Un giorno dopo l’annuncio dell’arrivo su PC di Alan Wake , Oskari Hakkinen , a capo del franchise per Remedy , ha svelato alcuni dettagli. Primo fra tutti, la delusione provata dallo studio quando è stata sospesa la versione PC per concentrare al meglio le forze su quella Xbox 360: « credevamo di fare un lancio simultaneo, volevamo farlo per i giocatori PC. Sono davvero tante le persone che ci hanno sostenuto con i due Max Payne e Death Rally, tutti i nostri titoli hanno avuto un seguito pazzesco, ma quando siamo arrivati ad Alan Wake, forse le stelle non erano allineate, ecco. È stata una grossa delusione, per tutti noi. »

Oggi è anche stato confermato il DRM del titolo: si tratta di Steamworks , e non di Games for Windows Live, come presunto da alcuni giocatori. In questo modo, per giocare ad Alan Wake sarà necessario un account sulla piattaforma di Valve.

Articolo precedenteEarth Defense Force arriva su Steam
Prossimo articoloSCE: almeno 15 milioni di PS3 vendute entro la fine dell’anno
Cyberludus.com è un sito di attualità, notizie e curiosità su videogiochi per qualsiasi piattaforma.