Chi si aspetta che Magicka sia l’ennesimo clone di Diablo si ricreda immediatamente. L’hack ‘n slash sviluppato da Arrowhead Game Studios, infatti, del celebre gioco di ruolo d’azione firmato Blizzard ha mutuato solo la visuale isometrica. Effettivamente, a dispetto di quanto si possa immaginare a prima vista, Magicka non è nemmeno un gdr. Non ci sono statistiche, non disponiamo di un inventario e non possiamo personalizzare il nostro alter ego (fatta esclusione per il colore della sua veste), che, tra l’altro, avrà – non a caso – le stesse identiche sembianze di tutti i suoi “colleghi”, i maghi.

![][__userfiles__header_745_magicka (1).jpg]

Magicko mondo di Magicka

Prima di parlare in modo più concreto di Magicka, non si può non citare il suo eccentrico quanto scanzonato stile narrativo, che si riflette naturalmente anche su quello di gioco. L’avventura che intraprenderemo sarà delle più stereotipate e tipiche del classico scenario fantasy, con tanto di Goblin e cattivone di turno pronto a minacciare la pace nel regno. Ma non è un caso che il nostro eroe si ritrovi alle prese con una lunga e interminabile successione di cliché: Magicka è una parodia sanguinolenta e bizzarra dell’immaginario fantasy e, più in generale, della cultura “nerd”: i tributi simpatici ai grandi film del passato, ai videogiochi, a, naturalmente, il celeberrimo Dungeons & Dragons, si sprecano. La cura per il particolare può rivelarsi esilarante: sconfiggere in una battaglia all’ultimo sangue un Troll gigante, per poi trovare la spada magica in un frigorifero, non ha prezzo.

Easy to play, hard to master!

Padroneggiare le arti arcane in Magicka non è esattamente “immediato” come potrebbe esserlo in qualunque altro gioco d’azione o di ruolo a base di magia. Le meccaniche di gioco introdotte da Arrowhead hanno caratteri decisamente più complessi della semplice e classica “barra” degli incantesimi, alla quale, invece, si sostituisce un compendio di otto magie base, selezionabili tramite tastiera, attraverso le quali, previa combinazione delle stesse, è possibile produrre effetti più o meno complessi e devastanti.

Inizialmente, tale sistema di gioco può scoraggiare non poco, o quantomeno mettere in difficoltà anche i giocatori più navigati, specialmente considerando che ogni incantesimo può essere lanciato in quattro modi diversi: a bersaglio, ad area, su se stessi (con tutte le brutte sorprese che potrebbero conseguirne) o per incantare l’arma equipaggiata (che può variare da una comune spada a un fucile mitragliatore). Con un po’ di pratica, però, questo intricata rete di magie e opzioni (tutte rese piuttosto immediate grazie al buon sistema di controllo) può regalare non poche soddisfazioni, rivelando nella sua complessità un infinito ventaglio di possibilità e combinazioni. Combinando tra di loro più incantesimi è possibile produrre gli effetti più strambi e devastanti, il più delle volte piuttosto inaspettati. La parola d’ordine è, quindi, “sperimentazione”, l’unico vero e potente strumento con il quale è possibile venire a capo dei combattimenti più concitati e delle situazioni più pericolose. L’impossibilità, quindi, di aggiornare le statistiche del proprio alter ego e di poterne scegliere “il cammino” che preferiamo non si traduce in alcun senso, e mai in nessun caso, in mancanza di libertà. All’effettiva linearità dei livelli, infatti, sopperisce l’ampio potenziale del sistema di casting, a cui si aggiunge, tra l’altro, un ricco libro degli incantesimi da aggiornare e rimpinguare, dal quale è possibile avere accesso alle magie più potenti e impensabili.

![][__userfiles__Magicka 2010-07-09 17-25-00-28.jpg]

Magia in compagnia

Il gioco, per la sua natura, si appoggia ad una solida longevità, con una campagna divertente, varia e ben congegnata, assieme ad una sezione dedicata ad alcune piccole sfide, oltre all’immancabile sezione multiplayer, comprendente una modalità “sfida” e una “co-op”. Purtroppo, però, specialmente in quest’ultima modalità, il gioco è afflitto da alcuni bug e glitches non sempre piacevoli. Il grosso di questi, nel momento in cui scriviamo, è già stato risolto con il tempestivo intervento da parte dei programmatori e, considerando che a partire dal day one Magicka è stato aggiornato praticamente ogni giorno, le numerosissime patch rilasciate fin’ora ci fanno ben sperare che la maggior parte dei problemi sarà risolta in tempi ragionevolmente brevi. Sappiate, però, che nel corso dell’esperienza di gioco potreste assistere a saltuari crash, qualche piccolo bug o qualche errore grafico (la stabilità del motore, fortunatamente, è stata sistemata a dovere), specialmente se avete intenzione di giocare con amici su internet; fortunatamente, per ingannare l’attesa, è sempre possibile godersi il multiplayer di Magicka in Lan o – gradita sorpresa – in locale, per un massimo di 4 giocatori. A tal proposito, segnaliamo che il gioco sviluppato da Arrowhead Game Studios è perfettamente godibile con un joypad, anche se, data la grande mole di tasti richiesta per padroneggiare al meglio gli incantesimi, sconsigliamo l’uso di tale periferica, se non come ultima scelta.

Conclusioni

Magicka è un gioco particolarissimo, dall’originalità vivace e ispirante. Stimola la sperimentazione e possiede quelle classiche caratteristiche di hack ‘n slash da “ancora 5 minuti”. C’è una buona varietà, in parte “colorata” da una formula di gioco veramente inedita e spremuta al massimo delle sue potenzialità. Molti potrebbero trovare la curva d’apprendimento un po’ ripida, ma a parte questo (e qualche bug nella modalità online), Magicka non ha difetti, né avanza pretese eccessive. Considerando, poi, il prezzo a cui è venduto (appena 10 ‘

CI PIACE

Formula di gioco originale
Umorismo nero a fiotti!
Combattimenti ben strutturati

NON CI PIACE

Curva d’apprendimento ripida
Qualche bug di troppo
Storia poco coinvolgente

8Cyberludus.com
Articolo precedenteNiente Company of Heroes Online
Prossimo articoloPlatinum Games azzarda ancora!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.