Un mondo di acrobazie

La prima apparizione di Trials sul Marketplace ha sconvolto ogni giocatore in possesso di una Xbox 360, mettendosi in mostra grazie alla presenza di un motore fisico curato minuziosamente ed una grafica spettacolare per un titolo Arcade. Il gioco fu proposto unitamente ad altri titoli di spessore come ‘Splosion Man, Marvel vs. Capcom 2, TMNT: Turtles in Time Re-Shelled e Shadow Complex.
In questo seguito, il team RedLinx ha cercato di limare i difetti del precedente episodio e, allo stesso tempo, ha tentato di proporre un’esperienza sempre più completa e coinvolgente, senza scardinare i principi che hanno decretato il successo della serie.

Evoluzione

Il primo impatto che si ha con Trials Evolution, mostra quanto esso sia molto più articolato del suo predecessore. Sin dai menù di gioco, si possono scorgere le diverse opzioni disponibili sia per il gioco in single player che per quello multiplayer (locale e online). Le più importanti innovazioni della modalità single player riguardano la longevità e la giocabilità complessiva del titolo. La carriera, nonostante lo scopo del gioco sia sempre quello di avere tra le mani una moto da cross con cui bisogna completare degli scenari disseminati di ostacoli, salti e rampe per le evoluzioni, è stata completamente rivisitata. Ogni giocatore avrà, infatti, a disposizione una moto di basso livello con la quale, però, può completare i primi scenari di gioco. Una volta portato a termine ogni livello si ottiene una medaglia (oro, argento e bronzo) che varia a secondo del tempo ottenuto e degli errori commessi. Una volta raggiunte un certo numero di medaglie vengono sbloccati i livelli successivi. La particolarità di Trials Evolution risiede nell’introduzione di alcune prove intermedie che permettono di ottenere una serie di patenti speciali necessarie per passare agli stage successivi.
Questo sistema è stato suddiviso tra stage di trial al limite del possibile e test drive, rendendo la difficoltà di gioco più bilanciata e l’approccio alle meccaniche di gioco più morbido per i neofiti. Ottenere una medaglia di bronzo risulta, infatti, piuttosto semplice anche se la raccolta delle sole medaglie di bronzo non sempre è sufficiente ad ottenere un punteggio utile a sbloccare nuove sfide.

Per ogni esame di patente superato, il giocatore ottiene una moto dalle caratteristiche migliori delle precedenti e come abbiamo accennato in precedenza sblocca gli stage successivi. Il possesso di un mezzo più performante piuttosto che semplificare l’ottenimento dei livelli successivi è l’indice di un progressivo innalzamento della difficoltà di gioco. La rigiocabilità dei livelli e la conseguente frustrazione rimangono, dunque, inalterati. In Trials Evolution è stata introdotta, infine, la possibilità di personalizzare il proprio mezzo così da renderlo più competitivo. I crediti acquisiti al termine di ogni scenario possono essere, infatti, utilizzati per acquistare potenziamenti e pezzi aerodinamici per la moto. La modalità multigiocatore permette di gareggiare online affrontando diverse sfide. E’ possibile competere con altri tre giocatori sui percorsi personalizzati oppure su quelli proposti dagli sviluppatori. Le gare online non hanno mostrato particolari problemi di lag o disconnessioni, lasciando spazio al divertimento e alla follia.

Questione di equilibrio

Trials Evolution possiede una versione migliorata dell’ottimo motore grafico del suo predecessore con l’unica differenza rappresentata da livelli che si sviluppano su un unico ambiente di gioco. L’estensione del "mondo di Trials" permette di avere degli scenari dettagliati e molto più variegati, mostrando ad ogni nuovo percorso un ambiente diverso e ricco di insidie. L’editor degli scenari permette di esplorare completamente l’universo creato da RedLynx e, attraverso un tool intuitivo, di creare degli scenari completamente personalizzati che una volta ultimati (e provati dal proprio creatore) vengono condivisi con l’intera community. A completare il tutto troviamo la sezione di minigiochi creati dagli sviluppatori che superano di gran lunga quanto visto nel precedente episodio. Insomma un’immensa proposta di modalità, minigiochi e sfide che terrà incollati allo schermo tutti gli appassionati.

Sprint Finale

L’introduzione di una modalità carriera più articolata e longeva, alla quale si aggiungono una modalità multigiocatore variegata e divertente e un editor completo e semplice da utilizzare, fanno di Trials Evolution un titolo nettamente superiore al suo predecessore ed ogni appassionato non può mancare di acquistare. Tra livelli da superare, minigiochi da provare, record da battere e sfide multigiocatore online e offline, la longevità del titolo è praticamente illimitata. Coloro che non hanno mai provato il titolo di RedLynx, devono assolutamente dargli una chance.

CI PIACE

– Nuova modalità single player appassionante.\n- Grafica e motore fisico sempre ad alti livelli.\n- Incredibilmente longevo.\n- Multiplayer divertente.

NON CI PIACE

– Curva d?apprendimento elevata.

Conclusioni

Una nuova modalità carriera articolata e longeva, alla quale si aggiungono una modalità multigiocatore variegata e divertente e un editor completo e semplice da utilizzare, fanno di Trials Evolution un titolo nettamente superiore al suo predecessore ed ogni appassionato non può mancare di acquistare. Tra livelli da superare, minigiochi da provare, record da battere e sfide multigiocatore online e offline, la longevità del titolo è praticamente illimitata. Coloro che non hanno mai provato il titolo di RedLynx, devono assolutamente dargli una chance.

8.7Cyberludus.com
Articolo precedenteMark of the Ninja – Recensione
Prossimo articoloAngry Birds Trilogy
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.