Lo sviluppatore di giochi InnoGames presenta i dati finanziari, che registrano una crescita della società pari al 25% nel 2015 e un fatturato di 100 milioni di euro. Gran parte di questo successo è da attribuire al focus sul mobile, che ha visto un aumento in termini di fatturato del 100% rispetto al 2014, e al titolo cross platform Forge of Empires.

Il CEO Hendrik Klindworth commenta la crescita della società e afferma: “Grazie alla qualità dell’approccio cross platform di Forge of Empires il 60% dei giocatori ora utilizza applicazioni mobile. E, nonostante InnoGames preveda di concentrarsi ulteriormente sul mobile nel 2016, continuiamo a registrare una grande richiesta anche per quanto concerne i browser game. Il successo del titolo Elvenar nel 2015, insieme a quello degli storici Tribal Wars e Grepolis, dimostra come questa piattaforma sia ancora estremamente popolare.”

“Il significativo incremento delle vendite e il nostro bilancio attuale risultano essere ancora una volta positivi e mostrano che ci stiamo muovendo nella direzione giusta con la strategia mobile”, aggiunge il Direttore Finanziario Markus Lipp. “Abbiamo diversi titoli mobile in fase di sviluppo e siamo convinti che il 2016 sarà un altro anno molto redditizio.”

InnoGames intende ampliare il proprio organico con altri 50 posti di lavoro quest’anno, molti dei quali con nuove figure provenienti dall’estero. Nel giugno dello scorso anno l’azienda si è distinta presso il Ministero Federale Tedesco dell’Economia come una delle sei aziende più attraenti nel Paese per i professionisti internazionali. Hendrik Klindworth spiega: “Diamo priorità ad assunzioni che garantiscano un mix internazionale di professionalità per diventare sempre più un’azienda dalla mentalità globale, e la crescita della forza lavoro sostenibile e il fair play nei confronti di dipendenti, giocatori e partner ci hanno sempre premiato.”

In questo video il CEO di InnoGames, Hendrik Klindworth, parla della storia dell’azienda e dei progetti futuri:

Innogames vanta circa 150 milioni di giocatori registrati e impiega 400 professionisti provenienti da 30 nazioni diverse negli uffici di Amburgo e Dusseldorf. Tra i titoli di maggiore successo dell’azienda ricordiamo Tribal Wars, Grepolis e Forge of Empires.

Articolo precedenteDentro la brutale e iperveloce campagna a giocatore singolo di DOOM
Prossimo articoloJust Cause 3: trailer e data di uscita del DLC Sky Fortress
Videogiocatore di vecchia data. Cerca di contrastare con tutte le sue forze la feroce ondata di divulgatori videoludici che, giunti sul nostro pianeta sotto mentite spoglie, cercano di blastare noi comuni videogiocatori . Papà per vocazione e felice organizzatore dell'evento ludico Play The Game

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!