La redazione di Cyberludus è da sempre in primo piano per la recensione dei titoli Gameloft, software house che ha ormai dimostrato il suo valore assoluto nell’Apple Store. La tecnica utilizzata dai programmatori transalpini è la medesima in praticamente tutti i titoli; sfruttare come “base” un gioco di successo e riadattarlo nella versione mobile condendolo con tocchi di originalità e di classe. Nulla da obiettare, considerando soprattutto che nel panorama videoludico moderno è davvero difficile, difficilissimo, risultare originali. Nel presente articolo ci occuperemo della recensione di Star Front Collision , strategico in tempo reale di chiara ispirazione al capolavoro della Blizzard: Starcraft .

Quanto ad essere chiamato in causa è una pietra miliare come il pluripremiato RTS della software house americana, tutti i paragoni diventano superflui. Gameloft ha pensato bene di realizzare un prodotto con un gameplay molto simile a Starcraft cercando di riadattarlo alla piattaforma mobile Apple, ma allo stesso tempo mantenendo lo stile che la contraddistingue e che ha contribuito a portarla nell’olimpo degli sviluppatori dello Store della Mela morsicata. Una presentazione molto bella ed esplicativa ci introdurrà nelle vicende di gioco. Avremo la possibilità di intraprendere tre campagne distinte, ognuna caratterizzata da una razza: Campagna Guardiani con protagonisti i droidi, Campagna Miriade con gli insettoidi, Campagna Consorzio con i marines. Davvero ottima l’offerta proposta da Gameloft per quanto concerne il giocatore singolo. Altrettanto buona quella multiplayer sia locale che online con la presenza del Deathmatch. Dovremo iniziare le nostre gesta con i marines del Consorzio poiché le altre due razze sono utilizzabili dopo un certo numero di missioni.

Gli utenti PC che avranno senza ombra di dubbio masticato RTS, respireranno aria di casa riassaporando le medesime meccaniche di gioco che hanno reso celebre questa tipologia di gioco. In Star Front Collision dovremo costruire il nostro esercito dotandolo della corposità necessaria per respingere le forse nemiche senza troppi patemi d’animo. Per far questo dovremo raccogliere le risorse; Xenodium su tutti, minerale che deve essere raccolto e successivamente raffinato. Altro elemento da tenere d’occhio è l’apporto energetico, gestibile tramite le centrali preposte a questa funzione. La parola d’ordine è quindi pianificazione. Appare abbastanza chiaro che prima di costruire la propria truppa si debba mettere in piedi degli impianti aventi la capacità di raccogliere Xenodium ed energia; il conseguente step sarà quello di costruire l’esercito sfruttando le risorse a propria disposizione. Per costruire mezzi e truppe destinate all’attacco o alla difesa ci si deve dotare di apposite strutture, preposte a tale funzione. Chiaramente le unità variano a seconda della razza selezionata. Tutto come da tradizione RTS quindi. Le mappe di gioco sono molto vaste e non visibili completamente, per conferire quel grado di imprevedibilità che non guasta mai. Controllare gli elementi a propria disposizione è cosa piuttosto agevole sfruttando la semplice interfaccia e il touch capacitativo dell’iPhone/iPod touch si rivela essere l’ambiente ideale per questa tipologia di gioco. Star Front Collision risulta un po’ sacrificato per via delle ridotte dimensioni dello schermo dei dispositivi portatili Apple e questo si potrebbe tradurre in frustrazione nelle fasi più concitate delle battaglia, niente comunque di particolarmente grave.

Le missioni che dovremo superare sono tutte ottimamente caratterizzate e spaziano da compiti più semplici ad altri decisamente più complessi, specie nelle campagne più avanzate. Dal punto di vista prettamente strategico le possibilità che ci vengono concesse sono notevoli, è possibile infatti sbizzarrirsi adottando la tattica che si ritiene più valida per sconfiggere le truppe nemiche. Nell’economia del gameplay, oltre a tener sempre d’occhio le risorse, è di fondamentale importanza la giusta ripartizione delle unità. Difficilmente tattiche sparagnine votate all’attacco si riveleranno vincenti. Dal punto di vista grafico il gioco è pregevole e può contare su una grafica dettagliatissima che come detto in precedenza risulta leggermente sacrificata su display di piccole dimensioni.


Conclusioni

Gameloft ha prodotto uno strategico in tempo reale con i fiocchi, semplicemente il migliore disponibile in Apple Store. Pur tenendo conto di una somiglianza molto forte con Strarcraft (e questo non può essere che un pregio) la software house transalpina ancora una volta è riuscita a realizzare un prodotto riuscito sotto tutti i punti di vista. Un gameplay molto profondo, tre razze disponibili e una grafica curata, sono elementi che fanno di Star Front Collinsion un prodotto da avere per tutti gli appassionati di RTS. Il prezzo al pubblico è di 5,49 euro, una cifra ben più che giustificata in considerazione della qualità intrinseca del prodotto.

CI PIACE

Gameplay collaudato
Tre razze disponibili
Tatticamente molto valido
Il miglior esponente della categoria

NON CI PIACE

Leggermente sacrificato su schermi di piccole dimensioni

8.3Cyberludus.com
Articolo precedenteHyperdimension Neptunia
Prossimo articoloTwo Worlds 2 – Guida strategica: LE GILDE
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.