Sony si scusa ancora con gli utenti colpiti dall'”aggiornamento killer”

Come ormai tutti sapranno, l’aggiornamento del firmware 4.45 rilasciato nella giornata di ieri, ha inspiegabilmente causato problemi di varia natura a tantissime Playstation 3 (sia fat che slim) , causandone il blocco irreversibile in alcuni casi. Anche oggi, Sony si scusa e si dichiara profondamente costernata per quanto successo e assicura che gli esperti stanno cercando di risalire all’origine del problema che ha causato tale disagio per gli utenti colpiti. Sony conferma inoltre che pochissime sono state le console “infette”. La causa di tutto questo rimane ancora un mistero: un bug non corretto? Il certosino e silenzioso lavoro di un hacker infiltrato (non sarebbe la prima volta per Sony)? L’inizio dell’apocalisse? Incoraggiare le spese per PS4 in anticipo (no, questa è una burla nostra!)? Speriamo di scoprirlo al più presto, mentre nel frattempo il nostro pensiero và a tutti coloro che si son trovati senza un motivo con la console bloccata irrimediabilmente, e che ci auguriamo vengano lautamente risarciti in un modo o nell’altro.

Articolo precedenteMicrosoft elimina i DRM e il blocco degli usati da Xbox One
Prossimo articoloUbisoft riconsidera seriamente alcuni suoi brand famosi
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.