marzo 2019: i numeri vincenti di oggi
Prossimo articoloDevil May Cry 5, Nero protagonista di un nuovo trailer
Amante dei videogiochi, degli animali e del buon cibo, non rinuncio ai piccoli piaceri ludici e ad una buona compagnia! Anche Online!

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!