Phil Spencer , a capo di Microsoft Studios , ha dichiarato che il supporto per Kinect sarà inserito nei prossimi titoli first-party, in qualunque forma possibile, se funzionale al gameplay: « questo non sarà obbligatorio, se comunque può essere utile verrà inserito, come l’ interazione via voce . »

« Se verranno trovati degli innesti interessanti, potremmo decidere di metterli nei prossimi titoli, ma senza che tutta l’esperienza di gioco venga stravolta da Kinect, » ha chiuso Spencer.

Articolo precedente[E3 2011] Crytek: cloud gaming pericoloso da punto di vista affaristico
Prossimo articoloRAGE spostato ad ottobre
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.