Circa 200 persone rischiano di perdere il posto di lavoro a meno di trasferirsi a Montreal, in Canada: sono i lavoratori dello studio Kaos che, secondo fonti interne anonime , è a rischio di chiusura.

Il direttore generale, David Votypka, interviene affermando che, al momento, nessuna strategia è stata esclusa . THQ, che è proprietaria di Kaos, ha infatti aperto di recente lo studio di Montreal, che ha una capacità di circa 400 persone e lo stesso direttore di Kaos, Votypka, sostiene che si sta cercando di sfruttarlo per progetti futuri.

Attualmente Votypka sta negoziando con THQ per cercare una soluzione per il futuro dello studio, ma ammette che New York, la loro sede attuale, è tra i luoghi più costosi per mantenere uno studio , e pertanto un eventuale trasferimento in Canada avrebbe risvolti positivi .

Articolo precedenteArrancano gli stipendi degli sviluppatori
Prossimo articoloLicenziamenti in casa Disney
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.