Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare di Ben 10 , la serie televisiva cartoon nata a fine 2005 dalle stesse menti di Man of Action , che ha riscosso un successo incredibile tra i più piccoli e non solo. Ebbene, ecco arrivare su console nextgen l’incarnazione videoludica della serie, firmata Papaya Studio e D3 Publisher .

Benjamin Tennyson , in arte ” Ben “, è un ragazzino che a seguito di incredibili circostanze arriva a possedere la capacità di trasformarsi in unidici (+ uno) alieni differenti, caratterizzate da peculiarità ben distinte, il tutto grazie ad una strana console portatile chiamata Omnitrix . Come insegna questo genere di avventure, ben presto gli straordinari poteri di Ben diverranno indispensabili per mantenere la pace nel mondo e sconfiggere i nemici di turno, grazie ai fidati compagni (nonché familiari) Gwen, Kevin e Max .

La serie televisiva si evolve nell’arco di numerose puntate e film, spaziando anche tra videogiochi per Playstation 2 e console portatili, fino ad arrivare a Ben 10 – Forza Aliena e l’ultima incarnazione della serie, Ben 10 – Ultimate Alien . Ed è proprio da quest’ultima avventura che Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction attinge a piene mani.

La caratteristica principale della serie è l’evoluzione dell’Omnitrix, ora divenuto Ultimatrix , che dal punto di vista videoludico permetterà all’utente di potenziare ogni forma aliena in cui Ben potrà trasformarsi.

Trasformista

Rivolto ad un target di videogiocatori che spazia da 12 (questa l’età di partenza fissata dal PEGI) ai 16 anni, Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction rappresenta il classico tie-in in grado di appassionare e divertire solo a patto di essere un fan della serie e, quindi, di conoscere tutte le vicende passate e di avere familiarità con i personaggi.

Purtroppo, infatti, nel gioco non è presente alcuna scheda caratteriale o riferimento alla serie televisiva, mancanza per la quale chi non ha mai seguito le avventure di Ben si sentirà assolutamente fuori contesto.

L’avventura è basata su di un classico gameplay hack’n’slash a scorrimento di nuova generazione, ricco di features extra e di qualche spunto preso in prestito da altri generi.

Come già detto, la peculiarità di Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction , che è poi quella della serie televisiva, è la fantastica abilità di Ben di trasformarsi in ben dieci forme aliene differenti, ovvero FangoFiammante, EcoEco, Omosauro, Scimparagno, Armadillo, Vortice, NRG, Anfibio Fulminante, SparAcqua, Gelone ed un’ultima extra che però non vi sveliamo.

Il gioco è strutturato in livelli, e prima di partire l’utente potrà scegliere con quali quattro forme aliene partire. Essendo rivolto ad un target d’età piuttosto basso, gli sviluppatori hanno ben pensato di suggerire quali alieni sono consigliati -o meglio, indispensabili- per affrontare nel migliore dei modi i diversi capitoli.

Una volta scelte le quattro forme che Ben potrà assumere, attraverso la pressione del tasto LT e muovendo lo stick analogico destro nella direzione in cui vi è l’icona della forma aliena desiderata, Ben ne prenderà le sembianze in men che non si dica, senza spendere alcun tipo di energia. Lo switch tra la forma naturale di Ben e quella aliena è praticamente il fulcro di tutto il gioco, e la semplicità d’uso rende tutto più gestibile.

Ogni forma aliena disponibile disporrà di quattro attacchi extra differenti, che saranno un’ottima variante -e più spettacolare- della semplice e costante pressione del tasto azione. Premendo il grilletto destro RT, verranno mostrate le quattro icone che si riferiscono rispettivamente alle quattro mosse speciali, attivabili con Y, X, B ed A. una qualsiasi di questa mossa distruttiva costerà una quantità di vigore, totale o parziale, che potrà nuovamente essere ripristinata uccidendo i nemici con l’attacco base.

Come tutti i giochi action di questo tipo, aspettatevi l’alternanza di lunghi corridoi e stanze ampie piene di nemici, di cui sbarazzarvi con determinate e potenti mosse per ricevere punti abilità. I punti abilità potranno essere spesi nell’ormai consueto market, scegliendo inizialmente il ramo di personalizzazione, e che andranno a potenziare le forme aliene. Ognuna di queste potrà essere potenziata dal punto di vista delle Specialità o degli Attributi: nella prima categoria verranno potenziate le quattro mosse distruttive, mentre nella seconda la forza generale, la velocità e la salute.

Il dover switchare tra una forma aliena e l’altra non si riduce ad una semplice variazione di approccio nello sconfiggere i nemici, ma, soprattutto, servirà per superare i vari enigmi ambientali presenti nel gioco. Seppur questi siano molto facili e con suggerimenti troppo spinti, capiterà di doversi trasformare per saltare su una piattaforma alta, abbattere un muro o utilizzare un preciso potere in possesso di una forma aliena per avanzare.

Salvo alcune sezioni platform ormai consuetudinarie e i boss di fine capitolo, Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction non offre nient’altro.

Non è quella che si definisce “gioia per gli occhi”

Quando si arriva al lato tecnico dei tie-in, quello che eventualmente c’è di buono nel gameplay viene puntualmente annullato, anche se ci sono felici eccezioni a confermare la regola (qualcuno ha pensato a quel capolavoro di Batman: Arkham Asylum? ).

Ebbene, Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction non fa differenza, e propone un comparto tecnico insufficiente.

Seppur il doppiaggio risulti davvero ben realizzato, salvo qualche problema di campionamento generale e di mix con le musiche, graficamente il titolo è più che insufficiente, limitandosi a proporre il minimo indispensabile per risultare gradevole agli occhi dei più piccoli, ma che niente ha a che vedere con gli standard odierni (e con alcuni recenti tie-in).

Il prodotto è debole anche dal punto di vista della longevità, ma gli extra e i vari trucchi a disposizione potrebbero aumentare un po’ il divertimento.

Meglio cartoon

Ben 10 Ultimate Alien: Cosmic Destruction *è un titolo che consigliamo solo ed esclusivamente ai fan della serie televisiva che non possono fare a meno di acquistare il “loro” gioco.

Purtroppo chi non ha familiarità con la saga si sentirà un pesce fuor d’acqua per tutta l’avventura, e mai all’interno della stessa o coinvolto emotivamente. Il gameplay, al 90% action, è basato tutto sulla possibilità di trasformarsi in quattro forme aliene tra le undici (10+1) disponibili, e alla lunga il senso di ripetitività si farà sentire inevitabilmente, ed Il comparto tecnico insufficiente non aiuta per niente il titolo.

Il nostro consiglio? Resta in tv Ben, è lì che dai il meglio per i tuoi fan!*

CI PIACE

E’ Ben!
\nTanti personaggi da impersonare, tutti molto differenti

NON CI PIACE

Molto trascurato a livello tecnico
\nLa giocabilità poteva essere migliore
\nAlla lunga annoia

5.5Cyberludus.com
Articolo precedenteLe nuove offerte per gli iscritti PSN Plus
Prossimo articoloNuove avventure Nintendo per Spongebob
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.