Richard Ham , direttore di Splash Damage , ha confermato la mancanza di una open beta per Brink . Il motivo è semplice: lo studio preferisce concentrarsi nel perfezionare il titolo, piuttosto che fare uscire una versione vecchia a scopi promozionali. ” Sappiamo che sono molto importanti, ma devono funzionare correttamente “, ha dichiarato Ham, ” spesso si vedono beta utilizzate per marketing , e molti giocatori le utilizzano come se fossero delle demo , aspettandosi che tutto sia funzionante e sistemato “.

Per Splash Damage c’è già stata, recentemente, una open beta: Enemy Territory: Quake Wars . ” Abbiamo visto un po’ di quello che dicevo prima con quella beta, e per Brink preferiamo dare la beta in mano a chi è effettivamente interessato a partecipare al programma, e non solamente a giocare a quelli che molti considerano una demo “, ha chiuso Ham.

Ricordiamo che Brink sarà disponibile su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 dal 20 maggio .

Articolo precedenteHomefront: il pre-order regala Metro 2033
Prossimo articoloDoW 2: Retribution avrà una open beta
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.