Edward McMillen ha annunciato ieri che The Binding of Isaac non arriverà su Nintendo 3DS , dopo non aver superato i controlli a cui viene sottoposto il software per le console della casa di Mario. Il motivo risiede in una serie di contenuti religiosi giudicati poco appropriati da Nintendo.

Chiusa una possibilità, se ne apre un’altra: McMillen ha infatti svelato che c’è la possibilità di portare TBoI su ” una o due console Sony “. Inevitabilmente, il pensiero vola a PS3 e Vita , anche se il co-fondatore di Team Meat non ha aggiunto ulteriori informazioni.

Articolo precedenteTodd Howard: gli sviluppatori dovrebbero puntare sui mod
Prossimo articoloUnit 13: nuovo video
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.