Umoristico, fumettistico, dai tratti scanzonati pur essendo un gioco strategico. La guerra di secessione degli Stati Uniti non è mai stata così “divertente”. Tutto questo grazie a “North & South”, strategico  targato Infogrames e datato 1989, uscito per Amiga, C64 e Pc Ms-Dos. Il gioco pone l’utente al comando di una delle due fazioni americane, Unione o Confederazione, in una ricostruzione videoludica di quanto accadde tra il 1861 ed il 1865. “North & South” è chiaramente ispirato al fumetto “Les Tuniques Bleues” ambientato in questi cinque anni che segnarono la storia americana.

North & South

UNA GUERRA MOLTO COMICA

La realizzazione grafica di chiaro stampo cartoonistico, gli effetti sonori molto divertenti ed un’azione varia e mai violenta rendono “North & South” un titolo adatto a tutti, anche ai bambini, nonché un discreto passatempo strategico. Non mancheranno i momenti di ilarità per i tanti spunti comici di cui il gioco è pieno.

North & South

NORD E SUD, LA BATTAGLIA HA INIZIO

Fondamentalmente si tratta di un gioco di strategia semplice e immediato, simile a “Risiko!”, ma i combattimenti tra i giocatori si risolvono con fasi d’azione che si svolgono su schermate a parte. Gli intermezzi d’azione sono opzionali, è possibile non giocarli, determinando i risultati casualmente. La schermata principale rappresenta gli Stati Uniti d’America dell’epoca, corrispondenti circa alla metà orientale degli Usa dei nostri giorni, e ogni stato rappresenta una casella di gioco. Ci sono quattro possibili configurazioni per quanto riguarda la data di partenza (dal 1861 al 1864) ed è una guerra a due: un giocatore controlla l’Unione, l’altro la Confederazione. Lo scopo è, ovviamente, eliminare l’avversario.

North & South

ARMATE, FANTERIA ED ARTIGLIERIA

Molto importante in questo gioco è la conformazione delle armate. In “North & South” ve ne sono di tre tipi: fanteria, cavalleria ed artiglieria. Un contingente completo è composto solitamente da sei fanti, tre cavalieri ed un cannone. Ma ben presto questa “configurazione standard” potrebbe vacillare sotto i colpi dei nemici, soprattutto se armati di cannoni, ragion per cui si può rimpinguare la nostra armata portandola fino ad un numero massimo di tre volte superiore a quanto descritto, ossia 18 fanti, 9 cavalieri e 3 pezzi di artiglieria pesante. Il gioco si svolge a turni, che in “North & South” coprono la durata di un mese. Si possono muovere tutte le proprie armate di una casella ciascuna. Se due armate amiche entrano nella stessa casella vengono unite. Di contro, non sarà più possibile suddividerle. Se due unità avversarie entrano nella stessa casella comincia la battaglia per la conquista dello stato. Se si entra in uno stato nemico indifeso oppure in uno neutrale lo si conquista all’istante; anche gli stati nemici indifesi accerchiati, tranne quelli con un forte, vengono automaticamente conquistati.

North & South

FORTI, LINEE FERROVIARIE E PORTI

Conoscere il territorio è fondamentale per poter individuare immediatamente i punti chiave e sferrare le mosse decisive. In “North & South” ci sono quattro linee ferroviarie che collegano cinque forti attraversando più stati. Ben presto ci accorgeremo di come una linea ferrata completa possa dare enormi vantaggi in chiave economica: il possesso di almeno una strada per la sua interezza permette, alla fine di ogni turno, il passaggio di un treno che fa guadagnare oro (1 sacco ogni 4 stati posseduti); ogni 5 sacchi d’oro si crea una nuova armata che può essere piazzata ovunque lungo la ferrovia. Se si invade uno stato con il forte, oltre a sconfiggere in battaglia eventuali armate, bisogna riuscire tramite un mini-gioco ad assediare la costruzione, altrimenti si è costretti a ritirarsi. Se si invade uno stato centrale della linea ferroviaria e il nemico non ha altre linee ci sarà l’assalto al treno. Importante sarà conquistare anche la Carolina del Sud, l’unica regione in gioco ad avere accesso all’oceano e quindi un porto funzionante. Di tanto in tanto, infatti, arriveranno d’oltre oceano “bastimenti carichi carichi” di rinforzi.

GAMEPLAY ED OPZIONI, COMINCIA L’AZIONE

Uno dei tratti salienti della fatica della Infogrames è senza dubbio la schermata iniziale delle opzioni. Da questa si evince già molto sul tipo di sfida che andremo a intraprendere e sul tipo di atmosfera che incontreremo. Fin dalle opzioni relative alla difficoltà si sentiranno vari effetti sonori stilizzati davvero divertenti. Sceglieremo anche la difficoltà degli assalti al treno o al forte, ovvero dei due mini-giochi d’azione inseriti nel contesto strategico ai quali si unisce la schermaglia vera e propria. Potremo scegliere se attivare o meno un temporale che vaga casualmente per la mappa e che, qualora investisse un’armata, la obbligherebbe a star ferma un turno. Ma ci sono anche alcune incognite, come l’intervento o meno degli indiani pellerossa lungo i confini che determinano l’Iowa ed il Kansas, e dei messicani che stazionano in prossimità del Texas. Se attaccate, le armate vengono automaticamente distrutte, mentre le armate più folte e meglio attrezzate (più cavalli ed artiglieria) subiranno pesanti perdite. Infine si potrà disattivare o meno l’arrivo delle navi al porto della Carolina del Nord che ogni tre o quattro turni faranno capolino in questo stato del sudest americano. Ma andiamo al sodo. Come tutti i giochi di strategia, seri o umoristici, che si rispettino, la battaglia è il nodo cruciale di tutta la situazione. Le schermaglie si svolgono su diversi tipi di terreno: prateria, prateria attraversata da un fiume o un deserto attraversato da un canyon. I tre tipi di forze sono schierati in campo, ma il giocatore può controllarne solo uno alla volta, passando da un gruppo all’altro premendo un tasto, mentre gli altri restano indifesi.

north and south

 

L’ASSALTO AI FORTI ED AL TRENO

Le battaglie si alternano con giochi d’azione importanti per chiudere la partita in nostro favore. L’assalto al forte e quello al treno, come spiegato in precedenza, faranno pendere l’ago della bilancia verso la direzione di chi avrà portato a termine queste missioni. Se si attacca un forte, si affronterà un gioco a piattaforme a scorrimento orizzontale in cui l’assaltatore controlla un soldato che per arrivare alla meta ed issare la propria bandiera dovrà attraversare un percorso irto di pericoli e nemici. Cani da guardia, soldati, fossati e quant’altro si porranno tra il giocatore e la gloria, senza dimenticare il fattore tempo. L’assalto al treno è molto simile ma si svolge sul tetto dei vagoni in corsa con l’obiettivo di raggiungere la locomotiva; se l’attaccante cade giù deve risalire al volo, se non ci riesce e il treno esce dallo schermo perde immediatamente. Se l’assalto riesce, l’attaccante ruba l’oro trasportato.

GRAFICA E SONORO INTERESSANTI, BUON GAMEPLAY

Un buon aspetto visivo ed un buon impianto sonoro fanno di “North & South” un buonissimo prodotto. La grafica in 2D è ben colorata, discretamente animata e definita e fa il suo dovere. Le animazioni sono essenziali, ma troppo scarne soprattutto in battaglia, fase in cui la grafica tocca i punti più bassi. Gradevoli le schermate di intermezzo ispirate al fumetto “Les Tuniques Bleues”. Il sonoro è gradevole: gli effetti rendono l’idea ma il punto forte sono i jingle stilizzati che non mancheranno di strappare qualche risata. La giocabilità è varia ed è ben giostrata anche nei mini-giochi, ma non convince appieno la gestione delle truppe in campo a causa dei movimenti limitati. La longevità si attesta su livelli discreti, ma una volta trovata la chiave di volta sarà piuttosto agevole avere la meglio dell’avversario, soprattutto se si tratta del computer che gestisce le sue forze in campo in modo poco ortodosso.

 

Concludendo…

North & South” tratta la guerra come pochi, con molto tatto e tanta ironia. Basterebbe solo questo a promuovere a pieni voti il titolo della Infogrames. Fatta questa piccolissima premessa, il gioco a suo tempo riuscì ad avere una grossa fetta di estimatori. “North & South” è uno strategico un po’ atipico ma adatto a tutti, soprattutto ai neofiti che ne apprezzeranno la dinamica. Tecnicamente parlando, i francesi hanno fatto un buon lavoro con una grafica essenziale ma carina, ben definita. La giocabilità, nonostante l’intelligenza artificiale sia un po’ labile, è buona e l’alternanza tra tattica ed azione è miscelata bene. Il titolo però non è esente da difetti: la parte strategica è un po’ scarna, le armate non possono essere mosse contemporaneamente e la limitazione nei numeri può essere da un lato positiva ma dall’altro negativa.

CI PIACE
  • Discreta fattura tecnica e buona giocabilità
  • Molto ironico
  • Affascinante contesto storico
NON CI PIACE
  • Intelligenza artificiale a volte scadente
  • Gestione delle truppe poco ortodossa
  • Animazioni in battaglia non convincenti
Conclusioni

“North & South” tratta la guerra come pochi, con molto tatto e tanta ironia. Basterebbe solo questo a promuovere a pieni voti il titolo della Infogrames. Fatta questa piccolissima premessa, il gioco a suo tempo riuscì ad avere una grossa fetta di estimatori. “North & South” è uno strategico un po’ atipico ma adatto a tutti, soprattutto ai neofiti che ne apprezzeranno la dinamica. Tecnicamente parlando, i francesi hanno fatto un buon lavoro con una grafica essenziale ma carina, ben definita. La giocabilità, nonostante l’intelligenza artificiale sia un po’ labile, è buona e l’alternanza tra tattica ed azione è miscelata bene. Il titolo però non è esente da difetti: la parte strategica è un po’ scarna, le armate non possono essere mosse contemporaneamente e la limitazione nei numeri può essere da un lato positiva ma dall’altro negativa.

7.5Cyberludus.com
Articolo precedenteFortnite: svelate le sfide della settimana 6 della Stagione 7
Prossimo articoloSquare Enix annuncia nuove uscite per Switch e Xbox One!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!