GamesCom 2012 – Capcom Press Conference

Il 2012 è stato un anno molto duro per Capcom: divenuta preda di milioni di giocatori inferociti dopo quello che, per molti, è stato il grandissimo scandalo delle DLC su disco (in primis per Street Fighter X Tekken) e incapace di far comprendere al mondo la sparizione di una delle sue più grandi mascotte, MegaMan, la leggendaria azienda Nipponica si prepara a una gloriosa conclusione di anno e un meraviglioso anno a venire grazie ad alcuni titoli di grandissimo rilievo… Tutti questi nomi sono stai pronunciati durante la Press Conference che Capcom ha tenuto in occasione di questa GamesCom 2012; una conferenza che, in realtà, ha avuto più che altro l’aspetto di una festa… Scopriamo, passo per passo, tutto quello che è accaduto e tutte le notizie che sono state annunciate in questa ora e mezza di passione!

Demoni mediatici e pianeti distopici Ad aprire le danze è DMC – Devil May Cry , reboot della celebre serie che ha già fatto storcere il naso capricciosamente a molti per il cambio di ambientazioni e di aspetto del noto ed esaltante protagonista, Dante… Il produttore del gioco ci ha spiegato che, ogni volta, gli viene sempre chiesto quali altri personaggi già conosciuti potranno apparire in questo reboot e non ha mai potuto dare una risposta… Fino ad oggi! Da un trailer spunta Vergil , fratello gemello di Dante e capo dell’organizzazione chiamata Ordine (esatto, l’individuo mascherato dei trailer precedenti!) il quale decide di reclutare il quasi sconosciuto parente per liberare la città dai demoni… Tuttavia, le strade dei due fratelli sembrano essere vie parallele destinate a non incontrarsi, a non comprendersi, e mentre le intenzioni dell’ordine continuano ad essere poco chiare ecco che i media, grazie al direttore del più importante telegiornale mai trasmesso, iniziano a ‘demonizzare’ Dante (scelta terminologica oltremodo idonea) e lui deve cercare in tutti i modi di far tornare a splendere il suo nome, di far capire a tutti che lui sta dalla parte di chi, i demoni, li vuole fuori dalle strade! Un gameplay esclusivo ci ha mostrato uno scontro con una versione virtuale del volto di questo telegiornalista, con la possibilità di sfruttare gli ambienti a proprio vantaggio, modificarli, entrare nei servizi televisivi e combattere proprio mentre l’anchor-man espelle tutte le sue velenose dichiarazioni. Si tratta di una trovata meta ludica affascinante che apre la via a nuove, interessanti prospettive per la trama di questo reboot: il gioco è stato confermato per il 15 Gennaio 2013 per Xbox 360 e Playstation 3, con una versione PC di poco successiva. Successivamente, un lungo trailer mostra i primi passi di Lost Planet 3 : questo terzo episodio si pone, cronologicamente, prima degli altri due, trasformandolo a tutti gli effetti in un prequel. Il protagonista, Jim, è uno dei primi coloni del pianeta infestato da grandi insetti e spaventosi mostri, e per quanto il suo ruolo sia semplicemente quello di stipulare contratti e mandare il denaro alla propria famiglia sulla Terra egli si ritroverà costretto ad affrontare un piano forse più grande di lui. Un lungo gameplay ci mostra il nuovo sistema di coperture e la visuale in terza persona, entrambi richiamo a titoli più noti e fortunati; non mancano alcuni Quick Time Event uniti a un interessante sistema di difesa ultima, dove sarà necessario compiere alcuni movimenti precisi per liberarci da un attacco alieno, prima di finire squartati o divorati. Tornano i Rig, enormi robot che cambieranno la visuale dalla terza alla prima persona e ci renderanno partecipi di alcuni scontri memorabili contro insettoidi di enormi dimensioni! Il gioco arriverà nel 2013 e sarà disponibile su Xbox 360, Playstation 3 e PC.

Festeggiamo insieme… SHORYUKEN! Dopo un brevissimo filmato che ha presentato alcune nuove funzioni della versione PsVita di Street Fighter X Tekken (tra cui una modalità semplificata legata agli schermi a tocco e una totale compatibilità con i contenuti già scaricati su PS3) è arrivato il momento della festa: il produttore della serie, Yoshinori Ono , travestito da Blanka, si è palesato con in mano una enorme torta per festeggiare insieme il venticinquesimo compleanno della serie Street Fighter ! Il produttore-istrione ha intrattenuto il pubblico con le sue gag, arrivando al punto di fingere di annunciare Street Fighter V, creando un momento di ansia tra tutti i presenti! Dopo tre “Shoryuken!” urlati insieme, i giochi hanno ripreso in mano il loro scettro di padroni, ma sono simili momenti di festa e amicizia che ci ricordano quanto, nonostante tutto, Capcom abbia ancora a cuore i propri giocatori e resti fedele alla propria storia di qualità e divertimento!

Uccidere zombie non è mai stato così “sociale”! Oltre a un nuovo, esilarante gameplay legato alla figura di Jack, figlio di Albert Wesker, sono poche le novità legate a Resident Evil 6 … Se si esclude la struttura di Resident Evil.Net ! Resident Evil.Net è un sito internet strutturato come un social network, collegabile a Facebook, Twitter e al proprio account Xbox Live e SEN: grazie a questi collegamenti tutti i giocatori del mondo potranno condividere statistiche, quali personaggi e armi maggiormente utilizzati per ogni missione, e punteggi per tutti i livelli e per tutte le modalità. Il sito manderà un avviso, per esempio, per ogni record che è stato superato e battuto e starà a noi stare sempre all’erta per non perdere la nostra supremazia! Inoltre, Capcom creerà un insieme di eventi e piccoli concorsi legati a sfide, il tutto da attuare all’interno del gioco: il vincitore riceverà in premio, oltre a dei punti da spendere per contenuti sbloccabili nel gioco stesso, la cintura del campione la quale potrà essere riconquistata da altri in ogni momento… Sarà necessario combattere per difendere il proprio premio con le unghie e con i denti! Grazie a Resident Evil.Net i giocatori avranno più di un motivo per tornare a giocare, in quanto saranno sempre incentivati a migliorare le proprie performance: con un simile parco di possibilità la longevità del gioco non potrà fare altro che aumentare a dismisura!

Una nuova IP, destinata a restare nella nostra memoria… **** Se c’era qualcosa che non ci attendavamo da questa GamesCom 2012 era che Capcom annunciasse una nuova Proprietà Intellettuale, sviluppata insieme a Dontnod EntertainmentRemember Me ci viene presentato dal suo produttore con un racconto toccante: il racconto del suo fidanzamento. Il racconto di una serata travagliata, dove tutto è finito bene ma durante la quale ha cercato di studiare tutto, chiedendosi continuamente ‘E se fosse andata così?’, ‘E se avessi agito diversamente?’. “Quando abbiamo iniziato a sviluppare questo gioco, a farci venire qualche idea, abbiamo pensato che sarebbe stato bello esplorare la memoria. I ricordi sono preziosi… La memoria è qualcosa di estremamente personale, ci rende persone uniche, definisce la nostra persona e ci definisce per quello che siamo. E’ per questo che io amo raccontare tante cose ai miei amici! Ma pensate se io potessi trasferire in voi la mia memoria e con essa tutte le mie sensazioni… Se fosse possibile cancellare i brutti ricordi ed eliminare la tristezza da essi generata… Tutto questo è possibile a Neo-Paris, nel 2084”: Remember Me vede il giocatore nei panni di Nilin, una cacciatrice di memoria facente parte di un gruppo di attivisti che si erge contro la Memoreyes, una società che, con il suo SenSen, ha permesso all’uomo di immagazzinare le sue memorie, scambiarle, cancellarle e trasferirle in altri individui… Ma la Memoreyes è in possesso di troppe informazioni e sembra volerle utilizzare in modo poco opportuno! Il compito di Nilin, aiutata dal fratello Edge e da altri compagni, è quello di fermare la Memoreyes prima che possa attuare i suoi piani loschi: per farlo, Nilin potrà utilizzare un potere che solo lei possiede, ovvero la capacità di riscrivere le memorie… Nilin può entrare, tramite il suo SenSen, nella mente delle persone, modificare la percezione del loro passato, cambiando oggetti e situazioni, e così influenzare il presente, spingendo le sue vittime a fare quello che lei desidera… Perfino suicidarsi. Il tutto grazie a un interfaccia che, mentre ci propone il ricordo della nostra vittima, può permetterci di modificare, per esempio, la posizione degli oggetti per trasformare un litigio in un falso omicidio; se qualcosa non funziona si può sempre riavvolgere il tempo e tornare a giocare, daccapo, con la memoria dello sventurato malcapitato. Il gameplay di Remember Me ricorda una strana unione tra l’esplorazione alla Prince Of Persia (guardando, ovviamente, alla trilogia delle Sabbie del Tempo) e alcuni combattimenti volti all’accumulo di memorie e a risse strategiche, insieme a fughe e scappatoie impensabili, non per niente il gioco è sviluppato in collaborazione con lo stesso team che si è occupato, in passato, di titoli quali Splinter Cell e Rainbow Six. Il gioco, che pare già molto affascinante, arriverà sui nostri schermi nel mese di Maggio del prossimo anno.

Una dolce conclusione Usciti dalla sala buia della conferenza siamo stati accolti da una festa di colori… Ma non si trattava di luci psichedeliche anni ’60… Era glassa! Nessuno di noi poteva sperare in una conclusione più dolce: decine e decine di tortine glassate, con l’aspetto di alcuni noti personaggi di Street Fighter, era pronta, disposta su un lungo tavolo, per essere divorata dai presenti, il tutto mentre Yoshinori Ono si prestava, nella sua improbabile mise verde e pelosa, a fare foto e a stringere le mani a tutti i presenti! Si chiude così una conferenza piena di notizie interessanti, alcune delle quali davvero intriganti e, a tratti, commoventi: il tutto a testimoniare che Capcom, nonostante tutti i problemi di questo anno, non vuole di certo mollare la presa. La qualità e la forza di volontà restano, e questa mattinata tedesca ne è segno evidente!

Articolo precedenteCapcom presenta Remember Me
Prossimo articoloOrigin: versione Mac in arrivo e nuove feature presentate
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.