Real Racing 2

L’ Apple Store ormai pullula di titoli di genere automobilistico, sia con approcci arcade sia con velleità più o meno simulative. Fa parte di questa seconda categoria il titolo oggetto di recensione: Real Racing 2 , successore di Real Racing che tanto successo aveva riscosso nello Store di casa Apple. Firemint , la software house che si è occupata dello sviluppo dei due capitoli, è passata nell’arco di poco tempo dall’essere una perfetta sconosciuta all’entra nella top-ten delle applicazioni più scaricate. Real Racing uscì nel 2009 e stupì critica e pubblico per la capacità di catapultare il giocatore in un’atmosfera che ricordava da molto vicino un Gran Turismo in formato pocket. Progettare una simulazione automobilistica su un device full touch non è certo una cosa semplice, ebbene, i ragazzi australiani di Firemint si sono superati migliorando il precedente capitolo sotto tutti i punti di vista. Sin dal filmato di presentazione si riesce a capire la cura certosina che è stata riposta in ogni minimo particolare. Il menù di gioco, molto chiaro e dall’ottima grafica, ci accompagna nella scelta dei vari eventi. Le opzioni di gioco spaziano dalla gara singola, al time trial, pit-lane che da la possibilità di comprare/modificare/vendere le vetture, immancabile la modalità multiplayer sia locale che online fino a 16 giocatori. Il parco macchine è decisamente ben approvvigionato e può vantare la presenza di 30 vetture reali tutte ottimamente modellate; tra i costruttori possiamo annoverare nomi come BMW, Chevrolet, Ford, Jaguar, Lotus, McLaren, Nissan, Volkswagen e Volvo .

Una volta scelta la vettura e avviata la modalità carriera, vero cuore del gameplay, potremo “toccare” con mano il lavoro realizzato dagli sviluppatori. Se Real Racing aveva colpito tutti per l’impostazione pseudo-simulativa, il successore riesce a surclassare il predecessore sotto tutti i punti di vista. Il modello di guida è stato decisamente affinato ed ora risulta molto più credibile con differenze sostanziali tra macchine di diversa cubatura e trazione. Per agevolare i meno esperti c’è la possibilità di abilitare gli aiuti elettronici che prevedono i classici controllo della trazione, della stabilità e abs. Gli sviluppatori hanno poi dato una libertà quasi totale nella scelta della configurazione dei comandi di gioco migliori; è infatti possibile beneficiare di acceleratore e freno automatici o in alternativa manuali, dello sterzo tramite touch o attraverso l’accelerometro. Senza ombra di dubbio l’esperienza più diretta e “vera” è data dall’accoppiata accelerometro/comandi manuali, senza dimenticarsi di togliere tutti gli aiuti elettronici. Anche per quanto concerne le visuali di gioco gli sviluppatori non si sono di certo risparmiati con ben 5 diverse opzioni disponibili che vanno dalla visuale all’interno con tanto di cruscotto riprodotto nel minimo dettaglio, a quella a schermo interno, per finire con le due esterne. Le competizioni sono suddivise in diversi eventi, alcuni propedeutici, e di difficoltà crescente; apprezzabile anche la possibilità di scegliere tra tre diversi livelli di difficoltà che possono essere modificati in qualsiasi momento della carriera. Battere i 15 avversari presenti su pista nelle competizioni avanzate non sarà di certo una cosa agevole.

Come da tradizione, gli eventi sono composti anche da competizioni diverse che prevedono ad esempio sfide testa a testa; ad alcuni di essi poi si può partecipare soltanto se la nostra vettura rientra in determinati requisiti che possono ad esempio prevedere un numero di cavalli limitato. Partecipando e vincendo le gare si guadagneranno dei soldi che potranno essere poi spesi per modificare la vettura e renderla più prestazionale -non sono previste modifiche estetiche tranne il colore- alla possibilità di acquistare un mezzo più potente. Come detto qualche riga sopra modificare la vettura in modo scriteriato e non graduale si tradurrà nell’esclusione da alcune competizioni per eccesso di potenza; questa scelta è stata fatta dagli sviluppatori per non rendere il titolo oltremodo semplice. Dal punto di vista estetico Real Racing 2 è davvero notevole con la presenza di 15 diverse location sufficientemente diversificate e l’engine Mint3D capace di reggere 16 vetture su schermo senza il benché minimo fenomeno calo di frame-rate, totalmente assente anche il benché minimo fenomeno di bad-clipping. Chiaramente disponendo di un iPhone 4 la resa sarà decisamente migliore grazie al retina display e al processore più potente rispetto al 3gs, ma la cosa sorprendente è che il motore grafico è capace di adattarsi anche su dispositivi più “vecchi”. Molto bello il comparto audio con una colonna sonora composta da tracce audio che spaziano dal tecno al drum & base, ed effetti sonori realistici.

Commento finale

Senza troppi giri di parole Real Racing 2 è un must have per tutti i possessori di dispositivi Apple. Non importa se non siete amanti del genere, siamo certi che il titolo dei Firemint vi appassionerà dal primo all’ultimo minuto di gioco. Il pacchetto offerto dai programmatori è notevole sotto tutti i punti di vista; curato fino all’inverosimile il comparto audio-video, gameplay con comandi semplicemente perfetti e con il giusto mix tra simulazione e arcade. Completano l’opera la presenza di 30 vetture diverse, 15 tracciati e una longevità davvero notevole. Gli unici nei sono rappresentati dall’assenza di danni meccanici e dai danni estetici leggermente troppo limitati. In conclusione possiamo dire che i ragazzi di Firemint hanno segnato un nuovo standard del genere e la concorrenza dovrà lavorare davvero duramente per cercare di eguagliarlo o superarlo.

CI PIACE

Comparto grafico incredibile
\nGiocabilità ai massimi livelli
\nComandi semplicemente perfetti
\nIl miglior racing-game su Apple Store

NON CI PIACE

Assenza di danni meccanici

9Cyberludus.com
Articolo precedenteBattle.net: il marketplace arriverà
Prossimo articoloMotoGp 10/11: Disponibilie
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.